logo

FORUM dei pellegrini
per Chiedere – Discutere – Confrontarsi
Trovare amici e compagnia per il cammino

–––––––––––––––––––––––––––
Direttore del forum: Francesco Urso

whatsapp


AL 9 novembre 2016 gli iscritti alla Mailing List del "Forum dei pellegrini" sono 3168
Per condividere qualsiasi cosa con gli iscritti alla lista spedisci una e-mail a forumpellegrini@libreriaeditriceurso.com
e noi saremo ben lieti di distribuire il tutto a tutti.

Per sapere di più
FORUM DEI PELLEGRINI
convegno
10-11 dicembre 2016
VENEZIA
CONVEGNO NAZIONALE
DI APPASSIONATI DEI VARI CAMMINI
  E DI PELLEGRINI, POETI E SCRITTORI
VICINI AL FORUM DEI PELLEGRINI
La poesia del cammino e il cammino della poesia
Informazioni di base

Per entrambe le giornate (sabato 10 e domenica 11 dicembre)
il riferimento è il medesimo per tutti i partecipanti:
Sala San Leonardo, Cannaregio 1584 – Campo San Leonardo, Venezia


Si tratta di una ex chiesa, da anni sconsacrata, usata per molteplici eventi culturali. Ecco come si raggiunge.
Per chi arriva in treno
Ricordiamo che per tante ragioni a Venezia conviene assolutamente arrivarci in treno. Attenzione ad arrivare proprio a Venezia Santa Lucia, dove il treno finisce la sua corsa.
Una volta usciti dalla Stazione FS di S. Lucia, scese le gradinate e raggiunto il piazzale, con le spalle alla Stazione prendere la calle a sinistra, Lista di Spagna (dove generalmente si indirizza tutto il flusso delle persone).
Dopo circa 250 m si apre Campo San Geremia: attraversarlo mantenendo la sinistra e imboccare la calle Salizada San Geremia. Appare subito dopo il Ponte delle Guglie: attraversarlo e imboccare la calle di fronte, denominata Rio Terà San Leonardo. Proseguire per circa 100 m tra le bancarelle del mercatino e sulla destra si apre Campo San Leonardo, nel quale, sul lato sud, si vede l’ingresso della Sala San Leonardo. Tempo medio richiesto: circa 8-10 minuti.
Per chi arriva in auto
Chi proprio vuole arrivare in auto, ha possibilità di parcheggio principalmente al Tronchetto (sconsigliamo per tanti motivi i garage di Piazzale Roma). Dal Tronchetto, parcheggiata l’auto, si può prendere il “People Mover”, sorta di monorotaia che porta in 3 minuti a Piazzale Roma; oppure si possono prendere i vaporetti ACTV, ma sono molto più lenti e costosi. Raggiunto il lato nord di Piazzale Roma, a fianco dell’Hotel Santa Chiara, salire sul grande Ponte di Calatrava (Ponte della Costituzione) e, attraversato il Canal Grande, si scende nella fondamenta che, proseguendo inevitabilmente sulla destra, dopo 150 metri porta sul piazzale della Stazione Ferroviaria di Venezia Santa Lucia. Da lì, seguire le indicazioni descritte più sopra per chi arriva in treno.


PROGRAMMA


SABATO 10 DICEMBRE 2016
•   Ore 11.00 – A partire da quest’ora sarà aperta la Sala San Leonardo (Cannaregio 1584 – Campo San Leonardo, Venezia) per accoglienza e punto d’incontro di chi arriva.
•   Ore 14.00 – Per chi ha scelto di passare la notte a mo’ di pellegrino (cioè dormendo per terra con proprio sacco a pelo), trasferimento, tutti insieme, al luogo in cui si dormirà la notte, per depositare colà gli zaini. Fondamentale quindi arrivare alla Sala San Leonardo al massimo entro le 14.00!
•   Ore 15.00 – Partenza dalla Sala San Leonardo: in cammino a piedi e con poesia alla scoperta della Venezia meno nota, lontano dai percorsi turistici, guidati da Giulia e dai ragazzi del  'Club des poetès' di Bassano del Grappa.
Ore 20,00 – Cena insieme (ristorante da definire in base al numero delle adesioni)
•   Ore 21,30 – Dopo cena: canzoni, interventi di poeti, condivisioni di esperienze...
DOMENICA 11 DICEMBRE 2016
CONVEGNO – SALA SAN LEONARDO
•   9,30 – Apertura del Convegno
•   9,35 – Andrea Martini, Presidente della Municipalità di Venezia, Murano, Burano, porta i saluti della città
•   9,40 – Introduzione di Francesco Urso e Liliana Calabrese (voce e chitarra);
•   10,00 - Relazioni e discussioni sui seguenti temi:
o   “2016, anno dei Cammini”: luci e ombre di una realtà divenuta di massa. 
o   Il “fermento progettuale”: tra riscoperta di vecchi Pellegrinaggi e creazione di nuovi.
o   Le  esperienze della Sicilia (Cammino Madonna delle Milizie, Antica Trasversale Sicula, ecc,),  della Sardegna (Cammino delle Cento Torri) e di altre località italiane;
•   11,00 - Consegna dell'incipit della Carta sull’Ambiente di Venezia IL RESPIRO DELLA TERRA, affinché i Camminanti la diffondano al mondo; con Isabella Albano: Omaggio a Madre Terra; Antonella Barina: La poesia come atto di denuncia; la canzone "Il Respiro della Terra";
•   11,15 – "I numeri del cammino di Santiago negli ultimi dieci anni”, di Oriano Rinaldo;
•   11,30 – Poesia  e Cammini: l’esperienza poetica del gruppo 'Club des poetès' di Bassano del Grappa
•   12,00 – discussione
•   12,30 – PAUSA PRANZO
•   14,30 – RIPRESA DEI LAVORI - Presentazione del libro frutto del Progetto Sincronicità lanciato durante il Convegno del Forum dei Pellegrini 2015, a cura di Fiorenzo Zerbetto;
a.  interventi degli autori;
b.  lettura di alcune sincronicità vissute lungo i Cammini;
c. discussione
•   16,30 – Chiusura del Convegno. Saluti e ringraziamenti
Il tutto, come sempre, intercalato dalla magia delle canzoni e della chitarra di Liliana Calabrese; da interventi di poeti, da segnalazioni e informazioni sui programmi del prossimo anno.
NB: il presente programma può essere soggetto a variazioni. La versione più aggiornata sarà proposta in questo sito web.

HANNO GIÀ ADERITO: Fiorenzo Zerbetto, Francesco Urso, Liliana Calabrese, Italo Benedetti, Lilia Urso, Moustafa Hegab, Renato Rizz, Oriano Rinaldo, Salvatore Spadaro,  Francesca Gobbato, Maria Antonia Forte,  Agostino Guerrini, Tiziana Cardella, Carmela Di Rosa, Pietro Mandia, Salvatore Lentini, Rosa Maria Tringolo, Paolo Lentini, Elena Maruelli, Alice Maruelli, Roberta Morasca,


foto


CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO



 

DALLA PRESENTAZIONE DI FRANCESCO URSO PUBBLICATA NEL VOLUME


Il "Progetto" del "Forum dei pellegrini", che sembrava un sogno al Convegno di pellegrini e poeti di Chivasso di dicembre del 2015, dopo un anno è diventato realtà. In tutto sono ventotto le testimonianze incredibili raccontate per la prima volta tutte assieme, con la meraviglia e la sorpresa di persone il più delle volte non allineate ortodossamente con la fede tradizionale, o che hanno fatto fatica – non solo ad accettare l’eccezionalità di ciascuna di queste esperienze, ma anche a parlarne –, e che, tuttavia, hanno sentito la necessitò di doverlo fare, non appena sono venuti a conoscenza della nostra iniziativa.
Sembra molto evidente, che questa nostra visitazione di esperienze su dimensioni finora poco conosciute tra camminatori debba aver necessariamente un seguito con altre edizioni più ampliate di questo stesso volume, o con altre iniziative a proposito.
Come direttore del "Forum", e anche come editore, ringrazio quanti hanno preso a cuore il "Progetto", nonché il pellegrino Fiorenzo Zerbetto, non solo per la preziosa collaborazione, ma per la gioia, che ogni volta mi ha dato, nel condividere ogni pagina, e ogni aspetto, di questo nostro piccolo capolavoro di autenticità.

***
Chiediamo di partecipare all'appuntamento di Venezia del 10-11 dicembre a chiunque sia interessato ai cammini (nulla è dovuto per adesione o per quote improbabili!). Lo raccomandiamo in modo particolare a tutti quelli che ci hanno inviato i loro scritti e che sono stati tutti inseriti nel volume. A loro sarà consegnata gratuitamente una copia del volume domenica pomeriggio 11 dic., oppure spedita al loro indirizzo in caso di assenza.Per contattarci inviare emal a forumpelllegrini@libreriaeditriceurso.comPer sapere di più: http://www.libreriaeditriceurso.com/narrativa/sincronicita.html


I NOSTRI PRECEDENTI CONVEGNI DEL FORUM DEI PELLEGRINI

IN RILIEVO:

CONSULTA
l'elenco dei libri distribuiti

dalla Libreria Editrice Urso
sui cammini europei del pellegrino

ANTICA
TRASVERSALE SICULA

foto
CLICCA IN QUESTO LINK
DEL FORUM

ABBIAMO IL PIACERE DI PUBBLICARE
IL RESOCONTO DI OGNI TAPPA

DELL'EDIZIONE 2016
DI QUESTO SPECIALE CAMMINO CULTURALE

CLICCA QUI per pagina ufficiale
dell'ANTICA TRASVERSALE SICULA

 

playlist
playlist

LA NOSTRA PLAYLIST
DI CANTI DI PELLEGRINI

copertina
Gianni Francesco Clemente
Elisa Fiora
Psicologia dei cammini sacri
2014 16°, pp. 118
€ 9,00acquista

Cosa avviene quando due persone senza particolari aspettative decidono di intraprendere il cammino di Santiago di Compostela? Succede che vivono un’esperienza inattesa e straordinaria, uno dei momenti di maggiore intensità della loro vita. Negli anni si appassionano e seguono con interesse la letteratura dei cammini sacri, scoprendo come molti pellegrini riportano le stesse sensazioni ed emozioni. Dalla loro personale esperienza e dalle conoscenze in ambito psicologico e medico, hanno intuito come i cammini sacri possano divenire un metodo potente per rafforzare e rigenerare se stessi dal punto di vista fisico, psicologico e spirituale.

 

immagine
Gratianus
Verso l'arca d'argento
I misteri del Cammino di Santiago

2011, 8°, pp. 268, ill.
€ 22,00acquista


«Come ci si purifica in Dio? Noi (alchimisti) abbiamo, prescindendo da tutte le regole e regolette, che cambiano da cultura a cultura, un sistema specifico molto preciso ed è la quiete interna. Puoi ingannare gli altri ma non te stesso, perché lo sai. La quiete dipende da una infinità di cose, dalla tua cultura, dalla religione, dagli insegnamenti. Se tu sei in quiete tutto va bene, anche tu stai bene. Questo è un insegnamento che trovi dappertutto, è molto vecchio. Però la cosa fondamentale è un’altra, cioè non è che puoi decidere tu le cose che disturbano la tua quiete, perché ormai, alla tua età, hai una serie di vincoli che dipendono dalla tua educazione, e dalla vita che hai fatto. Senza rendertene conto ci sono cose in cui credi, e cose che reputi sbagliate, che fanno parte della tua intima essenza. Allora cercare di arrivare a liberarsi completamente dai propri pregiudizi è più faticoso e lungo che non accettarli serenamente e gestirseli, tanto poi se ne vanno da soli. È quello che spiego in termini operativi. Cercare di purificare al massimo i materiali all’inizio, come fanno alcuni, non serve a niente, perché durante l’opera la materia si libera da sola delle sue impurezze. Mettili dentro (al forno) come viene, certo decentemente puri... poi ci pensa lei (la natura) a eliminare le impurità. Questo vale per l’operatore, per l’artista. La natura fa lei le cose! Non le devi fare tu. Non puoi, non devi sostituirti alla natura».
Da un colloquio con Paolo Lucarelli

Inizia a camminare verso Compostela, la conoscenza,
senza chiederti se riuscirai nell’impresa.
Lascia il dubbio alle tue spalle, e volgi lo sguardo davanti a te.
La Natura deciderà il tuo destino.

copertina
Fiorenzo Zerbetto
Piccoli - Grandi
Miracoli del/nel
Cammino di Santiago

2010, 8°, pp. 112
€ 12,00acquista
Indubbiamente originale nella forma come nei contenuti, questo libro-testimonianza è scritto con parole semplici, centellinate, ma dense di significati. Di facile e veloce lettura, piacevole e immediato sia nella parte di prosa sia in quella in versi, è adatto a chiunque e offre altresì spunti rari di riflessione, di comprensione, di meditazione, sul senso stesso di molti aspetti della nostra società, della spiritualità e del vivere.
Ai tanti appassionati che abbiano già percorso il Cammino di Santiago de Compostela (oppure Pellegrinaggi analoghi quali la Via Francigena, ecc.), questo libro dà opportunità di riconoscersi e riviverne emozioni, atmosfere, stati d'animo e dell'anima. A chi invece il Pellegrinaggio non l'abbia ancora affrontato, ma desideri mettersi in cammino, questo libro fornisce spunti e stimoli per non limitarsi a un semplice ‘trekking' ma ampliare l'esperienza vivendola pienamente in tutta la sua multidimensionalità.

Il mistero...
Luis Charpentier
Il mistero di Compostela
Una via iniziatica
che attraversa i millenni

2006, 8°, pp. 222, ill.
€ 19,00acquista


La ricostruzione del Cammino che porta a Santiago che Charpentier opera con questo libro, attraverso corrispondenze inattese che portano ben più lontano del nord della Spagna, rivela elementi soprprendenti: leggende, storie di giganti e di dei, enigmatici frammenti linguistici provenienti dalla misteriosa lingua basca, confraternite di costruttori con i loro segni segreti...