FORUM
per i cammini europei del pellegrino

per Chiedere - Discutere - Confrontarsi
Trovare amici e compagnia per il cammino

---------------------------
Direttore del forum: Francesco Urso

"Dal FORUM DEI PELLEGRINI a cura della Libreria Editrice Urso"
Per condividere qualsiasi cosa con gli iscritti alla lista
spedisci una e-mail a forumdeipellegrini@libreriaeditriceurso.com
e noi saremo ben lieti di distribuire il tutto a tutti.
Maggiori informazioni su http://www.libreriaeditriceurso.com/santiago

Camminatori innamorati per l'eternità

Le ombre della storia accrescono il mistero di Compostella.
La polvere del cammino si innalza come il fumo dall'immenso botafumeiro del cuore.

(Serge Grandais, della congregazione di Saint-Vincent-de-Paul, L'ange de Compostelle)

Il museo di Limoges custodisce una pietra tombale del XIV secolo Chiamata «del Buon Matrimonio». Vi si vede una coppia di sposi, che si dice fossero pellegrini di Compostella, con inciso un epitaffio. La tomba c'è realmente, ma nessuno può dire se i fatti sono veri e leggendari.

«Passante, fermati e osserva questo luogo.
Questo antico monumento viene detto: Buon Matrimonio.
Due corpi pieni di virtù, due cuori amici di Dio [ ... ].
Riposano qui. Il Poitou li generò,
la Galizia li chiama e Limoges li custodisce».

La storia si svolge nel Poitou, all'epoca del buon re Luigi il Santo. Due giovani della parrocchia di Saint-Martin-de-Loutizié nel giorno del matrimonio fanno voto comune di compiere l'anno seguente un pellegrinaggio a San Giacomo di Compostella. All'apparire della bella stagione si mettono in viaggio. Mentre fanno tappa nella città di Limoges per venerare le reliquie di san Marziale, la giovane donna si ammala gravemente. Purtroppo la pellegrina non riuscirà ad andare più avanti. Prima di morire però ha fatto giurare al tenero marito che lui proseguirà anche senza di lei fino al santuario galiziano. L'uomo, dopo aver fatto seppellire la sua cara sposa e nonostante il dolore terribile, compie il suo voto come aveva promesso, per amore verso la sposa e per devozione a san Giacomo. Sul cammino del ritorno l'uomo si ferma a Limoges; ed è tanto il dolore per il ricordo struggente della sua amata che se ne muore a sua volta.

«Il cielo li mette d'accordo, nemmeno uno si perde:
la donna muore qui senza poter andare oltre:
le si fa una tomba di grandezza abituale
che accolga il suo corpo. Tuttavia lo sposo,
madido di lacrime, non torna indietro.
Ma compie il suo voto e al ritorno, guarito
dai mali del corpo, il ricordo straziante
della sua perdita ritorna, e gli causa la morte»

E quando si procede alla sepoltura del pellegrino ...

«Allora Dio si manifestò onnipotente.
Si apre la tomba: e senza sforzo alcuno
la sposa si ritira abbastanza per fargli posto,
monito agli sposi ad amarsi per sempre.
Affinché, avendo vissuto nella divina grazia,
possano vedere il cielo alla fine dei loro giorni».

Dunque, riferisce la leggenda, avviene un fatto prodigioso. Nel momento in cui si vuole seppellire il corpo dello sposo nella stessa tomba, la sua compagna si gira leggermente sul fianco destro per stargli di fronte e fargli posto. I due giacenti della pietra tombale illustrano questa storia, che nessuno sa se abbia un'origine reale. Il marito è adagiato sulla schiena, avvolto in un largo mantello, le mani sul petto; i piedi posano su un leone o un cane, emblema di forza o di fedeltà. La sposa giace sul lato destro, porta un'ampia pellegrina, e i suoi piedi posano sopra un sauro, una lucertola o un drago.

alle pagine 99 e 100 di Il libro d'oro di Compostella

Libro d'oro...
Martineaud Sophie
Il libro d'oro di Compostella

2005, 8°, pp. 288
€ 26,50acquista


Questo libro racconta, di secolo in secolo, l'avventura spirituale e le vicende umane di un centinaio, tra le migliaia di pellegrini "giacobei" che affollano la storia o solo la leggenda.
Protagonista di tutte queste storie rimane il cammino, il mettersi alla ricerca di qualcosa o di Qualcuno, o magari solo di se stessi, in una sfida spesso estrema fatta di sudore, fatica e sofferenza, solitudine e insieme solidarietà.


Rubato il Liber Sancti Jacobi

immagine


E' stato rubato il Liber Sancti Jacobi (Libro di San Giacomo) meglio conosciuto con il nome di ‘Codex Calixtinus’, custodito nell'archivio storico della Cattedrale di Santiago.
Gli articoli della stampa Spagnola:

Simonem

logo
Un nuovo sito di informazione e condivisione per i pellegrini in cammino verso Roma:
un piccolo contributo in più per la Via Francigena
www.camminandosullaviafrancigena.com

 

chatL'IMMAGINE CHE VEDETE QUI A SINISTRA
CORRISPONDE ALLA CHAT
CHE VIENE CONDIVISA DA libreriaeditriceurso.com
& avolesi.it & superscuola.com & pellegrinibelluno.it & diquipassofrancesco.it

USA LA NOSTRA CHAT
per comunicare con gli altri pellegrini

PELLEGRINI IN CHAT
mediante questo link:
http://www.libreriaeditriceurso.com/public/urso_santiago/visubox/box.asp
by libreriaeditriceurso.com

Assegnati un "NickName", così ogni qual volta ti collegherai col tuo computer, uscirai dall'anonimato e chiunque ti potrà riconoscere e si ricorderà di te.

Condividi la nostra chat su una tua pagina web
SCARICA E AGGIUNGI
il codice che ricaverai da alle tue pagine
(comunica a info@libreriaeditriceurso.com
che anche tu stai utilizzando la nostra chat)


logo Libr. Ed. Urso

IN RILIEVO:


Menu principale:

Announcements
Ai Forum

Poesie
Un po' di Storia
Itinerario e tappe
Equipaggiamento
Hanno fatto il Cammino
Link Utili
Libro degli Ospiti
Libri e Guide
Tutti i libri
Attivita' utenti

Libri da non perdere...

CONSULTA l'elenco dei libri distribuiti dalla Libreria Editrice Urso sui cammini europei del pellegrino

copertina
Monica D'Atti
Franci Cinti

La Via Francigena
del Sud
Da Roma ai porti
d'imbarco per la Terra Santa

2011, pagine 208, ill.
€ 20,00
acquista

Nel Medioevo molti pellegrini, dopo aver raggiunto Roma, proseguivano per la Terra Santa. Si andava così formando la Via Francigena del Sud, via gerosolomitana (verso Gerusalemme) oppure via romea per chi la percorreva in senso opposto.Oggi, grazie a un lavoro durato anni, è possibile rimettere i piedi sulle tracce degli antichi pellegrini, ripercorrere strade ricchissime di storia (l'Appia antica, l'Appia traiana...) e ritrovare ogni sera, il sapore e il senso dell'ospitalità di un tempo.Da Roma fino alle coste della Puglia: un cammino in 30 tappe attraverso una terra sospesa tra cielo e mare, passando gli Appennini proprio là dove sembrano scomparire.
Inoltre, la descrizione dettagliata del percorso a piedi e le varianti per la bici, le carte per orientarsi e le altimetrie, le ospitalità e i luoghi da visitare. Una guida unica che ricongiunge per la prima volta le tre peregrinationes maiores dell'antichità: Santiago, Roma, Gerusalemme.

http://www.libreriaeditriceurso.com

Oltre Santiago
Angela Maria Seracchioli
Di qui passò Francesco

2010, 8°, pp. 200, ill.
€ 18,00acquista

Sedici giorni con lo zaino in spalla tra Toscana, Umbria e Lazio tra foreste millenarie e vallate ricche di arte e di storia. La prima guida a piedi, sulle “strade di Francesco”, dai luoghi più noti come La Verna e Assisi a quelli meno famosi ma altrettanto affascinanti come Montecasale o il Sacro Speco di Narni. Un itinerario da seguire tutto d’un fiato oppure a tappe, costruendosi un percorso ad hoc. Un intero capitolo è dedicato a chi vuole percorrere l’itinerario in bicicletta. Tutte le informazioni, i percorsi, le cartine, i sentieri e i luoghi più suggestivi da non perdere; come e quando partire, le difficoltà, i chilometraggi, dove dormire, quanto si spende. E per ogni tappa gli avvenimenti fondamentali della vita di Francesco tratti dalle Fonti originali. Una guida per chi si sente pellegrino o per chi vuole semplicemente camminare alla scoperta di sentieri e orizzonti nuovi.

Cammino portoghese
IRINA BEZZI
GIOVANNI CAPRIOTI
A Santiago
lungo il cammino portoghese

2014, 8°, pp. 160, ill.
€ 18,00acquista


A piedi o in bicicletta, da Lisbona a Santiago de Compostela attraverso un sorprendente Portogallo, lungo una Via ricca di storia e poco frequentata.650 chilometri per rivivere lo spirito dei pellegrini medievali, in una dimensione raccolta e meditativa, ma senza rinunciare all'incontro con gli altri viandanti.Oltre alla splendida capitale, toccherete città d'arte come Coimbra e la fascinosa Porto. Mentre, con una variante di tre giorni, potrete raggiungere Fatima, meta cara a tanti pellegrini da tutto il mondo.
In questa guida: le carte, le distanze tappa per tappa, dove trovare accoglienza, le informazioni pratiche su quando partire, cosa mettere nello zaino e quanto si spende. Inoltre, le indicazioni essenziali per godere delle opere d'arte che incontrerete lungo il Cammino.

 

copertina
Arrighi Aldo - Carla Figini
A Capo Nord
Un anno in bicicletta
lungo i mari d'Europa

2006, 8°, pp. 256, ill.
€ 14,50acquista


Una coppia trova la forza di dare un calcio alle convenzioni e agli obblighi sociali. Si licenzia e via, a seguire il proprio istinto e il grande sogno: pedalare lungo le coste d'Europa fino a Capo Nord, luogo dell'anima prima che punto geografico. Un viaggio di ventiquattromila chilometri; un anno a pedinare il mare tra incontri, baci, cieli cangianti dalle sfumature inedite, fino alla mezzanotte illuminata sella meta finale.
Ultimi post inseriti nel Forum

Urso-Avola

 

SEGNALA il nostro sito

il nostro sito

 

Torna su...