OLTRE IL CAMMINO... > Co-housing e cammini

Chi siamo

<< < (2/4) > >>

nino,lupo creativo:
Chi sonoAnagrafica
Nome, Cognome, data di nascita: Nino Guidi 12 02 1965 .
Luogo di nascita e residenza attuale: Pisa ,Marciana di Cascina (Pisa)  )
Nucleo familiare:  coniugato e padre di due figli ,Luca e Francesca .
Professione svolta: titolare di ditta artigiana individuale nel settore restauro del legno .
Indirizzo, telefono, mail, sito web, blog etc:  tel: via carraia 150 56021 marciana di cascina (pisa) 050 740884 3284671577 sito info@restauromobiliguidi.it  niguidi@inwind.it

Risorse per il progetto
esperienza decennale nel restauro del legno,  falegnameria e creazioni,diploma di aiuto cuoco, esperienze nella coltivazione di ortaggi con discreti risultati, ventennale attività di escursionismo e attualmente sto iniziando il corso per la qualifica di guida escursionistica ambientale . 
Disponibilità di tempo ed economiche:il Tempo disponibile sarà in funzione della complessità e dell'articolazione del progetto stesso ma presumo che possa dedicarvi due o tre periodi all'anno per 15-30 giorni ognuno. Dovrei comprendere meglio cosa si intende per disponibilità economiche per dare una risposta sensata ed eventualmente utile al progetto.
Luoghi per i quali si sarebbe interessati, con che modalità e tempistica: Lungo la via Francigena mi sembra ideale ,appropriato e scontato visto quale è l'obbiettivo del progetto. La località mi sembra valida nel centro Italia anche perchè immagino che chi ha promosso questa iniziativa abbia più esperienza in merito e sicuramente le conclusioni e i punti fermi che lo hanno spinto a promuovere ciò siano  frutto di lunghe riflessioni .
Desideri: Per una strana (nemmeno tanto) coincidenza e varie motivazioni personali in questo ultimo anno mi avevano spinto a cercare di fare un'esperienza simile a quella proposta. Io non ho fatto il Cammino di Santiago e solo alcuni tratti della Francigena ma troppo frammentati per poter affermare di essere entrato nello spirito del pellegrino. Sia le mie esperienze lavorative che di relazioni interpersonali mi hanno spinto a ricercare situazioni dove si possa collaborare senza dover pensare a logiche di profitto (anche se i vecchi ,a giusta ragione, mi hanno insegnato che quando si lavora la poesia ,almeno per la metà, va messa da parte). Io ,purtroppo non ho potuto partecipare all'incontro di fine anno perchè affrontare i tanti aspetti del progetto di persona mi avrebbe facilitato nell'esprimere la mia idea .Sinteticamente posso dire ,dopo aver compreso l'entusiasmo manifestato da Immacolata e aver letto i profili degli altri interessati,che ,sposando un esempio calcistico, se ci sarà un bravo Mourinho della situazione (magari un poco meno antipatico ma indubbiamente capace) potrà nascere una situazione interessante dalla collaborazione di persone anche molto diverse tra loro sia per provenienza che per formazione professionale ed umana. A questo proposito penso che sarebbe molto utile sia per il volontario che si può arricchire dell'esperienza vissuta sia per quello che potrebbe dare ai pellegrini o escursionisti in transito e sia per facilitare il compito al coordinatore di turno che i campi di lavoro non dovrebbero essere inferiori almeno ai 10 giorni continuati. Per il resto condivido pienamente quanto espresso qui sotto da Immacolata
"L’idea mia sarebbe una struttura, situata in una zona di passaggio della via Francigena ma vicina a dei centri abitati, così da poter essere riferimento per i pellegrini o comunque escursionisti che passano da li, e per le persone sul territorio. Come già espresso da Andrea e Chiara vedo un centro aperto a turisti/viaggiatori/pellegrini alla ricerca di un’ospitalità fuori dai soliti canoni, dove siano disponibili spazi utili per promuovere la socialità, da svariati corsi, siano di pittura, ceramica, taglio e cucito, danza, yoga e musica (non riuscirei ad immaginare la mia esistenza lontana da questa, qualunque genere sia) e chi più ne sappia più ne metta, a convegni (per intenderci, non quelli della Shell o della Pirelli), promozione e sviluppo della mobilità e vita sostenibile. Una forma di ospitalità che coinvolga gli ospiti e crei un ambiente amichevole e familiare. La vicinanza ai centri urbani per far si che il centro sia di utilità per coloro che in questi vivono, interessati alle attività sopraccitate, o che necessitino di un punto di ritrovo anche per momenti conviviali della loro (e nostra) collettività. Con il territorio credo si possa fare anche da punto di ritrovo per GAS e da riferimento, oltre che approvvigionamento, per le produzioni agricole locali e possibilmente biologiche. Mi sembra importante per quanto forse non da subito, che il centro si autosostenga economicamente e spero anche alimentarmente e energeticamente. Non ultimo, la promozione e il sostegno di realtà simili e  la collaborazione con le stesse. Infine, ma non per importanza, un centro dove si possa (dove io possa) crescere e imparare un modo di relazionarmi agli altri di collaborazione, interscambio e arricchimento e non di competizione, antagonismo. Mi sembra fondamentale sviluppare relazioni di apertura, rispetto e affetto tra i partecipanti, sia tra i "residenti" che con i "transeunti". Immagino una situazione elastica e in continua crescita ed evoluzione con in ogni istante partecipanti a "tempo pieno" e partecipanti "part-time".

Bisogni: Ricreare un ambiente a misura d’uomo che voglia vivere in armonia con gli altri suoi simili e con il mondo che lo circonda. Per cui oltre al bisogno di realizzare almeno in parte ciò che ho elencato nel punto sopra, per me è fondamentale che il centro sia situato in una zona non troppo densamente urbanizzata (non lo escludo all’interno di una cittadina) e vicina ad aree rurali e boschive, ma comunque vicino a centri urbani, perchè non cerco un isola felice separata dal mondo, ma un modo per vivere felici nel mondo.
Aspettative: una vita serenamente "insieme"."

Altro
Tutto quello che non è presente nei precedenti campi ma desideri comunicare

antonella mancini:
CHI SONO
Nome e Cognome: Antonella Mancini
Luogo di nascita e residenza: Roma ; data di nascita : 2/3/1957
Nucleo familiare: vivo con mia figlia Erica di 19 anni che il prossimo anno andra' a studiare a
Venezia.
indirizzi: email : toni.manci@hotmail.it ; cell. 3338632470
Professione: faccio da quasi 30 anni l' assistente amm.va in vari Istituti Superiori, ma di pensione non se ne parla.
Competenze utili per il progetto: Che buffo mi viene da pensare di non avere nessuna competenza particolare, ma sicuramente ho quelle che mi ha dato e mi da la vita vivendola tutti i giorni senza essermi mai scansata. Comunque mi piace cucinare [/left]e il mio desiderio sarebbe poter fare cibi buoni e sani(biologici) alle persone  con le quali condivido  la vita o poche ore di essa. Ho anche il progetto di fare il corso per hospitaleri.illo con della terra intr
Disponibilita' economiche: su questo punto mi devo ciarire le idee perche' vivendo del solo stipendio non sono molte, ma non voglio fermarmi prima di partire.
Luogo : lo immagino non isolato ma tranquillo con della terra intorno da poterci fare un orto, una serra o un piccolo vivaio.
Con i desideri ci vado cauta perche' li ho trattati male per tutta la vita ,comunque tutto questo e' un grande desiderio come quello di conoscervi a Pasqua

Disponibilita' economiche: Questo e' un argomento sul quale mi devo chiarire bene le idee perche' vivendo del mio solo stipendio non sono sinceramente un granche' ma non voglio fermarmi per questo.Vedremo....

Il luogo lo penso non isolato ma tranquillo con della terra intorno da poterci fare anche un orto , una serra o un piccolo vivaio.
per il resto vedro' incontrandovi a Pasqua.
ai desideri, beh tutti questi gia' lo sono e poi io mi ci accosto timidamente ai desideri perche' perch tutta

immacolata:
CHI SONO
Anagrafica:
Nome, Cognome, data di nascita
Gianluca Simionato nato a Mestre Venezia il 24 02 1964
Luogo di nascita e residenza attuale
nato a Mestre Venezia abito a Mogliano Veneto TV
Nucleo familiare
Io e mio figlio 22 enne
Professione svolta
Quadro amministrativo
Indirizzo, telefono, mail, sito web, blog etc
Via Mazzini 18 b ; gianluca.simionato@sile-piave.it; 349 7011013

Risorse per il progetto:
Competenze che si ritengono utili al progetto stesso
Competenze amministrative; contabili; fiscali;
Disponibilità di tempo ed economiche
Due mesi anno gestibili; non predeterminate
Luoghi per i quali si sarebbe interessati, con che modalità e tempistica
italia

Il mio centro ideale
Desideri
Bisogni
Aspettative

Altro
Tutto quello che non è presente nei precedenti campi ma desideri comunicare




immacolata:
Anagrafica:
Nome, Cognome, data di nascita         Rita Corapi 25 05 1974
Luogo di nascita                Monza
Nucleo familiare            single
Professione svolta            educatrice asilo nido
Indirizzo, telefono, mail         via fratelli cairoli 4 muggiò (MB)
                  Tel. 347 41 58 502
                  rita.corapi@gmail.com

Risorse per il progetto:
Competenze che si ritengono utili al progetto stesso: esperienza educativa con i bambini, shiatsu,   
Disponibilità di tempo ed economiche: al momento nessuna
Luoghi per i quali si sarebbe interessati, con che modalità e tempistica: fine Toscana/inizio Lazio, Trasferimento ma non immediato (4/5anni)

Il mio centro ideale
Desideri:  accogliere pellegrini/ospiti
Bisogni: vivere una dimensione “umana”, nel verde, rispettando i ritmi biologici miei e della terra
Aspettative: condividere risorse e gran parte degli spazi con persone “aperte” all’incontro con l’altro
Risorse da spendere
Attività/laboratori educative/didattici rivolte/i a bambini sul territorio

P.S. al momento mi interessa condividere questo percorso…ma vorrei sentirmi “libera” e non “vincolata” a progetti definitivi…                        Rita

immacolata:
Domenico ha deciso di migliorarla" e mi ha chiesto per ora di cancellare la vecchia versione...ma è più che mai con noi. Conto che quanto prima inserisca la nuova scheda  ;)

Navigazione

[0] Indice dei post

[#] Pagina successiva

[*] Pagina precedente

Vai alla versione completa