Login

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Seleziona la lingua:

Rubriche



* Grafica

*

Autore Topic: Pedrouzo – Santiago Km 21 ore di cammino 5,30, Maria Antonietta Nichele  (Letto 7365 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Francesco Urso

  • Amministratore
  • *
  • Post: 671
  • Ringraziamenti: +8/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • www.libreriaeditriceurso.com
DA ANTONIETTA, pellegrina iscritta a questo nostro FORUM, RICEVO QUESTO MESSAGGIO:

…vi invidio parecchio per il raduno che il giorno 11 dicembre vi troverà riuniti e al quale non posso partecipare per la troppa distanza che ci separa. L'esperienza del pellegrinaggio mi è rimasta dentro in modo incredibile e mi piacerebbe molto vivere un'esperienza così ,di condivisione tra fratelli di cammino, non potendo però esserci vi invio la cronaca del mio ultimo giorno di cammino, il mio ingresso nella città apostolica, il mio incontro con Santiago tanto sofferto ma più ancora desiderato, auguri a tutti e buon incontro
ultreia Antonietta

21 GIUGNO

Pedrouzo – Santiago    Km 21   ore di cammino 5,30


Ecco, ci siamo… partenza per l’ultimo tratto… ma è proprio vero? …davvero questi sono gli ultimi venti degli ottocento e più chilometri percorsi in questo mese? …che poi se si considerano quelli fatti per visitare città, paesi e villaggi… finisco col perdere il conto meravigliandomi ancor di più…
Anche oggi partiamo tremule lucciole nella notte… è veramente presto, sono da poco passate le quattro, ma la levataccia è stata doverosa in quanto il programma prevede di godere il sorgere del sole dal Monte del Gozo, che dista a quindici chilometri da qua.
Un violento acquazzone, ancor prima di partire, ci toglie ogni speranza di aurora e di alba ma sembra calmarsi presto e, senza lasciarci abbattere da sconforto e delusione, affrontando il buio della notte ci incamminiamo.
E’ una pioggerellina fina quella che scende ora, il resto gronda dagli alberi ma non importa, è l’ultimo tragitto immerso nella natura e va bene così.
Va bene camminare senza quasi vedere dove metto i piedi, inzaccherandomi ancora un po’ e con l’acqua che, doccia benefica, mi lava dalla testa ai piedi pensieri, fatiche e palta mentre l’oscurità lascia alla fantasia il compito di contemplare quel che l’occhio ancora non può vedere e così quando il giorno avanzando senza sfarzo né splendore, arriva a rivelare con il suo chiarore il mondo che c’è, volutamente lo ignoro e con lo sguardo mi spingo oltre per scorgere, da lontano, non tanto le prime luci o le prime case di Santiago quanto le guglie della cattedrale che della città è il cuore, che della cristianità è il simbolo, che del mio peregrinare è la meta.
Ancora un bosco di eucalipti che ci permette di tagliare fuori la strada nazionale poi, ancora, uno spazio aperto da costeggiare prima di rituffarci nuovamente in una oscura vegetazione… ultima occasione per proseguire anche con il cammino interiore…
Non provo euforia né sorpresa, non c’è magia né un senso di stupore… del lungo pellegrinaggio siamo ormai alla fine e… gonfio di tristezza è il mio cuore…
Quest’ultima parte di cammino ha ceduto il passo alla modernità… ed è il cemento che vuole raccontarmi quello che il cuore già sa… ma ancora non sono pronta a lasciarlo parlare e non perdo tempo a constatare il mutamento del paesaggio che può solo deludermi e rattristare, non perdo tempo a rimpiangere il verde dei boschi, dei campi o dei prati lasciando che prenda il sopravvento lo scoraggiamento che il nuovo scenario mi dà… lo sguardo s’allunga e spazia oltre per contemplare le nuvole che disegnano il cielo con grigie sfumature ovattate mentre nel contempo tendo l’orecchio all’abbaiare dei cani nei giardini e al cinguettio degli uccelli sugli alberi che, gioiosi, salutano il nuovo giorno e il nostro passare…
Mentalmente rivolgo un grazie al firmamento perché, in questo spazio di tempo, nessun aereo è decollato o atterrato nel vicino aeroporto permettendomi così di poter passare oltre ignorandolo completamente e… via con passi stanchi che tradiscono quella fatica che l’ansia di arrivare vuol negare e… ancora avanti… e avanti…

L’alto di Labacolla col rio omonimo dove gli antichi pellegrini usavano lavare corpo e vestiti quasi a mondarsi e purificarsi prima di presentarsi davanti alla tomba dell’apostolo… e poi su… inizia la salita al Monte del Gozo… il monte della gioia… qui, anticamente, i pellegrini ringraziavano Dio e forse, suppongo, lo ringraziavano cantando e piangendo, appunto, di gioia …ma questa marea di prefabbricati, questa serie di costruzioni a schiera che sono il nuovo rifugio completo di bar, ristorante, banca e ipermercato… fa venir voglia di piangere si ma …solo di rabbia.
A questa collina, così rovinata, perdono solamente l’omaggio che hanno fatto a Giovanni Paolo II, una costruzione (imponente ma non proprio bella) a ricordo della giornata mondiale della gioventù.
Questo grande Papa, pellegrino per eccellenza, proprio qui, nel 1992, ha riunito milioni di ragazzi da tutto il mondo e da qui è riuscito a rilanciare, recuperando il vigore del Medioevo, questo significativo pellegrinaggio che, dopo aver raggiunto il culmine nel XIII secolo, successive epidemie di peste, divisioni religiose e altre cause avevano fatto decadere.
Mancano ormai solo pochi chilometri alla meta… cinque o sei non di più… ci fermiamo per fare colazione… ci fermiamo per ritardare, almeno un po’, l’inevitabile conclusione… ma il vero motivo per cui mi fermo io è per assicurami che, al passo con i miei piedi, ci sia anche la mia anima…
Non c’è fretta ora… il Cammino è ultimato… la paura di non farcela è svanita… e inoltre non  piove più.. ma basta indugiare è ora di riprendere la via… giù dal monte incontro alla città fredda e rumorosa come lo sono tutte le città ma … il cartello con la scritta “SANTIAGO” fa si che le si perdoni tutto, il cartello SANTIAGO ci fa urlare di gioia, ce l’abbiamo fatta davvero… complimenti a tutti …e baci e abbracci sciolgono tensioni, muscoli ma soprattutto cuori.
Ora l’ultimo obiettivo è “LA CATTEDRALE” …e mentre avanziamo trionfanti zigzagando tra le macchine il dito, svelto, picchietta sul telefonino per scrivere messaggi di soddisfatta e orgogliosa gioia… “Santiago è nostra”.
A suon di SMS c’è un gran daffare per comunicare con chi, durante tutto il viaggio, è stato nei nostri pensieri per poter condividere con loro l’emozione di questo momento di gloria.
Entriamo nella città dell’apostolo attraversando la sua parte meno ospitale e più moderna dove, praticamente, non esistono né frecce gialle né altri segnali capaci di indicarci la giusta via da seguire… ma all’ingresso della città vecchia, la città di pietra, come viene definita, questo luogo riesce a recuperare tutto il suo fascino, il suo antico splendore… passando attraverso la Puerta del Camino torna la poesia ridestando in me la commozione che, prendendo il sopravvento, riesce a colmarmi di gioia sia la mente che il cuore.
Qui la provvidenza ci fa incontrare Ernesto, uno dei tanti pellegrini conosciuti per via, che si incarica di guidarci fino a “Praza do Obradoiro” e poi subito in rùa do Vilar dove dobbiamo metterci in fila per poter ritirare la Compostela, il sospirato documento ufficiale dell’avvenuto pellegrinaggio “DEVOTIONIS CAUSA” e infine, prima di lasciarci per andare incontro ad altri pellegrini, ancora a consigliarci e a guidarci verso un ostello dove, più tardi, potremo chiedere ospitalità, un convento francescano poco distante da qua.

Ora, finalmente soli e con il nostro prezioso documento stretto nella mano, è giunto il momento di fare il passo più importante… quello dell’ingresso in cattedrale per andare, finalmente, a ringraziare S.Giacomo, l’apostolo che, sull’esempio di Gesù, primo pellegrino della storia, si spinse fin qui, fino ai confini della terra perché la Parola di Dio arrivasse al cuore di ogni uomo… al mio cuore… è giunto il momento di andare a rendere grazie perché, nonostante la fatica, le vesciche e i dolori sono riuscita ad arrivare qua, punto d’arrivo di vera partenza, il giusto traguardo dal quale vorrei saper iniziare il nuovo cammino della mia vita che vuole e deve essere rinnovato nella speranza, nella pace e nell’amore che solo la fede dà.
Praza do Obradoiro…in questa piazza il cui nome significa “opera d’oro” un sentimento di timore e di inquietudine mi blocca… mi guardo intorno… il Palacio de Gelmirez, l’Hotel de los Reyes Catòlicos, il Palacio de Rajoy e il Collegio de san Jerònimo… e non so se stare o… andare …guardo la grande scalinata, del XVII  secolo, formata da due rampe con in mezzo la porta della cripta, osservo con stupore le due torri che, maestose sentinelle, si innalzano verso il cielo e, attente, vigilano e sorvegliano la città… il mio sguardo poi si posa sulla statua di Santiago che, dall’arco centrale, par che guardi proprio me… e …a quello sguardo riprendo a camminare.
Non so entrare dall’ingresso principale… ho bisogno di cercare una porta più piccola e un po’ più anonima… mentre dal cuore, timido, ma supplice, un canto risale…

“…tra le mani non ho niente spero che mi accoglierai… chiedo solo di restare accanto a te…”

I miei passi mi guidano verso piazza de la Platerias… ancora un attimo di esitazione e poi, finalmente, mi decido ad entrare… eccomi …sudata, stanca ed acciaccata…

“…sono ricca solamente dell’amore che mi dai… è per quelli che non l’hanno avuto mai…”

Il santuario è gremito di gente che attende l’inizio della S.Messa, di gente che, naso all’insù, si è lasciata rapire da si tanta bellezza, di gente che, pazientemente, attende di poter salire ad abbracciare il busto del santo o di scendere nella cripta a rendere omaggio alle sue reliquie custodite in una urna d’argento.
Mi guardo intorno intimorita e spaesata poi, facendomi coraggio, inizio ad avanzare anch’io, tra la folla, guardando e ammirando tutto con avidità.
Mi muovo a fatica per via della ressa e dello zaino ingombrante ed è un continuo chiedere scusa a quanti incontro sui miei passi mentre avanzo in cerca di un posto dove poter sostare per assistere alla celebrazione eucaristica del pellegrino che sta per iniziare e che sarà (per mia e nostra grande gioia) in lingua italiana.
A presiederla sarà il vescovo di Biella giunto qui in pellegrinaggio con alcuni fedeli della sua diocesi e la sua presenza, per un attimo, mi fa sperare che sì, vedremo il “botafumero” oscillare sopra le nostre teste per incensare odori e umori… speranza subito naufragata dalla notizia che è fermo per restauri…
Al termine della celebrazione torno fuori sulla piazza… c’è troppa gente e non mi va di andare ad abbracciare Santiago spinta dalla fretta di chi incalza alle mie spalle e poi ancora non ho raccolto tutti i miei pensieri… insomma… non sono del tutto pronta… ho bisogno di prendermi tuttora un po’ di tempo…
Eccomi quindi a ciondolare per via perché gambe, mente e cuore sono incapaci di fermarsi… dopo tanto camminare è davvero una gran fatica tenere i piedi fermi e dar tregua al mio pensare…

“…io lo so Signore che vengo da lontano
prima nel pensiero e poi nella Tua mano
io mi rendo conto che Tu sei la mia vita
e non mi sembra vero di pregarti così…”

Cammino per le vie di Santiago perché altra fame ci porta a cercare altro santuario… Casa Manolo è quello che Ernesto (ora di nuovo con noi) ci suggerisce e mentre lo raggiungiamo mi perdo nello sfavillio della vetrine che, numerose, offrono ai miei occhi un’infinita varietà di oggetti ricordo tra i quali, nelle prossime ore, mi perderò sicuramente per cercare tanti piccoli souvenirs da donare a quanti sono nel mio cuore.
Cammino per le vie di Santiago perché una strana inquietudine serpeggia in me… è come se una parte di me ancora non fosse arrivata… come se una parte di me si fosse persa … e non so dov’è…

“…quando busserò alla Tua porta
avrò fatto tanta strada.
Avrò piedi stanchi e nudi…”

“…se m’accogli mio Signore altro non Ti chiederò e per sempre la Tua strada la mia strada resterà… con la mano nella Tua camminerò…”

Ma…
Troppo… qui tutto è troppo… ed è in questo troppo che una parte di me si è smarrita… troppo solenne la liturgia… troppa la folla che intorno a me si stringe… troppo grande il tempio in cui ho cercato il senso del mio peregrinare… troppo ricco di fascino, di storia, di arte e di significato… troppo lunga la coda per raggiungere il santo e troppo grande e troppo fermo il botafumero che su me non ha effuso né aroma di pace né profumo di devozione… troppi i souvenirs che i negozi offrono e troppo abbondanti le porzioni al ristorante che ora appesantiscono il mio andare… e il troppo, aimè, come niente può confondere e disorientare… ma eccoci nella casa di san Francesco e spero, grazie a lui e al suo amore per sorella povertà, di poter fare un po’ d’ordine nel mio cuore turbato da dubbi e perplessità.

Appena varcato il portone, nel piccolo cortile che attraversiamo, la statua del Santo poverello e una bianca colomba posata sulla sua spalla, sembra mi dicano: -“benvenuta…” l’affabilità e la semplicità con cui veniamo accolti mi donano conforto, mi fanno sentire di casa e l’anima, finalmente a suo agio, sollevata e timida fra sé, e solo per sé, un canto francescano intona…

“…dolce è sentire come nel mio cuore
ora umilmente sta nascendo amore.
Dolce capire che non son più sola
Ma che son parte di un’immensa vita,
che generosa risplende intorno a me…”

non siamo, ancora del tutto accomodati che subito riceviamo un dono…
Siamo invitati a nozze.

Nella cappella di questo ostello, alle ore 19, Michela e Francesco, due giovani di Grosseto, concluderanno il loro pellegrinaggio unendosi in matrimonio.
Il celebrante, don Claudio, con sapienza divina e sensibilità umana squisita parla ai neo sposi (ma anche a tutti gli sposi presenti) dell’amore di Dio nonché del dono dell’amore umano che solo in Lui può trovare pienezza, facendo capire come, tutti i gesti così buoni, belli e carichi di sentimento di cui l’uomo è capace, possano essere sublimati e trasformati in sacra realtà, se vissuti nella sequela di cristo.
A questo regalo inatteso trovato al nostro arrivo qui ne segue un secondo.
Alle ore 22 dopo che il rifugio ha chiuso i battenti dietro noi che siamo gli accolti, veniamo guidati nuovamente nella cappellina dove ci viene consegnato un piccolo sasso sul quale è dipinta una, a noi ben nota, freccia gialla.
Mi guardo intorno incuriosita, una dolce musica riempie la penombra del luogo rischiarato solo dalla debole luce del lume che indica la presenza del SS. Sacramento e tutto ci invita al silenzio…
Frate Paco accende una lampada votiva… tre fiammelle che vogliono rappresentare la Fede, la Speranza e la Carità… una lampada che vengo invitata a tenere fra le mani qualche istante prima di posarla nelle mani di chi mi sta vicino… una lampada che passerà tra le mani di tutti prima di ritornare sull’altare… e prego…
“Dio luce del mondo, guida al mio cammino, possa anch’io divenire luce di vita testimoniandoti a chi mi sta vicino”.

Ancora un attimo di silenzio prima di una breve lettura del Vangelo che ci presenta Gesù luce del mondo e, a seguire, frate Paco ci dice…

PAROLE PER IL CAMMINO

Pace e bene:

In questa notte magica, nel cuore della città di Santiago de Compostela, che per molti giorni fu un sogno e una meta nella tua anima, ti do il benvenuto, camminante della vita. E voglio che tu sappia che noi santiaghesi siamo un po’ bugiardi perché diciamo che c’è un cammino che viene a noi però, in realtà, il segreto si radica nel fatto che non si conclude qui il tuo cammino, ma che adesso comincia. La tua vita è il tuo cammino.
Hai nella tua mano una pietra. Quella pietra è la tua vita: sei tu. Con la tua vita, come con una pietra, puoi fare due cose: buttarla nel cammino, e una pietra buttata al bordo del cammino non serve a niente. O, al contrario,  prenderla tra le mani affinché sia il cimento fermo e solido della tua nuova vita dopo aver peregrinato a Santiago. Sulla tua pietra c’è dipinta una freccia gialla, che tanto familiare ti risulta. La freccia indica sempre il cammino, la buona direzione verso la meta anelata. Il cammino è l’amore, così e come lo intuì circa duemila anni fa una persona eccezionale: Gesù di Nazareth, “cammino, verità e vita”. Se ami, starai camminando verso l’ansiata felicità alla quale aspiri. E alla fine del cammino sempre c’è una meta; la meta e la felicità piena, e quella felicità io la chiamo DIO.
Sei nella casa di san Francesco d’Assisi, un pellegrino come te, seguitore fedele di Gesù di Nazareth, anch’egli pellegrino. Questo è un focolare di pace e speranza. Oggi, in questa notte, sta con noi l’umanità intera. Ti invito affinché oggi nasca di nuovo, al meglio di te. A ritrovare il sentiero della semplicità che conduce alle radici del tuo essere (la vita si sostiene nelle radici). Domani andrai percorrendo nuovi sentieri, nuovi cammini. Ricorda che in tutte le circostanze della vita devi proseguire avendo attitudine di umile pellegrino che sa che tutta la scienza della vita consiste nel camminare verso un orizzonte di speranza.
Da qui, dal convento di san Francesco, nella città dell’apostolo, ti invitiamo a essere testimone della pace, della speranza e dell’amore.
L’amore è una rivoluzione ancora da fare, quella rivoluzione che può essere che stia iniziando nel tuo cuore. Ama e vincerai, come Gesù di Nazarerth amò fino ad aprirci le porte della felicità, una felicità che consiste nell’amare ed essere solidali. E quando ritornerai alla tua terra ricorda che un giorno sei stato con noi condividendo il meglio dell’umanità, la nostra capacità di amare. Ti benedico: cammina e ama. L’amore è il cammino. E DIO è amore.


Concludiamo questo momento di preghiera con il Padre Nostro recitato tenendoci per mano e il recitarlo ognuno nella propria lingua gli conferisce una musicalità nuova e solenne capace di farci sentire veramente parte dell’universo tanto che, l’abbraccio fraterno e vigoroso che a questo punto veniamo invitati a scambiarci, ha il potere di unirci non solo tra noi ma, anche, con tutto il mondo che noi rappresentiamo.

Ora mi sento veramente arrivata… ora la mia anima ha finalmente raggiunto la meta che i piedi già stamani avevano guadagnata… ora posso davvero dire…

“SANTIAGO … ECCOMI”

Praticamente ero partita con nello zaino il sasso dei miei peccati (lasciato alla cruz de herro) …ora mi ritrovo nelle mani un altro sasso… quello che mi accompagnerà nel mio futuro.
Ricominciare da Santiago una nuova vita, portando a casa un ciottolo con dipinta sopra una freccia gialla a indicare la via della luce, un sasso da non perdere mai di vista, la pietra scartata divenuta pietra angolare su cui tutto deve poggiare… e dopo tante cose che in questo viaggio ho perduto possa Santiago farmi trovare la forza e la capacità di non perdere mai ciò che veramente conta, la FEDE, la SPERANZA e la CARITA’… o meglio, non che le perda ma che finalmente le possa trovare proprio seguendo la freccia gialla che mi ha portata qui…

Che mi ha portata …ad limina Sancti Jacobi.
Buon cammino
Francesco Urso - www.libreriaeditriceurso.com

Offline antoniodonatelli

  • Pellegrino Redattore
  • *
  • Post: 265
  • Ringraziamenti: +9/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Grazie Antonietta,
il cammino quello della vita, tra difficoltà e delusioni ma non solo..., ci deve sempre aprire il cuore alla speranza e all'amore verso tutte quelle persone che attraversano il nostro sentiero. La semplicità e il saper accogliere, vissuti  sul cammino di Santiago, sono le braccia del nostro vivere quotidiano.
Buon cammino sempre, antonio 

Offline antonietta nichele

  • Pellegrino
  • **
  • Post: 38
  • Ringraziamenti: +0/-0
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Grazie Antonietta,
il cammino quello della vita, tra difficoltà e delusioni ma non solo..., ci deve sempre aprire il cuore alla speranza e all'amore verso tutte quelle persone che attraversano il nostro sentiero. La semplicità e il saper accogliere, vissuti  sul cammino di Santiago, sono le braccia del nostro vivere quotidiano.
Buon cammino sempre, antonio

Offline antonietta nichele

  • Pellegrino
  • **
  • Post: 38
  • Ringraziamenti: +0/-0
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
grazie Antonio per le tue parole, è stato un cammino molto sofferto ma anche molto significativo. Spero di poterlo rivivere un giorno, è un sogno questo che conservo nel cuore, non passa giorno, infatti, che  io non riviva quell'avventura,  grazie anche a quanto posso vedere e leggere su questo forum che mi consente di arricchire i ricordi di quei giorni rinnovandoli con nuove emozioni. Emozioni che mi regalate tutti voi che, pubblicando le vostre esperienze, siete diventati i miei nuovi compagni di viaggio.  ultreia

Offline cinzia69

  • Pellegrino
  • **
  • Post: 113
  • Ringraziamenti: +1/-0
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Ho appena terminato di leggere il racconto del tuo ultimo giorno di cammino e mi sono ritrovata con le lacrime agli occhi.
Le parole che hai scritto, soprattutto quelle che in modo inaspettato provenivano dal più profondo spazio del tuo cuore, mi hanno commossa.
Grazie M. Antonietta di avermi fatto rivivere quel momento straordinario...
Grazie di cuore
Cinzia
Non ci sono giornate grige, basta solo saperle colorare

Offline antonietta nichele

  • Pellegrino
  • **
  • Post: 38
  • Ringraziamenti: +0/-0
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Grazie a te, anch'io leggendo il tuo blog giorno per giorno ho rivissuto quell'esperienza, quell'appuntamento quotidiano un po' mi manca perché mi rinnovava un sacco di emozioni, emozioni che ora ritrovo nella chat e leggendo diari di altri pellegrini. Il bello di queste "esperienze di penna" è che continuano nel tempo e regalano emozioni a volte uguali a volte meravigliosamente nuove facendoti sentire sempre in cammino e sempre con nuovi amici.


 

Cammino di Santiago

Aperto da PIERO ASTI

Risposte: 0
Visite: 2448
Ultimo post 15 Febbraio 2010, 19:15
da PIERO ASTI
Cammino di Santiago

Aperto da Claudio

Risposte: 4
Visite: 4271
Ultimo post 23 Agosto 2010, 10:18
da ox
cammino di Santiago

Aperto da Annalisa

Risposte: 0
Visite: 2266
Ultimo post 13 Giugno 2010, 21:53
da Annalisa
Cerco compagno di viaggio per il cammino di Santiago settembre-ottobre

Aperto da Lela75

Risposte: 1
Visite: 4791
Ultimo post 13 Febbraio 2011, 15:49
da luisa
cammino di Santiago in bici

Aperto da Alessandro Gabrielli

Risposte: 1
Visite: 816
Ultimo post 02 Luglio 2017, 18:50
da dulca
Da Reggio Calabria… verso il Cammino di Santiago

Aperto da Francesco Urso

Risposte: 0
Visite: 4495
Ultimo post 06 Aprile 2011, 18:42
da Francesco Urso
cammino di santiago

Aperto da debora975

Risposte: 0
Visite: 2033
Ultimo post 07 Luglio 2012, 00:18
da debora975
The Way: Il Cammino di Santiago raccontato dal regista Emilio Estévez

Aperto da Francesco Urso

Risposte: 0
Visite: 2278
Ultimo post 27 Agosto 2012, 11:43
da Francesco Urso
TRAILER - ''TERRA E CIELO - IN CAMMINO VERSO SANTIAGO''

Aperto da Francesco Urso

Risposte: 2
Visite: 3516
Ultimo post 20 Settembre 2012, 20:15
da sardina_10
Da Laveno a Santiago - Il pellegrinaggio di M. Antonietta ed Emilio

Aperto da Francesco Urso

Risposte: 0
Visite: 1965
Ultimo post 01 Dicembre 2012, 10:59
da Francesco Urso

* Immagini, foto e video random dalla Media-Gallery

 
carello per UN CAMMINO NELLA STORIA
 Visto: 528
Inserito da italo benedetti
il 26 Feb 2010
in Anno 2010
 
a 179
 Visto: 499
Inserito da Sebastiano
il 26 Ago 2009
in Anno 2005
 
100 7788
 Visto: 23
Inserito da Francesco Urso
il 16 Apr 2019
in Cammino Madonna delle Milizie 2018

UrloPellegrini

16 Novembre 2019, 22:04
*Sabato 23 novembre 2019* – Una rappresentanza del “Cammino della Madonna delle Milizie” sarà presente al Meeting “Vie Sacre Sicilia” a Scicli (Rg). Alle 10.00, apertura Expo Vie Sacre Sicilia presso Palazzo Spadaro e alle 10.30, Meeting Vie Sacre Sicilia con presentazione dei Cammini Sacri siciliani e incontro sul tema “Cammini, fede e comunità”.
31 Agosto 2019, 17:28
IL 3 NOVEMBRE CI INCONTREREMO A VIGEVANO Il prossimo incontro del "Forum dei pellegrini" e della Libreria Editrice Urso di fine anno sarà domenica 3 novembre 2019 a Vigevano (Pv) e ciascuno parteciperà gratis con la propria esperienza di cammino, con un suo personale racconto, o con la sua poesia, o la poesia che ha ricevuto dagli altri. Seguono in qusti mesi i dettagli dell'evento. Fummo già una volta a Vigevano nel novembre del 2011… In questo link una sintesi di quell'esperienza... http://www.libreriaeditriceurso.com/archivio%20mailing%20list/luciapervigevano.html
28 Agosto 2019, 11:47
Benvenuta nel Forum Nella La Bruna, di Noto (Sr), camminatrice di parecchi cammini e ottima compagna di cammino!
19 Luglio 2019, 16:51
buonpomeriggio
28 Giugno 2019, 11:44
Da sabato sera 29 giugno cinque pellegrini siciliani (di Avola) saremo a Lisbona per un cammino verso Fatima e poi verso Santiago De Compostela. Penseremo a voi tutti pellegrini che visitate questo magnifico Forum, e se tutto andrà bene l'11 arrieremo a Santiago... (siamo costretti per ragioni di tempo a saltare qualche tappa). Buon Cammino
28 Giugno 2019, 07:38
cerco compagni cìvia degli dei luglio-agosto
20 Maggio 2019, 08:55
Dopo tanti cammini negli scorsi anni, ragioni di ...... età mi inducono quest'anno a avventurarmi solo sul finale del Sanabrense da Ourense a Santiago. Io mi avvio da Ourense il 14 giugno, trovo qualche amico lungo la via ? ultreya a tutti
14 Maggio 2019, 18:41
Buon giorno, ho intenzione di fare uno dei percorsi in bici con un amico ai primi di settembre. Vorrei avere delle risposte circa i percorsi migliori, come funziona, i voli a/r , dove si dorme, dove si mangia, i costi, insomma gradirei avere un consiglio da una esperienza diretta. Grazie
11 Maggio 2019, 11:35
Niko 11:33 Buongiorno a tutti. Siccome ho un amico che ha intenzione di intraprendere il Cammino di Santiago fra qualche mese, volevo assicurarmi che questa chat funzioni in modo da assisterlo in caso vi fosse bisogno . Potreste darmi conferma che leggete cio' che ho scritto e quindi funziona per me ? Grazie
10 Maggio 2019, 11:22
Cerco compagnia per il cammino a San Thiago Ho a disposizione dal 1 al 15 settembre
23 Aprile 2019, 23:39
Buonasera a tutti, sono nuova nel forum e sto da tempo meditando quando e come intraprendere il camino. Mi piacerebbe fare la tratta da Léon a Santiago considerando che avrei a disposizione circa 15 giorni. Pensavo idealmente al mese di Settembre ma sono aperta ad altre opzioni, qualcuno sa darmi qualche dritta sul costo generale da prevedere indicativamente e del tempo medio che il tutto potrà richiedere? Abito a Parigi ma sono aperta a condividere l’esperienza con persone che abitano anche in Italia o altrove e motivati come me a scoprirlo in tutta la sua bellezza =) ps. Ho presto 30 anni e sono una persona molto sportiva e socievole ! Grazie a tutti per le risposte in anticipo, namasté =)
22 Aprile 2019, 23:09
Ciao a tutti. Se no nuovo in questo forum. Volevo capire come fare a scrivere un post vero e proprio per chiedere delle informazioni sul cammino. Grazie a chi mi risponde
16 Aprile 2019, 16:30
Cerco qualcuno che divide un Taxi con me da Bibbiena a La verna il 21.04.2019 (cammino san francesco)
11 Aprile 2019, 15:46
Causa impossibilità di partenza da parte di un membro di un gruppetto di pellegrini, cedo i seguenti biglietti aerei Ryanair: da Milano Bergamo a Santiago di Compostela partenza 17/04/2019 ore 19:15: da Santiago di Compostela a Milano Bergamo partenza 26/04/2019 ore 16,25. Priorità e due bagagli a mano. In totale € 75,00. Oneri di cambio nominativo a mio carico. Buon Cammino.
11 Aprile 2019, 14:41
Vorrei incamminarmi per la via francigena, sono di Milano, magari 2 3 giorni o anche piu. Non ho mai fatto camminate del genere anche se sono un camminatore, vorrei unirmi a qualche gruppo esperto, ciao Diego
17 Marzo 2019, 19:11
cerco compagno/a nei primi 27 giorni del mese di maggio x percorrere le 18 tappe tra Burgos a Santiago di Compostela x contattarmi il mio cellulare 3423773237 vanda buon cammino
06 Marzo 2019, 12:51
Ciao! Mi chiamo Elena e ho 18 anni e sono di Torino. Questa estate vorrei fare il cammino di Santiago e cerco una compagnia femminile, pensavo di iniziare il viaggio con il treno e via dicendo, partirei a luglio. Chi vuole unirsi?
27 Febbraio 2019, 17:49
CAMMINO BEATO ANTONIO ETIOPE Ogni anno il 14 MARZO A PIEDI DA AVOLA AD AVOLA ANTICA Il Cammino del Beato Antonio Etiope si svolge ogni anno proprio il 14 marzo. Circa 6 km in salita leggera, e 6 km in discesa con un paesaggio fantastico. Appuntamento dei partecipanti alle 15 in Piazza Teatro, ad Avola, davanti alla Chiesa di Santa Venera. Fino alle 17,00
18 Febbraio 2019, 15:54
se chiedete info non esitate a contattarci alla mail: tsunami1979@tiscali.it a breve useremo anche il contatto che troverete sul sito dell'albergue.
18 Febbraio 2019, 15:53
Ciao a Tutti. Dal 12 Aprile ci sarà un nuovo Albergue, sul cammino di Santiago, gestito da Italiani! Quandi accoglienza genuina e cibo nostrano * Albergue Irugoienea, a Espinal Auzperri. 6km dopo Roncisvalle.
16 Febbraio 2019, 23:38
Ciao a tutti. Vorrei fare il cammino ad agostio x un paio di settimane. Partirei da SJPD cerco compagnia
13 Febbraio 2019, 21:17
Ciao a tutti- Cerco compagni di viaggio per dividere le spese per taxi da Lourdes a SJPD arrivo a Lourdes il 1 aprile 2019 nel tardo pomeriggio Bergamo alle ore
Visitatore
17 Gennaio 2019, 13:28
Ciao mi leggete?
26 Dicembre 2018, 23:35
Ciao a tutti, sono Sara di Caserta, nel periodo di luglio/agosto vorrei fare il Cammino di Santiago (diciamo gli ultimi 100 km) e arrivare dopo anche a Finisterrae. Vorrei fare un cammino economico, religioso, ma anche vedere luoghi tipici, vorrei formare un gruppetto di 4/5 persone, anche tra maschi e femmine. Se siete interessati fatemi sapere.
16 Settembre 2018, 12:21
3/4 NOVEMBRE 2018 CONVEGNO NAZIONALE DI POETI E PELLEGRINI a Somma Lombardo (Va). Senza quota di adesione e senza costi organizzativi. Ciascuno si pagherà eventuali sue colazioni, pranzi e cene. Aderire con un messaggio a convegno@libreriaeditriceurso.com
10 Settembre 2018, 23:55
Ciao sono Leonardo di Novellara (RE), ho 25 anni. Cerco compagno/a di viaggio per via degli Dei da Bologna a Firenze alla ricerca degli antichi tratti della Flaminia militare romana. 6 giorni di cammino. Pernottamento in strutture economiche. Partenza prevista il 30 Settembre ed arrivo il 6 Ottobre a Firenze.
10 Settembre 2018, 23:53
Ciao sono Leonardo di 25 anni di Novellara. Cerco compagno/a di viaggio per via degli Dei da Bologna a Firenze alla ricerca degli antichi tratti della Flaminia militare romana. 6 giorni di cammino. Pernottamento in strutture economiche.
31 Agosto 2018, 14:17
Ho fatto il cammino nel 2008 vorrei rifarlo ai primi di maggio 2019 con tranquillità
28 Agosto 2018, 21:09
Ciao sono Elena parto agli inizi di ottobre cammino francese partenza Saint Jean. Atterro a Lourdes...Chi si unisce?
28 Agosto 2018, 21:09
Ciao sono Elena parto agli inizi di ottobre cammino francese partenza Saint Jean. Atterro a Lourdes...Chi si unisce?
17 Agosto 2018, 09:02
Partiremo in due da Irun il 2 settembre per dieci giorni fino a Santander. Qualcuno farà lo stesso cammino del nord?
12 Agosto 2018, 02:07
sarei interessata ad effettuare il cammino portoghese con partenza 18 agosto da roma, mi piacerebbe trovare compagni di viaggio
05 Agosto 2018, 12:57
Salve ragazzi Buona domenica sono Filippo 38 anni di Salerno , sono interessato a fare il cammino di santiago partenza fine maggio 2019 durata 30/35 giorni cammino francese...chi fosse interessato a farsi questo viaggio in compagnia mi contatti ...ciuaoooooooo
31 Luglio 2018, 06:50
Ciao a tutti sono Francesco 45 anni vorrei fare il cammino di Santiago per la prima volta e cerco compagnia per il viaggio. Vivo a Roma e vorrei partire per ottobre/novembre. Buona giornata
20 Luglio 2018, 14:59
Salve. Partiamo il 17 settembre 2018 da Lourdes. Cerchiamo persone per condividere taxi sjpdp, intorno alle 1730 ( ora di atterraggio aerei da Orio) siamo in 3 , altri 5/6? potete contattarci via mail
19 Luglio 2018, 13:06
Ciao a tutti mi chiamo Giulia ho 24 anni. Mi piacerebbe percorrere il cammino di Santiago passando dalla via Francese. Essendo la prima volta vorrei qualche informazione sul periodo migliore, e se c’e qualcuno che vorrebbe viaggiare in compagnia mi sentirei più sicura! Grazie
11 Luglio 2018, 08:41
CiAo!vorrei fare il cammino da Ponteferrada in mtb cerco guida grazie
30 Giugno 2018, 19:57
Ciao! Sono Cristina e atterreró a Lourdes il 9 luglio per le 17.30 circa. C'è qual he interessato per la condivisione di un taxi quel giorno?
29 Giugno 2018, 16:13
Ciao a tutti! Sono Inno, arrivo A Ponferrada da Roma-Madrid il23 Agosto. per intraprendere il camino il 24 mattina...compagni cercasi*
28 Giugno 2018, 19:04
Ciao a tutti mi chiamo Francesca e sono della Sardegna.Parto per il camino di Santiago il 18 Agosto da cagliari e il 22 da Milano per Lourdes.Ho fatto nel 2012 una parte di camino da Burgos a Santiago,allora mi avevate aiutato tantissimo.CE' qualcuno che arriva a Lourdes il 22 AGOSTO per condividere la partenza per Saint Jean?
26 Giugno 2018, 22:14
Ciao sono Lara . C'è qualcuno che parte tra il 12 e il 15 agosto per il cammino di San Francesco?
25 Giugno 2018, 17:11
Ciao! Sono Margherita e atterreró a Lourdes il 9 luglio per le 17.30 circa. C'è qual he interessato per la condivisione di un taxi quel giorno? 😉
24 Giugno 2018, 20:22
Io arrivo ad Arezzo il 2/8 alle 8,45 c’e Qualcuno che condivide con me il viaggio fino a La Verna?
Fab
18 Giugno 2018, 22:55
Sono Fab. Ho gia fatto il camino a piedi nel 2015 e in bici nel 2016. Ho fatto nel 2017 la via franchigena e nel 2018 l'itinerario di santa Rosalia. Nel 2019 vorrei rinizuare il giro con il camino di Santiago.chi mi farebbe compagnia?
14 Giugno 2018, 12:03
ciao a tutti! mi chiamo Alice sono di Torino. Vorrei fare un tratto di via Francigena a partire dal 14-15 luglio per una decina di giorni circa. Vorrei arrivare a Roma e sto ancora riflettendo sul punto di partenza. E' la prima volta che mi metto in cammino e cerco qualche compagno di viaggio. Scrivetemi *
13 Giugno 2018, 22:35
Io vorrei partire ad agosto e fare Da Laverna ad Assisi
13 Giugno 2018, 22:35
Io vorrei partire ad agosto e fare Da Laverna ad Assisi
Visitatore
30 Maggio 2018, 14:41
Cerco compagni di viaggio con partenza da Leon, dal 12 luglio in poi. È il mio primo cammino e vorrei farlo in compagnia..anche se so che lungo il viaggio non si è mai da soli,!
12 Maggio 2018, 12:55
Ciao a tutti, il 25 maggio dalla stazione di Madrid raggiungerò sarria, per poi proseguire il giorno seguente in direzione di Santiago. Cerco compagnia, se qualcuno si trova sul tragitto in quei giorni, mi scriva senza problemi. Ciao a tutti
11 Maggio 2018, 18:37
Chi vuole unirsi per fare la Francigena dalla Lunigiana? Partenza verso il 20 di AGosto

* ChatPellegrini

NickName? - clicca qui
ShoutBox condivisa da:
Libreria Urso
Pellegrini Belluno
Condividi la chat

Calendario

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
Compleanni
M d: g.catella@libero.it (73)
M d: Eurimacosecondo (70)
M d: Sebastiano (51)
M d: anselmo48 (71)
M d: dino65 (54)
M d: luciaperozzi (52)
M d: Ernesto Vignoli (73)
M d: juan emilio gammino (62)
M d: salvatore54 (65)

Foto random

 
100 0578
 Visto: 144
Inserito da Francesco Urso
il 26 Mag 2014
in Anno 2014

* Statistiche

  • *Utenti Totali: 3249
  • *New Entry: Mydear

  • *Posts Totali: 6426
  • *Topics Totali: 2217
  • *Online Oggi: 59
  • *Most Online: 663
(02 Gennaio 2019, 08:39)
  • *Utenti: 0
  • *Visitatori: 21
  • *Totale: 21

* Top Autori

* Ultimi 5

Mydear
16 November 2019
arapacis
14 November 2019
Laweewrun
13 November 2019
Angelandrea
13 November 2019
lillos57
08 November 2019

* Contatore

Creato da Sebastiano BASILE - www.superscuola.com