logo FORUM
per i cammini europei del pellegrino

per Chiedere – Discutere – Confrontarsi
Trovare amici e compagnia per il cammino

–––––––––––––––––––––––––––
Direttore del forum: Francesco Urso


Maggiori informazioni su http://www.libreriaeditriceurso.com/santiago

locandina

Se vuoi saperne di più sui cammini, ti consigliamo di leggere...
Tutti questi libri sono disponibili presso la nostra libreria
e puoi richiederli e riceverli a casa.
Copia e incolla i titoli che ti interessano
nel nostro modulo d'acquisto acquista
presente in tutte le pagine del nostro sito internet
oppure richiedili per telefono, o per lettera

Catalogo aggiornatoLIBRI SUI CAMMINI europei DEL PELLEGRINO
scarica IN PDF - scarica IN WORD


Anonimo,
Racconti di un pellegrino russo, 2013, 16°, pp. 384, € 9,90
Ardito Fabrizio,
Peregrinos. 33 giorni a piedi lungo il Camino de Santiago, 2005, pp. 224, 14,00
Ardito Fabrizio (a cura di), Il Cammino di Santiago, 2008, cm 27x23, pp. 211, illustrato, € 24,90
Arias Juan, Paulo Coelho: le confessioni di un pellegrino, 16°, pp. 240, 12,00
Arrighi Aldo - Carla Figini
, A Capo Nord - Un anno in bicicletta lungo i mari d'Europa, 2006, 8°, pp. 256, ill., 14,50
Artuso Nicola,
Il passo perfetto. Diario dal bordo. Cammino di Santiago, 2006, 16°, pp. 310, 15,00
Asolan Paolo,
A Santiago - Diario di un prete sul "camino", 2006, 8°, pp. 312, € 20,00
Bernuzzi Giovanni, Diario di Santiago, 2012, 8°, pp. 144, ill., € 15,00
Berson Georges,
Con San Giacomo a Compostela, 2008, 8°, pp. 160, ill., € 14,00

Bettinelli Giorgio, Brum brum. 254.000 chilometri in vespa, 2009, 16°, pp. 396, 9,50
Bettini Filippo - Gnisci Armando, Il cammino di Santiago. La giovane poesia d'Europa nel 1997, 1998, 8°, pp. 96, 7,23
Bezzi Irina - Caprioti Giovanna, A Santiago lungo il cammino portoghese, 2014, 8°, pp. 160, ill., € 18,00

Biolè Adolfo, Santiago – Là dove inizia il Cammino, 2011, 8°, pp. 112, ill., € 13,00
Bradford Ernle, Storia dei cavalieri di Malta - Lo scudo e la spada, 1977, pp. 254, 17,00
Büscher Tobias,
La via di Santiago e la Galizia, 2008, 8°, pp. 240, ill., € 15,00
Cacucci Pino,
Camminando, 1999, 16°, pp. 128, 6,50
Callegari Luciano - Lepore Federico
, A Santiago lungo il Cammino del Nord, 2009, 8°, pagine 256, illustrato, € 18,00
Camino de Santiago 1:150.000,
Da Saint-Jean-Pied-de-Port fino a Santiago de Compostela, 2010, 8°, ill., 8,00
Capizzi Maitan Donatella,
Lungo il cammino primitivo ed il cammino inglese - Due percorsi alternativi verso Compostela, 2014, 8°, pp. 168, 18,00
Cardoni Massimo, Sulla strada di Santiago - Consigli, informazioni, esperienze di un pellegrino da Roncesvalles a Compostela, 2009, 8°, pp. 160, 15,00
Cavallone Annachiara, Santiago de Compostela, 2010, 16°, ill. 160, € 11,90
Centini Massimo
,
Il cammino di Santiago, 2009, 8°, pp. 126, 6,50

Charpentier Luis
, Il mistero di Compostela – Una via iniziatica che attraversa i millenni, 2006, 8°, pp. 222, ill., € 19,00
Coelho Paulo, Il cammino di Santiago, 2009, 8°, pp. 248, 18,00
Coelho Paulo, Manuale del guerriero della luce, 2013, 16°, pp. 162, 10,00
Coloane Francisco
, Una vita alla fine del mondo - La straordinaria confessione di un vagabondo, 2001, 16°, pp. 252, 8,00
Coraggio Immacolata, Hospitaleros - Volontari sul Cammino di Santiago - Diario di un'esperienza straordinaria, 2012, 8°, pp. 208, 14,00
Cosi
Francesca - Repossi Alessandra, Il bastone e la conchiglia - Guida pratica e spirituale al Cammino di Santiago, 2010, 8°, pp. 194, ill., € 15,00

Costa Alessia, In viaggio per il mondo. Ragazze e ragazzi italiani alla scoperta delle principali città del mondo, 2002, 8°, pp. 240, 12,30
Curatolo Alfonso - Giovanzana Miriam,
Guida al cammino di Santiago de Compostela – a piedi, 2014, 8°, pp. 208, ill., 18,00
D'Atti Monica - Franci Cinti
, Guida alla Via Francigena. 900 chilometri a piedi sulle strade del pellegrinaggio verso Roma, 4ª edizione, 2013, pp. 256, ill., € 18,00
D'Atti Monica - Franco Cinti, La via francigena del Sud, 2011, 8°, pp. 208, 20,00

Deambrogio Marco, Le tre vie della vita. Il mio cammino di Santiago, 2013, 8°, pp. 192, Euro 16,00
De Bernardi Carla,
Contare i passi - Dai Pirinei all'Oceano sul Cammino di Santiago, 2010, 8°, pp. 304, ill., 17,00
De Bernardi Carla,
Tutte le strade portano ad Assisi, 2011, 8°, ill., pp. 264, 17,00

De Botton Alain, L'arte del viaggiare, 2002, 8°, pp. 256, 13,50
De La Héronnière Edith, La ballata dei pellegrini, 2004, 16°, pp. 270, 10,00
Delius Friedrich Christian, La passeggiata da Rostock a Siracusa, 1998, 16°, pp. 192, 8,00
De Maistre Xavier,
Viaggio intorno alla mia stanza, 1999, 8°, pp. 260, 15,49

Demetrio Duccio,
Filosofia del camminare, 2005, 8°, pp. 296, € 14,00
Di Nola M. Alfonso
, Inchiesta sul diavolo, 1979, 16°, pp. 200, 12,00
Fazioli Ernesto, I misteri di Santiago di Compostela, 2003, 16°, pp. 128, 12,50
Ferrarotti Franco,
Partire, tornare, 1999, 16°, pp. 160, 9,30
Fiorin Alberto,
Salam Shalom. Da Venezia a Gerusalemme in bicicletta, 2005, pagine 256,ill., 14,50
Fanzaga padre Livio, Pellegrino a quattroruote sulle strade d'Europa, 2005, pp. 256, 18,00
Galante Bruno, Buen Camino, 2005, 8°, pp. 192, 7,50
Galante Bruno,
Le strade delle dodici stelle, 2010, 8°, pp. 256, 10,00
Gandini Davide,
Il portico della Gloria (Lourdes, Santiago de Compostela, Finisterre, a piedi), 2003, 8°, pp. 304, € 23,60
Giulietti Paolo, A piedi a Gerusalemme - 350 chilometri di cammino in Terra Santa, 2008, 8°, pp. 176, ill., 17,00
Giulietti Paolo - Bettin Gianluigi, La via di Francesco, 2012, 8°, pp. 192, Euro 13,00
Gratianus, Verso l'arca d'argento - I misteri del Cammino di Santiago, 2011, 8°, pp. 268, ill., € 22,00
Greco Roberto,
Sicilia in mountain bike, 1995, 16°, pagine 208, ill., copertina plastificata, € 13,94
Grún Anselm, In cammino Una teologia del peregrinare, 2005, pp. 80,7,00
Hesse Hermann,
Poesie del pellegrinaggio, 1995, 16°, pp. 120, 5,16
Hesse Hermann,
Siddharta, 2011, 16°, pp. 202, 10,00
Hesse Hermann,
Storie di vagabondaggio, 1996, 16°, pp. 160, 3,00
Ivaldi Roberto,
La via delle Indie, 2000, 8°, pp. 484, 13,89
Kabat-Zinn,
Dovunque tu vada, ci sei già. Una guida alla meditazione, 1999, 16°, pp. 224, 8,00
Kerkeling Hape ,
Vado a fare due passi - Le mie avventure sul Cammino di Santiago de Compostela, 2010, 8°, pp. 304,10,00
Kerouac Jack, Sulla strada, 2011, 16°, pp. 408, 10,50
Kerouac Jack, Viaggiatore solitario, 1996, 8°, pp. 176, 8,26
Kriyananda Swami,
Il sentiero, 2002, 8°, pp. 406, 19,65
Lamberti Bocconi Anna,
Sola sul cammino Il pellegrinaggio a Santiago de Compostela 1999, 8°, pp. 188,12,39
Latini Riccardo, Il Cammino di Santiago de la Costa noto anche come Cammino del Nord, 2009, 16°, pp. 248, ill., € 20,00
Latini Riccardo
, La Via Francigena da Canterbury alle Alpi, 2011, 8°, pp. 232, ill., 20,00
Latini Riccardo - Castagna Mariacarla, Guida al cammino di Santiago de Compostela in bicicletta, 2010, 8°, pp. 176, ill., 17,00
Lavarini Roberto, Viaggiatori - Lo spirito e il cammino, 2005, 8°, pp. 244, 16,00
Lombardi Gianluca
, Oltre Santiago - i vestiti bruciati, 2008, 8°, pp. 112, 10,60
Lusini Sandro, Destinazione Santiago, 2012, 8°, pp. 196, € 15,00
Maczak Antoni,Viaggi e viaggiatori nell'Europa moderna, 1992, 8°, pp. 520, 35,00
Magris Claudio,
Itaca e oltre, 1999, 8°, pp. 302, 11,36
Marani Diego
, Via della Plata - 1000 chilometri a piedi dal Sud della Spagna fino a Compostela, 2005, 8°, pp. 160, ill., 16,00
Marani Diego
, Seguendo i propri passi, 2010, 8°, pp. 128, 10,00
Mari Giuliano, 1.400.00 passi sulla Via Francigena, 2011, 8°, pp. 184, ill., 16,00

Martineaud Sophie, Il libro d'oro di Compostella, 2005, 8°, pp. 288, 26,50
Monte Sole Bike Grouo,
La via francigena un mountain bike, 2006, 16°, pp. 118, ill., 12,00
Mullins Edwin,
Il pellegrinaggio a Santiago de Compostela, 2004, pagine 256, 20,00
Nangeroni Alessandro,
Il diavolo, 1996, 16°, pagine 125, 6,00
Noterboom Cees,
Verso Santiago. Itinerari spagnoli, 2008, 16°, pp. 320, 9,00
Odifreddi Piergiorgio - Valzania Sergio
- con la partecipazione di Franco Cardini, La via lattea, 2008, 8°, pp. 324, illustrato, 9,00
Orciani Carola, Uno due tre... La via lattea a passo di donna, 2012, 16°, pp. 142, 12,00
Orlandi Elisabetta
,
UNMILIONEOTTOCENTOMILA PASSI – Io, il mio bambino e il cammino di Santiago, 2012, pagine 352, euro 19,00
Péricard-Méa Denise
, Compostela e il culto di san Giacomo nel Medioevo, 2004, 8°, pagine 422, 26,00
Peyer Hans Conrad, Viaggiare nel Medioevo, 2005, 8°, pp. 408, 9,50
Pirsig Robert M., Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta, 2005, 16°, pp. 414, 11,00
Pomara Letterio
, Santiago - La fuerza del Camino, 2006, 8°, pp. 178, 13,00

Potts Rolf, Vagabonding - L'arte di girare il mondo, 2008, 16°, pp. 210, 13,00
Rastello Anna, Il Cammino di Marcella, 2011, 8°, pp. 152, ill., 15,00
Rousseau Jean-Jacques,
Le fantasticherie del passeggiatore solitario, 2002, 16°, pp. 336, 8,50
Russo Natalino, Nel mezzo del Cammino di Santiago, 2010, 8°, pp. 208, ill., 16,50
Sarra Minichello Francesco
, Storia di Capizzi e dei suoi Santi, 2008, 8°, pp. 176, ill., 15,00
Saviozzi Cristina,
Come gufi nella notte - Storie di eremiti del nostro tempo, 2010, 8°, pp. 256, € 14,50
Seracchioli Angela Maria, Con le ali ai piedi - Nei luoghi di San Francesco e dell'arcangelo Michele, 2011, 8°, pp. 200, ill., € 18,00
S
eracchioli Angela Maria, Di qui passò Francesco, 2013, 8°, pp. 200, ill., € 18,00
Serex Anthony - Leroux Léonnard,
In cammino verso Santiago de Compostela, 2010, 8°, pp. 112, illustrato, 19,00

Servizio Nazionale per la pastorale giovanile, Ultreya Guida dello spirito per il Cammino di Santiago, 2004, 8°, pp. 108, ill., 6,00
Singul Francisco, Il Cammino di Santiago - Cultura e pensiero, 2007, 8°, pp. 320, ill., 25,00
Solnit Rebecca,
Storia del camminare, 2002, 8°, pp. 370, 12,00
Solcà Giancarlo,
Santiago de Compostela, 2000, pagine 152, 11,00
Stopani Renato ,
Guida ai percorsi della via Francigena nell'Italia meridionale, 2005, 8°, pp. 112, ill., 14,50
Stopani Renato, Il ''camino'' italiano per Santiago de Compostela, 2001, 8°, pp. 116, illustrato, € 14,50
Stopani Renato, La via Francigena. Una strada europea nell'Italia del Medioevo, 2003, 8°, pp. 190, ill., 19,50
Tresoldi Roberto,
I riti di iniziazione. Storia diffusione segreti, 2005, 8°, pp. 192, 12,90
Troisi Gaetano, Sotto le stelle della Galizia - Diario di un laico a Santiago de Compostela, 2010, 8°, pp. 256, 16,00

Tucci Alfredo, Il guerriero cosciente, 2003, 8°, pp. 258, ill., 39,00
Tuniz Dorino, Compostela. Il cammino del pellegrino, 2000, 8°, pp. 98, ill., 11,36
Vallardi, Dizionario italiano spagnolo - spagnolo italiano, 2004, 6,90
Von Meggen Jost
, Pellegrinaggio a Gerusalemme, 1999, 8°, pp. 202, 20,00

Walser Robert, La passeggiata,1976, 16°, pp. 116, 6,00

Zerbetto Fiorenzo, Piccoli - Grandi Miracoli del/nel Cammino di Santiago, 2010, pp. 112, 12,00

IN RILIEVO:

CONSULTA
l'elenco dei libri distribuiti

dalla Libreria Editrice Urso
sui cammini europei del pellegrino

LA CONDIVISIONE
COME ESPRESSIONE DI CIVILTÀ

Da anni, ormai, pratichiamo la collaborazione e la condivisione tra varie forze in campo che si occupano di cammini (soprattutto con Oriano di pellegrinibelluno.it e con diquipassofrancesco.it. Un nuovo gruppo di amici pellegrini si sono incontrati con la nostra esperienza di vita... Fanno capo a www.camminando.eu che è l'organo di comunicazione dell'Associazione Amici del Cammino di Santu Jacu e presenta tutte le informazioni necessarie a percorrere il Cammino di Santu Jacu in Sardegna (descrittivi, mappe, ospitalità, credenziale, testimonium, ...). Quest'ultimo sito sito raccoglie anche i descrittivi e le informazioni sui principali Cammini in Italia, Francia e Spagna, stilati da un camminante di lungo corso con tanti anni di esperienza da hospitalero sulle spalle. Tutti i contenuti sono gratuitamente scaricabili e sono pensati come servizio per chi vuole intraprendere i Cammini.
In questo civile e salutare cammino sempre in estensione ci capita di incontrare straordinarie persone e di conoscere cose che senza questa apertura mentale e lo spirito altruistico che ci distingue non avremmo mai conosciuto.
Mi piace oggi riproporre alla lettura dei visitatori del nostro Forum questo fantastico scritto di Flavio Barabba.
Buona lettura.


Francesco Urso

Fatti non foste per viver come bruti,
ma per seguir virtute et canoscenza.

Dante

Buon cammino!
(di Flavio Barabba)

Flavio

Io non sono un pellegrino nel vero senso del termine, piuttosto un camminante che visita ed osserva quel mondo là… Ho studiato un po’ di storia medievale dopo il mio primo cammino ed ho letto dei racconti e delle storie di tutti i generi sui cammini: alcune molto belle e toccanti, altre troppo impregnate di estasi e beatitudini e di luce dall’alto e dal basso da non poterne più. Ma penso di poter scrivere di quelle piccole cose che succedono tutti i giorni, che si sia pellegrino, camminante o turista. Non posso parlare di grande spiritualità, ma posso descrivere i sentimenti semplici che ritmano la vita di ogni giorno sui cammini, le abitudini così normali come alzarsi e vestirsi al mattino, infilare gli scarponi, prendere lo zaino in spalla e cominciare a camminare…
La parola Peregrinus fa riferimento a «per agra» (attraverso le terre, i campi), cioè a colui o colei che abbandona la sua casa e parte in cammino, diventando così un senza domicilio fisso moderno. Ma questa parola ci lascia intravedere anche delle esperienze fuori dal quotidiano e l’apprendimento di un modo differente di vivere. Insomma, il pellegrino è colui che, affrontando pericoli e percorrendo terre a lui sconosciute, trasforma le sue esperienze in conoscenza e saggezza, vivendo fuori dai canoni «normali». Da qui lo stupore e talvolta l’ammirazione di gente che viene a sapere che hai marciato km e km a piedi per dei giorni interi… e che ti chiede: perché?
Ma chi sono poi questi pellegrini??? La polemica a proposito dei veri e falsi pellegrini si ravviva spesso. È vero che il cammino, come quasi tutto, si è volgarizzato, tutto si è mescolato tra trekking e cammino. Vestirsi da pellegrino non fa il pellegrino… anche se certi fanatici rivendicano questo come un crisma di autenticità! I turisti abbondano, ma può darsi che finiscano il loro cammino come dei pellegrini autentici. Ed è vero che le sfumature sono infinite nel nostro modo di fare il cammino. Ci sono quelli che pretendono di fare il cammino perfetto con un controllo stretto su ogni tappa, su ogni pausa, su ogni rifugio, su ogni euro speso. Ci sono quelli, i bulimici, che ne vogliono sempre di più, di km, e quelli che cercano l’esoterismo e le luci cosmiche dappertutto. Il cammino soddisferà i loro desideri e riempirà di esperienze tutta questa gente, secondo il loro spirito e le loro coscienze…

Il cammino

Il cammino è in realtà il nostro cammino, perché é quasi impossibile sottrarsi alla nostra propria soggettività. Passo dopo passo, seguiamo questo cammino segnalato con frecce gialle e punteggiato da chiese e villaggi che alimenta il nostro immaginario privato, anche se poi va a fondersi nell’immaginario collettivo. Il cammino va diritto, talvolta, o serpenteggia, sale e scende, si fa rischioso o facile; sono delle circostanze che bisogna saper assumere, anche se oggi alcuni saltano, tagliano via le parti dure o difficili o noiose, come si salta da un programma all’altro alla televisione. Il cammino è anche il risultato medio tra le nostre aspettative e la realtà, tra il desiderio, la voglia e la nostra resistenza fisica e mentale, tra l’incognita dell’inizio con le sue paure e speranze e la gioia della fine, dello sforzo compiuto. Talvolta arriviamo a sublimarci, ma spesso quello che noi siamo nella vita reale emerge e ci condiziona, qui sul cammino, ed allora vediamo il barare con se stessi, la ricerca del più facile, la furbizia e le diverse facce dell’umanità che si installano, facendo il gioco ed il profitto di quelli che ne fanno un business.

I due bordi

Talvolta noi dimentichiamo che la vita ha due bordi. Noi nasciamo e la corrente della vita ci porta inevitabilmente alla morte. Anche il cammino ha due bordi, il dentro ed il fuori, l’inizio e la fine, la vita reale e la vita sul cammino, la realtà e l’irrealtà che si seguono e spesso si mescolano. Penso che il soggettivo e l’oggettivo vanno sempre insieme perché l’assoluto non esiste, non c’é oggetto senza soggetto, materia e spirito vanno insieme, ogni cosa ha la sua controparte. È vero che tra un bordo e l’altro, ci siamo noi, come tra cielo e terra, ed anche se sono mutevoli, ognuno di noi può riuscire la mediazione con la sua presa di coscienza. Ad ogni passo possono dialogare il mondo e l’io, fondersi il corpo e lo spirito.

Dal fondo del cuore

Questo punto di mediazione, di cui parliamo, è in verità il nostro cuore, a metà strada tra l’alto ed il basso, tra la destra e la sinistra. La mediazione del cuore si manifesta come un accordo tra sistole e diastole, tra pieno e vuoto, tra dentro e fuori. Talvolta è qui che si produce l’alchimia del Cammino. Le aritmie del carattere, le irregolarità del cammino devono risolversi nel cuore. Il suo battito dà l’impulsione, si fonde, danza con il nostro passo. Non sono forse i piedi e le gambe che fanno battere più o meno forte il nostro cuore? È per questo che c’è un cuore fisico e uno psichico e uno spirituale: chi lo sa? Può darsi che è per questo che non bisogna confondere la fatica delle gambe e quella dello spirito. È il cuore che cammina. Se il cammino non ha cuore, tutto diventa solo una passeggiata. Bisogna poi leggere il cammino con gli occhi del cuore per scoprire bugie ed illusioni…

Lo scopo

Noi andiamo a Compostella, all’Oceano della «Fine della terra», a 800-900 km circa dal punto di partenza, che per molti è a St Jean Pied de Port-Garazi o Roncisvalle-Orreaga. E malgrado il fatto che ci restano da percorrere molti km, il cammino rimane nello stesso tempo mezzo e fine. In realtà non ti porta da nessuna parte… forse, può darsi, a te stesso. Questo è il paradosso. Compostella e Finisterre erano già in noi prima, durante ed alla fine della marcia. Il cammino ti avvicina un poco più a te stesso, ma ti ricorda anche chi tu sei già, qui, ora, in questo momento preciso. Ad ogni passo tu arrivi ad «essere», essendolo, te stesso. Ma per questo è necessario che il nostro IO mantenga la direzione scelta marciando verso lo scopo, che sia la tomba, la chiesa, l’oceano, la montagna sacra, quel luogo dove l’odio scomparirà per fare posto all’amicizia ed alla fratellanza.

 

CONTINUA LA LETTURAlettura

 

Ultimi post inseriti nel Forum

il nostro sito

 


Torna su...