MAILING LIST della Libreria Editrice Urso - Avola (Sr)

il nostro sitoBenvenuti sul sito della Libreria Editrice Urso, dal 1975 un angolo di cultura ad Avola. catalogo catalogo catalogo catalogo Novità del mese Offerte del mese catalogo catalogo Acquista catalogo per informazioni catalogo
EDITORIA E VENDITA LIBRI AL DETTAGLIO VIA INTERNET
FacebookYouTubeTutto per Santiago de CompostelaTwittercontattaciwhatsapplibreriaCatalogo aggiornato
ISBN 978-88-6954


Al 7 ottobre 2016 gli iscritti alla Mailing List sono 1427
Per condividere qualsiasi cosa con gli iscritti alla lista spedisci una e-mail a mailinglist@libreriaeditriceurso.com
e noi saremo ben lieti di distribuire il tutto a tutti.
Maggiori informazioni su http://www.libreriaeditriceurso.com

Amore, valori, tradizioni che si tramandano ravvivati dalla fede nella Provvidenza divina


NELL’ULTIMO LIBRO DI MARIA SUMA
la storia della nonna s’intreccia
con quella dello sbarco degli Alleati tra il 9 e il 10 luglio ’43

di Marialucia Riccioli
(in LA CIVETTA di Minerva Anno VIII n. 12 – 24 giugno 2016 pag.
23)

logo

copertinaPer i tipi della Libreria Editrice Urso di Avola
è stato recentemente pubblicato
il racconto di Maria Suma
"Piena di grazie – Quell'indimenticabile 1O luglio 1943".

Tra storia e memoria si snoda la narrazione di Maria Suma, che spazia dalla microstoria, dal lessico familiare dei racconti della nonna e del pellegrinaggio ad Avola Antica del 2 luglio per la Madonna delle Grazie, alla macrostoria, la storia grande, quella dello sbarco degli Alleati nella notte tra il 9 e lO luglio del 1943. Una nonna ordinaria e speciale insieme, impegnata nel sociale fino agli ultimi anni della sua vita, che ha permesso a Maria Su ma di intrecciare i fili della memoria familiare all'ordito della storia dello sbarco degli Alleati in Sicilia.

Una Sicilia che profuma di nepitella, che nonostante la fame, le ansie le trepidazioni la paura, custodisce sentimenti, memoria, bellezza: questa l'essenza dello scritto di Maria Suma, che lavora sia su un registro popolare che più formale, spiegando nelle note a corredo del testo particolari storici, geografici, memoriali, dando ragione delle parole dialettali utilizzate, in un continuo altalenare tra il presente e il passato, che si avvalorano e si illuminano vicendevolmente di senso grazie al filo del racconto, che seleziona taglia cuce ricama un piccolo ma significativo ordito.

Una storia d'amore e di fede innanzitutto: la nonna consegna alla nipote la fragranza intatta del suo amore di gioventù, che a dispetto della guerra diverrà il padre dei suoi figli, fondando insieme a lei una famiglia solida e radicata nell'amore e nella Provvidenza divina, che grazie alla Madonna ha permesso ai due innamorati di ricongiungersi; la preghiera, baluardo nel pericolo, trama tutta la vita di questa nonna, che non abbandonerà mai né la fede né il tradizionale pellegrinaggio alla Madonna delle Grazie, di eremitica memoria, centro di spiritualità che neanche il "terribilissimo Terremoto" del 1693 o lo sbarco alleato sono riusciti ad abbattere, almeno nella sua sostanza spirituale.

Ecco il perché del titolo: piena di grazie è innanzi tutto la Madonna, la mediatrice di tutte le grazie, la "dispensiera" dei favori divini, lei per prima "gratia piena", ricolma dell'amore divino che si trasmette come fiamma (come ben ricordato da Dante, citato in esergo), lei "fontana vivace" di speranza. Ma gravida di grazie è anche la vita della nonna, che le grazie implora e ottiene e che, grata – da gratus, a, um, apparentato con gratia, gratis e gratitudo –, per gratitudine appunto, per grazia ricevuta non può far altro che trasmettere l'amore ricevuto, come fontana zampillante che non può far altro che scorrere (significative le metafore legate all'acqua e tutti i riferimenti geografici alle acque di Avola).

foto SumaMaria Suma (Avola, 1970), avvocatessa del Foro di Siracusa, è cofondatrice, insieme a don Fortunato Di Noto, dell'Associazione "Meter Onlus per la tutela dei diritti dell'infanzia", contro ogni forma di violenza e di sfruttamento. È intervenuta ed interviene, come relatrice, in numerosi convegni sui temi dell'abuso sessuale in danno dei minori e della pedopornografia on line, e ha curato, sui medesimi temi, le attività di sensibilizzazione e di formazione per docenti ed alunni in diversi progetti organizzati da enti pubblici e privati.

Nel 2003 ha partecipato, presso il Ministero delle Comunicazioni, al gruppo di lavoro Internet@Minori per la stesura del Codice di Autoregolamentazione Internet e Minori e ha elaborato, per l'Associazione "Meter", alcune proposte di legge, tra le quali quella contro la "pedofilia pseudo-culturale" e sui relativi reati di istigazione, recepita dalla legge di ratifica della Convenzione di Lanzarote.

Nel 2008 ha ricevuto il Premio "Sicilia", XV Edizione, Sezione per il Sociale, con la seguente motivazione: "per il suo costante e proficuo impegno a tutela dell'infanzia".
Appassionata di letteratura e di tutto ciò che è cultura e arte, ha risposto alle domande de "La Civetta di Minerva" per voi.

Com'è germogliata l'idea di scrivere un racconto sulle memorie della tua famiglia?

Come ho scritto nella prefazione, questo breve racconto nasce dalle narrazioni che la mia nonna materna mi ha sempre fatto, sin da quando ero bambina. Tramandare ai nipoti il ricordo di quel tragico ed indimenticabile evento era per lei importante, affinché il vissuto ed i sentimenti di quegli anni rimanessero nella memoria delle successive generazioni.

Ed infatti nel giugno del 1995 mi consegnò un documento, scritto di suo pugno, dove cristallizzava brevemente fatti, ansie, paure, sentimenti, sogni di un tempo doloroso ma fondamentale della sua (e di conseguenza, della nostra) vita. Ho voluto ricambiare quello scritto donatomi, con il mio. lo, tra l'altro, sono la prima dei cinque nipoti e come tale la depositaria di maggiori ricordi.

Come hai lavorato per scrivere il racconto? Che procedimento hai utilizzato per la sua stesura? Ci sono dei modelli cui ti sei ispirata?

Traendo spunto, oltre che dai racconti della nonna, anche dai miei ricordi personali e dai momenti vissuti con lei, in particolare il tradizionale pellegrinaggio del 2 luglio in onore della Madonna delle Grazie ad Avola Antica, ho scritto il racconto su due piani narrativi, aventi in comune, appunto, l'andare verso l'antico sito dove sorgeva Avola. Ho cercato poi di trasmettere con la scrittura le stesse emozioni che la nonna ha trasmesso a me: spero di esserci riuscita.

Non ho un modello particolare: ho tutti i modelli degli scrittori italiani che hanno contribuito alla mia formazione classica e degli scrittori siciliani, da Verga a Consolo, da Pirandello a Sciascia, che vivono dentro di me.

E c'è la mia sicilianità!
In ogni caso prediligo il romanzo storico perché ritengo importante la trasmissione della memoria: un popolo senza memoria è destinato a morire.
Anche per la mia tesi di laurea, in Diritto Canonico, ho trattato un istituto giuridico di carattere storico, analizzando, come una paleografa, dei documenti del 1600, anteriori al terremoto del 1693.

Quali sono i progetti cui ti stai dedicando?

Ho in cantiere alcuni progetti, sempre di carattere storico: uno riguarda la mia città e uno la mia professione.

***

Maria Suma
PIENA DI GRAZIE – Quell'indimenticabile 10 luglio 1943
2016, 16°, pp. 56
Libreria Editrice Urso
Collana "MNEME" n. 47
€ 8,00 acquista
ISBN 978-88-6954-106-3

I PERIPATETICI DI ELORO
CAMMINATE FILOSOFICHE, LETTERARIE E STORICHE
TUTTE LE SECONDE DOMENICHE DI OGNI MESE

9 OTTOBRE 2016 a partire dalle 9,30
CAMMINATA FILOSOFICA
SUL TEMA:

Perché siamo uguali, e, al contempo, tutti diversi...

foto evento
INVITATE i vostri amici.
Realizziamo queste occasioni di conoscenza
con spirito di volontariato culturale.
Gradiremo la vostra presenza!

PELLEGRINI
ALLA MARCIA DELLA PACE
PERUGIA ASSISI – 9 OTTOBRE 2016

pellegrini

Leggete su questa pagina le informazioni pratiche per ritrovarci insieme sotto gli striscioni

logoPRESTO NOVITÀ IN ARRIVO
PER I POETI CHE HANNO ADERITO ALLA SESTA EDIZIONE DI
LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
EDIZIONE 2016-2017
in memoria del poeta e scrittore Salvatore Di Pietro

La valutazione del materiale pervenuto entro il 31 luglio 2016 è stata affidata a dei giurati che valuteranno entro il 30 settembre 2016 le tre poesie di ogni concorrente, esaminandole in forma rigorosamente anonima e senza le biografie degli autori.
La giuria, presieduta da Nino Muccio, è composta in ordine alfabetico da: Barone Maria, Bono Corrado, Calabrese Liliana, Causi Antonino, Corsico Francesca, Ficara Luigi, Marziano Benito, Parisi Orazio, Parisi Vera, Politino Fausto, Restuccia Maria, Urso Lilia, Urso Marco, con, in aggiunta, i cinque poeti vincitori delle precedenti edizioni, Catalano Giovanni, Magi Manuela, Quartu Maria Chiara, Vizzini Pietro, Esposito Nina.
I poeti selezionati saranno contattati entro la prima settimana di ottobre.
leggere!

James George Frazer
Il ramo d'oro
Studio sulla magia e la religione

1999, 8°, pp. 832
€ 14,00acquista

copertina

Quest'opera, pubblicata per la prima volta nel 1890 in due volumi, si andò progressivamente sviluppando nelle mani dell'autore, venendo a costituire, nell'edizione definitiva del 1911-15, quella monumentale raccolta di studi in dodici volumi sulle culture primitive di cui il volume propone il compendio concepito dall'autore stesso per una più agevole divulgazione del suo complesso pensiero, motivato fondamentalmente da una teoria evoluzionistica della storia. Un'antica leggenda, che, in ricordo del famoso ramo d'oro che Enea colse dietro suggerimento della Sibilla prima di entrare nel regno dell'Ade, voleva "re del bosco" colui il quale si fosse dimostrato capace di uccidere il sacerdote del santuario di Diana a Nemi e di strappare un ramo dall'albero che si trovava nel recinto, incuriosì inizialmente Frazer, il quale volle indagarne le origini, prendendo in esame miti, pratiche religiose e magiche, e riti di ogni tempo e luogo.

Catherine Dumonteil-Kremer
Crescere senza punizioni né minacce.
Liberi dalla violenza educativa di ieri e di oggi

2015, 8°, pp. 208,

€ 15,00acquista

crescere

Consigli per l'educazione dei figliAl giorno d'oggi gli esperti di educazione criticano il ricorso a punizioni, minacce e alla violenza in generale, mentre in passato questi strumenti erano alla base del concetto di autorità. Significa che dobbiamo farci da parte e rinunciare alla nostra autorevolezza di genitori? Al contrario! Possiamo approfittare dell'incredibile slancio d'amore che accompagna l'arrivo di un bambino e mettere in discussione le nostre idee su questi argomenti. In ambito educativo, infatti, le scelte che facciamo sono spesso influenzate dal nostro vissuto infantile e dall'eredità che questo ci ha lasciato, e per diventare i genitori che vorremmo essere dobbiamo compiere un profondo lavoro su noi stessi. I nuovi strumenti di cui abbiamo bisogno sono a portata di mano, dobbiamo solo imparare ad usarli! Questo testo vi aiuterà a: comprendere i bisogni dei vostri figli, riflettere sulla questione dei limiti, a scoprire degli accorgimenti pratici da mettere in atto nelle situazioni di conflitto.

Grazia Francescato
In viaggio
con l'arcangelo

2011, 8°, pp. 157
€ 14,90acquista

copertina

Il racconto di un viaggio che si snoda dalle foreste dell'Amazzonia all'isola greca di Simi, dalle Azzorre alla Patagonia cilena. Un itinerario che si intreccia con un percorso interiore ritmato da uno stillicidio di coincidenze, sincronie, destini incrociati, costantemente segnati da una presenza, quella dell'Arcangelo Michele. L'autrice, essendo sostanzialmente laica, nella sua narrazione ha dato un ruolo da protagonista alla "voce della ragione" per non perdere mai di vista il rigore razionale, l'ironia e l'autoironia ed evitare la deriva nelle lande fascinose ma infide dell'Inconscio e del Mistero. Anche dopo la scrittura di questo libro sono continuati gli incontri nei quali c'è lo zampino dell'Arcangelo Michele che sembra essere la guida e il fulcro di un processo planetario già in corso, teso a favorire un salto di qualità della coscienza collettiva, un passaggio epocale a dimensioni spirituali più alte e complesse. Una svolta che probabilmente non riguarderà l'umanità nella sua interezza ma una minoranza peraltro consistente che si è andata preparando in questi decenni ed è ora pronta a questo innalzamento di vibrazioni energetiche e di stati di coscienza. Prefazione di Guido Ceronetti.

Contattaci per richiederci qualsiasi libro, di nostra edizione o di altro editore, e, preferibilmente, per titoli che non siano necessariamente esauriti. Usa preferibilmente la scrittura (tipo una e-mail su info@libreriaeditriceurso.com, un SMS o messaggio tramite WhatsApp sul n. 0039 3463310824, e, solamente in ultima analisi usa il telefono sul n. 3463310824. Con flessibilità siamo a disposizione per consegne in qualsiasi momento, rendendoci disponibili in qualsiasi ora, anche in giorni festivi, a quanti vorranno ritirare personalmente, e senza spese di spedizione, i libri nella nostra sede di Via Huss n. 16, con orario 10-12 e 17-19 escluso sabato-domenica, seconda parte di luglio e tutto agosto (vedi immagine).

mailing list iscriviti alla Mailing List

 

LEGGI le precedenti news

Urso-Avola

SEGNALA il nostro sito
il nostro sito


Torna su...