Login

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Seleziona la lingua:

Rubriche



* Grafica

*

Autore Topic: Un sasso sul Cammino...  (Letto 18322 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Ruggero

  • Pellegrino
  • **
  • Post: 3
  • Ringraziamenti: +1/-1
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Un sasso sul Cammino...
« il: 29 Settembre 2010, 23:24 »
29-settembre-2010 
Premessa

Con quello che più sotto andrò ad esporre vorrei smuovere le acque...pellegrine per sviluppare un confronto-dibattito affinché si dia “a Cesare quello ch’è di Cesare e a Dio quel ch’è di Dio”.

Cioè fare in modo che si possa sviluppare un pensiero critico sul modo di concepire il “Camino de Santiago” perchè si abbia chiaro, quando si pensa di percorrerlo, se si va a fare un pellegrinaggio o un trekking. In maniera da comprendere che sono per loro natura due cose diverse e che andrebbero denominate, addirittura, in modo diverso.

Mi auguro di vedere i cerchi di questo sasso, allargarsi in un proficuo scambio d’idee.

Ola peregrini de Santiago!

Era tanto che pensavo di lanciare un sasso nello stagno dei camminatori. Soprattutto verso quei pellegrini (?) che sembrano molto affezionati al Cammino. Cercando di capire le motivazioni per cui viene, da molti appunto, intrapreso ripetutamente e se in questo loro riandare continuo si possano definire ancora pellegrini?. 

Come avrete constatato anche voi, che l’avete percorso, una volta terminato, il Cammino lascia in tutti coloro che l’affrontano, una euforia mista a meraviglia e stupore.
 
A molti, poi, quell' atmosfera mitica si trasforma in una specie di "età dell'oro" tanto da non volersene distaccare quasi più. Infatti cominciano a ripercorrerlo, magari cambiando di volta in volta itinerario. Diventando così, inconsapevolmente, quelli che io definirei come:
“ gli abbonati del Camino de Santiago “.

Probabilmente debbono mettersi così costantemente in cammino perchè hanno molte colpe da farsi perdonare...o molte grazie da chiedere...o molti voti da sciogliere...!?! Forse.
 
Questi, in tempi in cui lo si intraprendeva come una cosa molto seria, erano gli scopi e davano un senso a chi si dichiarava pellegrino. Ancor oggi questi sono la molla delle moltitudini che si recano a Lourdes, a Fatima, a Loreto e in tanti altri Santuari.

E qui che lancio questo sasso come provocazione per capire a cosa serva e a che pro sia finalizzato, oggi,  tutto questo ritornarci ripetutamente. 

Ripercorrerlo più e più volte per quale motivo? Per poter aggiungere, di volta in volta, una nuova tacca sul bordone? Per fregiarsi del titolo onorifico di...Peregrino Maximo? Per laurearsi in Camminologia jacobea comparata? Per acquisire punti e ricevere in premio... un posticino in Paradiso? Per conoscere qual’è, di tutti, il Cammino con più fascino?

Lo scopo del Cammino, mi sembra, non sia quello di dare medaglie, titoli o altro...perchè non è una gara a premi! Questa dovrebbe essere la prima cosa chiara in chi parte e riparte.

Il Cammino è l’epilogo di un percorso interiore personale che culmina nel desiderare di recarsi in un Luogo Santo alla ricerca di risposte alle proprie necessità temporali o spirituali. Affrontandolo in maniera responsabile, per quello che rappresenta, perchè si tratta di andare, per e con Fede. E null’altro.

Considerando che fare un pellegrinaggio per Fede, in una società tiepidamente cristiana, le motivazioni sopradescritte non credo siano più alla sua base, nella gran parte dei casi; alla luce di questo, allora, mi chiedo: chi si mette continuamente in cammino , con che criterio e con che scopo riparte ogni volta?

Per rendersi conto di ciò basta ascoltare o leggere la gran parte dei ricordi dove appare  ben evidente che la priorità la detiene il cammino per il cammino fine a sé stesso.

Infatti difficilmente, di questi pellegrini, si trova un pensiero, una riflessione sulle emozioni più intime e profonde che l’andare all’incontro con Santiago, per il quale si sono messi ogni volta on the road, abbia loro trasmesso!

Più che pellegrinaggio da questi... abbonati il Cammino, mi sembra, venga ridotto da alcuni a vacanze low cost e alternative, da altri a performance fisiche per uomini duri, per i mountain bikers ad un bel percorso fuoristrada e a via esoterica per le anime inquiete. Infine, perchè no, sottosotto anche in love paths, visto la facilità di contatti... per trovare l’anima gemella.

Insomma un bel contenitore, in linea con i tempi attuali, ma che per loro ha perso la sua forma semplice originaria.

La cartina di tornasole, mi sembra di poterla cogliere, in special modo, proprio in quegli stupori ed entusiasmi che questi trek-pellegrini riportano a casa, ogni volta sconvolti per...” avere conosciuto e aver condiviso tutto con gente mai vista prima e avere scoperto che ci siamo sentiti tutti così bene come...come...fratelli “

Ma così bene che è stato necessario fare un “ monton de Caminos ” per scoprirlo?

Allora bisognerebbe che si ponessero questa domanda: Ma che tipi di persone  siamo stati fino ad ora nel nostro ambiente quotidiano?

Se non siamo mai stati capaci, prima, di salutare chi incontravamo!
Se non siamo mai stati capaci, prima, di fermarci a parlare con chi incontravamo!
Se non siamo mai stati capaci, prima, di porci in ascolto di chi incontravamo!
Se non siamo mai stati capaci, prima, di donare un sorriso a chi incontravamo!
Se non siamo mai stati capaci, prima, di essere attenti alle necessità di chi incontravamo!
Se non siamo mai stati capaci, prima, di fare comunità negli ambienti che frequentavamo!
Se non siamo mai stati capaci, prima, di vivere sobriamente senza troppo superfluo!
Se non siamo mai stati capaci, prima, di alzare lo sguardo verso il cielo e godere di una giornata di sole o di pioggia!

Vivere in questo spirito, nell’ ambiente di tutti i giorni, forse é un po’ troppo difficile?
O forse, perchè non si pongono mai  in questa prospettiva di vita?
 
Perchè invece sul Cammino tutto questo lo si accetta vivendolo e rivivendolo ogni volta?

Forse perchè il Cammino ha la capacità, attraverso questi segni, di far aprire gli occhi sulla bellezza di valori autentici che sanno rendere la vita gioiosamente più semplice e umana.  Spogliandola, soprattutto, da quell’edonismo imperversante che la soffoca.   

Certo è che se fossero partiti già vivendo la propria vita con un po’ di fede, carità, giustizia e attenzione verso chi era loro prossimo, il Cammino non li avrebbe sconvolti così tanto con queste rivelazioni e, ritornando a casa, essi, avrebbero portato non lo stupore ma una gioia con cui rafforzare quei valori vissuti già nella propria normale quotidianità. Sul Cammino, semmai, avrebbero avuto un’ ulteriore occasione per viverli ancor più intensamente. Così arrivati a Santiago e, finalmente, deponendo sulla Sua tomba le cause che li avevano spinti a venire da Lui, essi avrebbero adempiuto e concluso lo scopo del loro pellegrinaggio.

Rifarlo ancora e ancora è invece la dimostrazione di essere stati sensibili e stupiti solo esteriormente al messaggio del Cammino ma, non volendolo trasformare in un modello di vita, vogliono ritornarci solamente per riassaporare quelle forti sensazioni ma senza mai farle proprie.

La conclusione, in questa prospettiva, è nella domanda: come pellegrini o come trekkers !?
La prima ipotesi la escluderei, dopo tutte le considerazioni fatte, mentre nella seconda, più confacente a tutto quanto fin qui detto, sarebbe logico che fosse loro esplicito che non andranno a percorrere - el Camino de Santiago - ma “el Sendero de Compostela”.

Con questo lungi da me la presunzione che solo i “puri” possano percorrerlo e averne l’esclusiva. Certo il Cammino può senz’altro aiutare i tanti “curiosi” a scoprirne in modo diretto quei semplici valori intrinsechi che li potranno aiutare a riflettere sul senso della vita in conseguenza proprio di questa esperienza così coinvolgente.

Lanciando questo sasso spero di non venire additato come il solito savonarola o, più attuale, come un talebano fondamentalista del Cammino. Io credo che, invece, questo sia un atto dovuto ad un percorso che, per moda e bussines, sta snaturandosi e allontanandosi sempre più dallo scopo originale che è spirituale e null’altro.

Tutta questa diatriba, invece, non può essere proposta per un altro cammino che è la “Via Francigena” in quanto non nasce per motivi spirituali. Quindi mettersi sulle orme di Sigerico è, in questo caso, un bel trekking e come tale va affrontato.

Concludo sperando si possa aprire, come già detto, un dibattito che aiuti ad approfondire, con i vari punti di vista, di chi vorrà intervenire, su questo argomento che ritengo sia da non sottovalutare per una maggior chiarezza.

Ultreya! Ruggero


Offline italo benedetti

  • Moderatore Globale
  • *****
  • Post: 103
  • Ringraziamenti: +2/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #1 il: 30 Settembre 2010, 07:58 »
Bravo Ruggero, hai toccato tutti gli argomenti del pellegrino. anche io ho fatto il cammino di Santiago, La Via Francigena, Da Trento a Gerusalemme e quest' anno ho cambiato ho fatto un pellegrinaggio in tutta Europa, non cerano Santi da Ricordare ma molta gente da salutare e condividere con loro le mie emozioni. In quest'ultimo cammino ho trovato e provato molte cose che mi hanno fatto capire che per camminare non serve una meta, perchè il cammino va all' infinito, una continua ricerca e una continua preghiera. vorrei scrivere molto di più, ma ancora l'emozione sconvolge la mia mente, ciao Italo

Offline filippo

  • Pellegrino
  • **
  • Post: 18
  • Ringraziamenti: +0/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #2 il: 30 Settembre 2010, 08:00 »
Buongiorno a tutti
Il tuo post, Ruggero, è una specie di boccata di aria fresca su quella stantia sensazione di "più-sà-chi-più-fà".
Riesco ad aggiungere ben poco  a quanto hai detto.




Offline davideadesso

  • Pellegrino Redattore
  • *
  • Post: 408
  • Ringraziamenti: +7/-0
  • Sesso: Maschio
  • Andando
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #3 il: 01 Ottobre 2010, 10:17 »
Sarà così , chissà.
Io amo l'entusiasmo, la passione, l'irrazionale,
e anche i sassi sul cammino.
Bella riflessione, è bello ricercare la consapevolezza sapendo che le vie sono infinite e ogni individuo ama a suo modo.
buon cammino Pellegrini

Offline biru.biru

  • Pellegrino
  • **
  • Post: 7
  • Ringraziamenti: +0/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #4 il: 01 Ottobre 2010, 21:46 »
Nessun rancore
nessuna invidia
il cammino fatelo
quando volete
quanto volete
come volete
da soli, in compagnia
non ci sono motivazioni "standard"
ognuno ha le sue ognuno ne trae solo giovamento
una volta o cento volte
per sport, per diletto, per medaglia.......
Tornerete comunque sempre con entusiasmi nuovi da spendere nella vita, nel cammino.........

Offline ciop123

  • Pellegrino
  • **
  • Post: 2
  • Ringraziamenti: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:Un (altro) sasso sul Cammino...
« Risposta #5 il: 01 Ottobre 2010, 22:24 »
Sono d'accordissimo con Renato.
neppure io ho fatto il cammino per motivi religiosi ma neanche per trekking.
Ho fatto il mio cammino, da sola, per motivi spirituali legati a un particolare periodo della mia vita.
Non ho scoperto niente di nuovo nel metter un passo dietro l'altro, semplicemente ne avevo bisogno e con grande gioia ho trovato su quella strada ma soprattutto dentro di me una forza che mi ha permesso di ripartire.
Mi reputo una persona civile e rispettosa verso gli altri e nel rapportarmi con gli altri, ho i miei valori e i miei credo e seppure tra questi credo non ci sia più un credo cristiano riesco ad esser rispettosa delle persone, a non non giudicare e a non lasciarmi condizionare dalla loro religione, dalla loro posizione sociale, dal colore della pelle, dalla nazionalità, dalle idee politiche o da un velo sul viso...
E, a  questo punto, mi chiedo ma perchè chi si reputa così cristiano si occupa dei motivi per cui un altro essere umano compie o non compie una qualsiasi azione? per redimerlo? per giudicare? o forse perchè a lui stesso non bastano le risposte che ha?
Ho avuto molta fede in passato e ce l'ho ancora ma non più per il Dio che la chiesa mi vuole vendere.
Ho fede nel Dio che ha conosciuto San Giacomo e forse è per questo che mi sono ritrovata così vicina a lui. Quel Dio il cui figlio narrava di una parabola che diceva di togliere la trave dal proprio occhio prima di togliere la pagliuzza dall'occhio del suo fratello...
Qualcuno la ricorda, qualcuno invece è troppo impegnato a chiedersi se quel suo fratello sul cammino cammina per fare trekking o per cosa :)
Un bacio, a chi è d'accordo ma soprattutto a chi non lo è!

Offline robertoetna

  • Moderatore
  • *
  • Post: 100
  • Ringraziamenti: +2/-0
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #6 il: 01 Ottobre 2010, 22:58 »
Caro Ruggero scopri il coperchio di una pentola già sollevato e riposto tante volte.
Certamente anch'io in un post di qualche annofa  ho sollevato molti dubbi simili ai tuoi.
Sai, è mia convinzione L'Uomo in generale e specie il peregrino, "L'Homo Viator" il ricercatore spirituale vive di introspezione,sentimenti, voci e luci soffuse.
Il pathos, la magia, la spiritualità vissuta negli aspetti della preghiera, del passo lento, del meditare sotto un albero o osservare un tramonto così come  di contro i  limiti nel superare una montagna.
Tutto diventa poesia, metafora della vita; parabole di vita;
Fede intesa fuori dagli schemi sociali o dai credi religiosi;
riconnettersi ad una matrice comune di espressione del Divino.
Come San Francesco, nel camino che lo ha forgiato e plasmato.
Ognuno vive la sua evoluzione, vive il suo Karma, ognuno vive e brilla di luce propria, l'aura assume nuovi colori e sfumature.
Il camino " morire per rinascere";
"nascere ad est ove si parte per morire a ovest; la simbologia conosciuta e quella non conosciuta insegna .
Pace a Voi Tutti

Offline Oriano

  • Moderatore
  • *
  • Post: 192
  • Ringraziamenti: +1/-0
  • Sesso: Maschio
  • Santiago Forum
    • Mostra profilo
    • Cammino di Santiago
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #7 il: 01 Ottobre 2010, 23:01 »
Hola pellegrino Ruggero
il tuo sasso merita sicuramente una lunga discussione perché colpisce proprio al centro la questione "essere pellegrini" ai nostri giorni.
 
Io parto da una considerazione  riportando i versi del poeta spagnolo A.Machado:
"Caminante, son tus huellas el camino y nada mas; caminante, no hay camino, se hace camino al andar".
Il cammino di per se non esiste, non è niente, sei tu camminando che lo crei. Il che significa che il cammino è qualcosa di personale, di molto soggettivo in tutti i suoi aspetti e ognuno lo vive a modo suo, non esiste una regola.
Detto ciò, nel cammino ci sta tutto, ci sta chi lo fa per motivi religiosi, chi per motivi culturali, chi per curiosità chi per passione del camminare, chi per dimostrare le sue capacità fisiche ecc. ecc.
 
E' vero che un tempo a spingere i pellegrini ad andare sulla tomba di San Giacomo c'erano motivazioni religiose, di fede e di credo profondo, ma è anche vero che dietro a ciò, spesso c'erano dei "giochini" da parte delle istituzioni religiose dell'epoca (vedi testamenti, indulgenze, donazioni, offerte ecc. ecc.) che sapevano più di trattative d'affari che spirituali.
D'altra parte i tempi sono cambiati , sono diversi, non sono quelli di allora e di conseguenza anche le motivazioni.
 
Una cosa comunque rimane certa e cioè che un'esperienza del genere cambia la vita non passa oltre come un soffio di vento.
S'infila nel cuore e anche se la nostra vita continua a scorrere come sempre tra gli ingranaggi della quotidianità, la prospettiva da cui guardiamo e viviamo questa quotidianità non è più la stessa di prima, ma a mio avviso, decisamente più aperta ... c'è un'altra luce.
Magari non siamo ancora capaci di  salutare chi incontriamo ogni giorno della nostra quotidianità normale, di scambiare due parole, di ascoltare, di aiutare ..., ma ora ce ne rendiamo conto; cosa che prima magari ci lasciava indifferenti.
 
Ci sono comunque anche casi, di chi dopo l'esperienza di Santiago, ha cambiato radicalmente la propria vita. Forse sono i più coraggiosi, quelli che sono riusciti a lasciare tutto per seguire ... un altro comportamento di vita.
 
In occasione di una serata sul cammino, scambiavo tempo fa, alcune parole con un monsignore abbastanza scettico sulla validità di tale esperienza.
Egli sosteneva che fare il cammino era una "sciocchezza", una moda, perchè la fede, la spiritualità uno la può trovare comodamente in chiesa, senza dover faticare e fare chilometri a piedi ... era una sofferenza "sciocca".
Evidentemente il buon monsignore non ha capito nulla del cammino ... ed è evidente che il cammino non lo ha mai fatto.
Il cammino di per sè (ritorno al concetto iniziale) non è niente, ma offre una grande opportunità per trovare un contatto vero, senza barriere, senza etichette e senza bandiere, con le persone, con la propria spiritualità ... e se, facendo riferimento alla parabola del buon seminatore, poco poco dentro di te il seme della buona novella c'è, ecco che il cammino può diventare il terreno ideale perchè tale seme possa crescere ... terreno a mio avviso che oggi come oggi, proprio nella "istituzione chiesa" non si trova più! (vedi il caso del cammino "di qui passò Francesco" con la chiusura da parte dei frati Francescani dell'unico ostello per pellegrini ad Assisi!!!)
Le vie del signore sono infinite ... e una di queste sicuramente passa per Santiago.
Concludo con una frase di Marcel Proust:
"Il vero viaggio dello scoprire non consiste nel vedere paesaggi nuovi, ma nell'avere nuovi occhi".
Buen camino siempre,
Oriano
Buen camino ... siempre
Oriano

Offline robertoetna

  • Moderatore
  • *
  • Post: 100
  • Ringraziamenti: +2/-0
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #8 il: 01 Ottobre 2010, 23:13 »
Ruggero volevo aggiungere in merito al tuo" fare il camino uno, due, tre, tante volte; medaglie; lauree" mi trovo perfettamente d'accordo con te.
Io vengo da una cultura e credo religio che mi porta a confrontarmi e condividere esperienze con cristaiani praticanti, laici , buddisti, musulmani e tutti concordano su un aspetto: si va in pellegrinaggio ognuno alla sua meta ( Gerusalemme, Roma , Santiago) ; la Mecca; il Gange e kajurau ; sempre a ovest che secondo tutte le simologie concordano nel principio  della morte e rinascita spirituale.
Quindi critico anch'io chi fa senza forti motivazioni di fondo il camino 1-2-3-4-5 volte!!!!!
Io più misuratamente, cosa che farò fra qualche anno abbracciare l'idea dell'hospitalero, di servizio umile di assistenza ai fratelli del camino.
Ultreya a Voi tutti !
Al sottile cordone ombelicale che Noi Tutti con distinquo diverso ci Unisce e ci fa Amare superando i diversi colori della pelle, lingua,nazione e religioni .

Offline rcipollini

  • Pellegrino
  • **
  • Post: 2
  • Ringraziamenti: +0/-0
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #9 il: 02 Ottobre 2010, 08:52 »
salve ruggero,io ho fatto solamente una parte del cammino,sono partito sensa motivazioni religiose ma per trovare una parte di me.
li mi sono sentito parte di un movimento e di un evento che accomuna una moltitudine di persone da mille anni.
forse è già questa una buona motivazione sensa scomodare Santi o Religioni
ciao roberto

Offline 20angelo

  • Pellegrino Redattore
  • *
  • Post: 112
  • Ringraziamenti: +1/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #10 il: 02 Ottobre 2010, 21:08 »
Hi!
sono un" abbonato al Camino di Santiago", se non erro, poni 2 questioni una il senso del riandare a Santiago e la seconda se questo sia trekking o pellegrinaggio.Rispondo che per me è stato sempre un trekking raggiungere Santiago.Le motivazioni religiose per me sono troppo serie e importanti e non le ho mai tirate in ballo per fare questa lunga e bella scampagnata. Anche perchè non è così facile trovare chiese aperte, sentire messa, trovare un prete, tutte quelle cose che uno in pellegrinaggio(questo in particolare è un pellegrinaggio alla tomba di S.Giacomo il Maggiore e quindi siamo in un contesto cristiano,lo vorrei ribadire) si aspetta di trovare.Per cui dopo la prima esperienza deludente da questo  punto di vista (oramai 15 anni fa),ho deciso di considerare il tutto un trekking e niente di più,così come lo è il il camminare sulle GR in Francia. Quando ,al rientro da Santiago,mi guardo allo specchio e mi pongo la domanda se pellegrino o turista,la mia risposta ,onesta, non può che essere :turista.Quindi sono d'accordo che lo si chiami pure in un altra maniera....ma arrivare a piedi alla cattedrale di Burgos o di Leon o di Oviedo o alla chiesina del Cebreiro è troppo affascinante e da brivido per farlo una volta sola.
In conclusione il Cammino di Santiago è oggi un grande contenitore di motivazioni le più varie e senza gerarchia,ma se uno vuole percorrerlo con spirito di fede,con la giusta disposizione d'animo,evitando i mesi estivi,riesce ancora a fare un pellegrinaggio nel senso originario del termine.(secondo me non è facile ,comunque io non ci sono riuscito)
Ciao.
 



Offline davideadesso

  • Pellegrino Redattore
  • *
  • Post: 408
  • Ringraziamenti: +7/-0
  • Sesso: Maschio
  • Andando
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #11 il: 03 Ottobre 2010, 19:40 »
Un grande amico, Pellegrino e uomo mi ha mostrato questa frase.
"Un uccello addomesticato, in gabbia canta la libertà.Un uccello libero, Vola."

..e poi ..
"Non sono le esperienze che ti formano ma ciò che ne ricavi."

Buon cammino amici Pellegrini.

Offline filippo

  • Pellegrino
  • **
  • Post: 18
  • Ringraziamenti: +0/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #12 il: 04 Ottobre 2010, 08:24 »
..............beh ! Non si può dire che Ruggero non abbia colpito .
leggendo in vari post si vede che ognuno ha dato il meglio di sè sotto quest'aurea di "ecumenismo" del Cammino. E ciò è apprezzabilissimo.

La senzazione della presenza(giustificata) dei duri-e-puri  , dei guarda-che-belle-vesciche e dei io-l'ho-fatto-col-freddo-e-il-gelo mi rimane.

Mi spiace per la percezione di una sorta di avversità nell'istituzione Chiesa, e mi spiace che qualcuno abbia fatto esperienze negative, ma ricordo che non c'è un Dio ed una Chiesa: esiste La Chiesa di Dio.
Ed ognuno non può adattare Dio  a suo uso è consumo.
Un caro saluto a tutti

Offline davideadesso

  • Pellegrino Redattore
  • *
  • Post: 408
  • Ringraziamenti: +7/-0
  • Sesso: Maschio
  • Andando
    • Mostra profilo
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #13 il: 18 Ottobre 2010, 22:12 »
Mi permetto di alegare questo post di Immacolata perchè è stupendo.

http://www.libreriaeditriceurso.com/public/santiago/forum/index.php?topic=587.0


grazie Immacolata.


per Filippo, io credo che Dio non si ponga questi problemi.

un abbraccio pellegrini.

Oxyuranus

  • Visitatore
Re:Un sasso sul Cammino...
« Risposta #14 il: 19 Ottobre 2010, 22:26 »
Ho da pochi giorni terminato, uso un termine di Ruggero, mi si addice, Il Sendero de Santiago che parte da Siviglia, la Via-Ruta de la Plata.
Per quel che mi riguarda: è e rimane del trekking su un percorso ben organizzato.
A questo trekking ho aggiunto (provato ad aggiungere), vista la precedente esperienza, la ricerca interiore.
Durante il percorso ho avuto modo di osservare la poca gente che ho incontrato.
Ho notato i più disparati comportamenti, ho cercato di rispondermi provando ad immedesimarmi in quelle persone che non "rispettavano" le regole del perfetto pellegrino.
Una sola risposta mi sono dato: ognuno lo intende come meglio pensa.
Per fortuna questa domanda me la sono posta i primi giorni ed in seguito non mi ha infastidito.
Questa discussione probabilmente non sarebbe nata se ci si fosse basati sul: Vivi e lascia vivere.
Troppe volte ho sentito gente lamentarsi per il comportamento degli altri e mi chiedevo: pensare a se stessi non va bene?
Se volessimo scendere nel particolare... tanto per dirne una: Lascia la calzatura tecnica e vacci in sandali partendo da casa tua a piedi.
Son di poche parole.
Un caro saluto a tutti.
Roberto.

 P.S. non ho mai accettato di farmi chiamare "pellegrino" ma "caminante".


 

Risultato dell'esperienza dei pellegrini e fonti sul cammino

Aperto da Sebastiano

Risposte: 10
Visite: 11497
Ultimo post 12 Agosto 2014, 19:06
da davide
Notizie sul cammino in costa Atlantica

Aperto da Brugnara marco

Risposte: 0
Visite: 3121
Ultimo post 02 Novembre 2005, 16:08
da Brugnara marco
cammino di santiago in versione ridotta

Aperto da emanuele

Risposte: 1
Visite: 5145
Ultimo post 05 Settembre 2007, 18:43
da Oriano
Il cammino di Santiago in bicicletta

Aperto da remigio

Risposte: 2
Visite: 7919
Ultimo post 08 Dicembre 2007, 22:57
da fabio.gamberini
ammalata di mal di cammino in modo incurabile

Aperto da Sebastiano

Risposte: 1
Visite: 3044
Ultimo post 17 Gennaio 2008, 11:01
da Oriano
Maria Luisa Rebecchi ricerca compagni incontrati in cammino tra giu/lug 2007

Aperto da Oriano

Risposte: 0
Visite: 2586
Ultimo post 19 Febbraio 2008, 21:11
da Oriano
Il cammino primitivo

Aperto da Marika

Risposte: 2
Visite: 8139
Ultimo post 11 Aprile 2010, 16:01
da lucag79
possibili incontri sul cammino da fine maggio

Aperto da Giorgio

Risposte: 0
Visite: 2643
Ultimo post 11 Marzo 2008, 18:45
da Giorgio
PER CHI CERCA CONSIGLIO SUL CAMMINO

Aperto da dolcepsiche

Risposte: 33
Visite: 16693
Ultimo post 19 Aprile 2008, 14:14
da dolcepsiche
consigli per cammino in bici

Aperto da solo

Risposte: 0
Visite: 2434
Ultimo post 10 Aprile 2008, 23:15
da solo

* Immagini, foto e video random dalla Media-Gallery

 
13316916 10206755040614857 2407818310574760302 o
 Visto: 72
Inserito da Francesco Urso
il 1 Giu 2016
in Cammino Madonna delle Milizie 2016
 
100 5558
 Visto: 42
Inserito da Francesco Urso
il 29 Mag 2017
in Cammino Madonna delle Milizie 2017
 
EDO PEDRON ALL'INCONTRO DI POETI E PELLEGRINI A BESENELLO
BESENELLO 3 NOVEMBRE 2013 -- Edo Pedron di pellegrinipersempre.it interviene nella mattinata di domenica 3 novembre all'incontro organizzato dal ''Forum dei cammini del pellegrino'' nella cittadina dove Italo Benedetti vive e progetta i suoi cammini. Ciccio Urso riprende l'importanza di differenziar…
 Visto: 0
Inserito da Francesco Urso
il 26 Nov 2013
in VIDEO SUI CAMMINI DEL PELLEGRINO

UrloPellegrini

31 Agosto 2019, 17:28
IL 3 NOVEMBRE CI INCONTREREMO A VIGEVANO Il prossimo incontro del "Forum dei pellegrini" e della Libreria Editrice Urso di fine anno sarà domenica 3 novembre 2019 a Vigevano (Pv) e ciascuno parteciperà gratis con la propria esperienza di cammino, con un suo personale racconto, o con la sua poesia, o la poesia che ha ricevuto dagli altri. Seguono in qusti mesi i dettagli dell'evento. Fummo già una volta a Vigevano nel novembre del 2011… In questo link una sintesi di quell'esperienza... http://www.libreriaeditriceurso.com/archivio%20mailing%20list/luciapervigevano.html
28 Agosto 2019, 11:47
Benvenuta nel Forum Nella La Bruna, di Noto (Sr), camminatrice di parecchi cammini e ottima compagna di cammino!
19 Luglio 2019, 16:51
buonpomeriggio
28 Giugno 2019, 11:44
Da sabato sera 29 giugno cinque pellegrini siciliani (di Avola) saremo a Lisbona per un cammino verso Fatima e poi verso Santiago De Compostela. Penseremo a voi tutti pellegrini che visitate questo magnifico Forum, e se tutto andrà bene l'11 arrieremo a Santiago... (siamo costretti per ragioni di tempo a saltare qualche tappa). Buon Cammino
28 Giugno 2019, 07:38
cerco compagni cìvia degli dei luglio-agosto
20 Maggio 2019, 08:55
Dopo tanti cammini negli scorsi anni, ragioni di ...... età mi inducono quest'anno a avventurarmi solo sul finale del Sanabrense da Ourense a Santiago. Io mi avvio da Ourense il 14 giugno, trovo qualche amico lungo la via ? ultreya a tutti
14 Maggio 2019, 18:41
Buon giorno, ho intenzione di fare uno dei percorsi in bici con un amico ai primi di settembre. Vorrei avere delle risposte circa i percorsi migliori, come funziona, i voli a/r , dove si dorme, dove si mangia, i costi, insomma gradirei avere un consiglio da una esperienza diretta. Grazie
11 Maggio 2019, 11:35
Niko 11:33 Buongiorno a tutti. Siccome ho un amico che ha intenzione di intraprendere il Cammino di Santiago fra qualche mese, volevo assicurarmi che questa chat funzioni in modo da assisterlo in caso vi fosse bisogno . Potreste darmi conferma che leggete cio' che ho scritto e quindi funziona per me ? Grazie
10 Maggio 2019, 11:22
Cerco compagnia per il cammino a San Thiago Ho a disposizione dal 1 al 15 settembre
23 Aprile 2019, 23:39
Buonasera a tutti, sono nuova nel forum e sto da tempo meditando quando e come intraprendere il camino. Mi piacerebbe fare la tratta da Léon a Santiago considerando che avrei a disposizione circa 15 giorni. Pensavo idealmente al mese di Settembre ma sono aperta ad altre opzioni, qualcuno sa darmi qualche dritta sul costo generale da prevedere indicativamente e del tempo medio che il tutto potrà richiedere? Abito a Parigi ma sono aperta a condividere l’esperienza con persone che abitano anche in Italia o altrove e motivati come me a scoprirlo in tutta la sua bellezza =) ps. Ho presto 30 anni e sono una persona molto sportiva e socievole ! Grazie a tutti per le risposte in anticipo, namasté =)
22 Aprile 2019, 23:09
Ciao a tutti. Se no nuovo in questo forum. Volevo capire come fare a scrivere un post vero e proprio per chiedere delle informazioni sul cammino. Grazie a chi mi risponde
16 Aprile 2019, 16:30
Cerco qualcuno che divide un Taxi con me da Bibbiena a La verna il 21.04.2019 (cammino san francesco)
11 Aprile 2019, 15:46
Causa impossibilità di partenza da parte di un membro di un gruppetto di pellegrini, cedo i seguenti biglietti aerei Ryanair: da Milano Bergamo a Santiago di Compostela partenza 17/04/2019 ore 19:15: da Santiago di Compostela a Milano Bergamo partenza 26/04/2019 ore 16,25. Priorità e due bagagli a mano. In totale € 75,00. Oneri di cambio nominativo a mio carico. Buon Cammino.
11 Aprile 2019, 14:41
Vorrei incamminarmi per la via francigena, sono di Milano, magari 2 3 giorni o anche piu. Non ho mai fatto camminate del genere anche se sono un camminatore, vorrei unirmi a qualche gruppo esperto, ciao Diego
17 Marzo 2019, 19:11
cerco compagno/a nei primi 27 giorni del mese di maggio x percorrere le 18 tappe tra Burgos a Santiago di Compostela x contattarmi il mio cellulare 3423773237 vanda buon cammino
06 Marzo 2019, 12:51
Ciao! Mi chiamo Elena e ho 18 anni e sono di Torino. Questa estate vorrei fare il cammino di Santiago e cerco una compagnia femminile, pensavo di iniziare il viaggio con il treno e via dicendo, partirei a luglio. Chi vuole unirsi?
27 Febbraio 2019, 17:49
CAMMINO BEATO ANTONIO ETIOPE Ogni anno il 14 MARZO A PIEDI DA AVOLA AD AVOLA ANTICA Il Cammino del Beato Antonio Etiope si svolge ogni anno proprio il 14 marzo. Circa 6 km in salita leggera, e 6 km in discesa con un paesaggio fantastico. Appuntamento dei partecipanti alle 15 in Piazza Teatro, ad Avola, davanti alla Chiesa di Santa Venera. Fino alle 17,00
18 Febbraio 2019, 15:54
se chiedete info non esitate a contattarci alla mail: tsunami1979@tiscali.it a breve useremo anche il contatto che troverete sul sito dell'albergue.
18 Febbraio 2019, 15:53
Ciao a Tutti. Dal 12 Aprile ci sarà un nuovo Albergue, sul cammino di Santiago, gestito da Italiani! Quandi accoglienza genuina e cibo nostrano * Albergue Irugoienea, a Espinal Auzperri. 6km dopo Roncisvalle.
16 Febbraio 2019, 23:38
Ciao a tutti. Vorrei fare il cammino ad agostio x un paio di settimane. Partirei da SJPD cerco compagnia
13 Febbraio 2019, 21:17
Ciao a tutti- Cerco compagni di viaggio per dividere le spese per taxi da Lourdes a SJPD arrivo a Lourdes il 1 aprile 2019 nel tardo pomeriggio Bergamo alle ore
Visitatore
17 Gennaio 2019, 13:28
Ciao mi leggete?
26 Dicembre 2018, 23:35
Ciao a tutti, sono Sara di Caserta, nel periodo di luglio/agosto vorrei fare il Cammino di Santiago (diciamo gli ultimi 100 km) e arrivare dopo anche a Finisterrae. Vorrei fare un cammino economico, religioso, ma anche vedere luoghi tipici, vorrei formare un gruppetto di 4/5 persone, anche tra maschi e femmine. Se siete interessati fatemi sapere.
16 Settembre 2018, 12:21
3/4 NOVEMBRE 2018 CONVEGNO NAZIONALE DI POETI E PELLEGRINI a Somma Lombardo (Va). Senza quota di adesione e senza costi organizzativi. Ciascuno si pagherà eventuali sue colazioni, pranzi e cene. Aderire con un messaggio a convegno@libreriaeditriceurso.com
10 Settembre 2018, 23:55
Ciao sono Leonardo di Novellara (RE), ho 25 anni. Cerco compagno/a di viaggio per via degli Dei da Bologna a Firenze alla ricerca degli antichi tratti della Flaminia militare romana. 6 giorni di cammino. Pernottamento in strutture economiche. Partenza prevista il 30 Settembre ed arrivo il 6 Ottobre a Firenze.
10 Settembre 2018, 23:53
Ciao sono Leonardo di 25 anni di Novellara. Cerco compagno/a di viaggio per via degli Dei da Bologna a Firenze alla ricerca degli antichi tratti della Flaminia militare romana. 6 giorni di cammino. Pernottamento in strutture economiche.
31 Agosto 2018, 14:17
Ho fatto il cammino nel 2008 vorrei rifarlo ai primi di maggio 2019 con tranquillità
28 Agosto 2018, 21:09
Ciao sono Elena parto agli inizi di ottobre cammino francese partenza Saint Jean. Atterro a Lourdes...Chi si unisce?
28 Agosto 2018, 21:09
Ciao sono Elena parto agli inizi di ottobre cammino francese partenza Saint Jean. Atterro a Lourdes...Chi si unisce?
17 Agosto 2018, 09:02
Partiremo in due da Irun il 2 settembre per dieci giorni fino a Santander. Qualcuno farà lo stesso cammino del nord?
12 Agosto 2018, 02:07
sarei interessata ad effettuare il cammino portoghese con partenza 18 agosto da roma, mi piacerebbe trovare compagni di viaggio
05 Agosto 2018, 12:57
Salve ragazzi Buona domenica sono Filippo 38 anni di Salerno , sono interessato a fare il cammino di santiago partenza fine maggio 2019 durata 30/35 giorni cammino francese...chi fosse interessato a farsi questo viaggio in compagnia mi contatti ...ciuaoooooooo
31 Luglio 2018, 06:50
Ciao a tutti sono Francesco 45 anni vorrei fare il cammino di Santiago per la prima volta e cerco compagnia per il viaggio. Vivo a Roma e vorrei partire per ottobre/novembre. Buona giornata
20 Luglio 2018, 14:59
Salve. Partiamo il 17 settembre 2018 da Lourdes. Cerchiamo persone per condividere taxi sjpdp, intorno alle 1730 ( ora di atterraggio aerei da Orio) siamo in 3 , altri 5/6? potete contattarci via mail
19 Luglio 2018, 13:06
Ciao a tutti mi chiamo Giulia ho 24 anni. Mi piacerebbe percorrere il cammino di Santiago passando dalla via Francese. Essendo la prima volta vorrei qualche informazione sul periodo migliore, e se c’e qualcuno che vorrebbe viaggiare in compagnia mi sentirei più sicura! Grazie
11 Luglio 2018, 08:41
CiAo!vorrei fare il cammino da Ponteferrada in mtb cerco guida grazie
30 Giugno 2018, 19:57
Ciao! Sono Cristina e atterreró a Lourdes il 9 luglio per le 17.30 circa. C'è qual he interessato per la condivisione di un taxi quel giorno?
29 Giugno 2018, 16:13
Ciao a tutti! Sono Inno, arrivo A Ponferrada da Roma-Madrid il23 Agosto. per intraprendere il camino il 24 mattina...compagni cercasi*
28 Giugno 2018, 19:04
Ciao a tutti mi chiamo Francesca e sono della Sardegna.Parto per il camino di Santiago il 18 Agosto da cagliari e il 22 da Milano per Lourdes.Ho fatto nel 2012 una parte di camino da Burgos a Santiago,allora mi avevate aiutato tantissimo.CE' qualcuno che arriva a Lourdes il 22 AGOSTO per condividere la partenza per Saint Jean?
26 Giugno 2018, 22:14
Ciao sono Lara . C'è qualcuno che parte tra il 12 e il 15 agosto per il cammino di San Francesco?
25 Giugno 2018, 17:11
Ciao! Sono Margherita e atterreró a Lourdes il 9 luglio per le 17.30 circa. C'è qual he interessato per la condivisione di un taxi quel giorno? 😉
24 Giugno 2018, 20:22
Io arrivo ad Arezzo il 2/8 alle 8,45 c’e Qualcuno che condivide con me il viaggio fino a La Verna?
Fab
18 Giugno 2018, 22:55
Sono Fab. Ho gia fatto il camino a piedi nel 2015 e in bici nel 2016. Ho fatto nel 2017 la via franchigena e nel 2018 l'itinerario di santa Rosalia. Nel 2019 vorrei rinizuare il giro con il camino di Santiago.chi mi farebbe compagnia?
14 Giugno 2018, 12:03
ciao a tutti! mi chiamo Alice sono di Torino. Vorrei fare un tratto di via Francigena a partire dal 14-15 luglio per una decina di giorni circa. Vorrei arrivare a Roma e sto ancora riflettendo sul punto di partenza. E' la prima volta che mi metto in cammino e cerco qualche compagno di viaggio. Scrivetemi *
13 Giugno 2018, 22:35
Io vorrei partire ad agosto e fare Da Laverna ad Assisi
13 Giugno 2018, 22:35
Io vorrei partire ad agosto e fare Da Laverna ad Assisi
Visitatore
30 Maggio 2018, 14:41
Cerco compagni di viaggio con partenza da Leon, dal 12 luglio in poi. È il mio primo cammino e vorrei farlo in compagnia..anche se so che lungo il viaggio non si è mai da soli,!
12 Maggio 2018, 12:55
Ciao a tutti, il 25 maggio dalla stazione di Madrid raggiungerò sarria, per poi proseguire il giorno seguente in direzione di Santiago. Cerco compagnia, se qualcuno si trova sul tragitto in quei giorni, mi scriva senza problemi. Ciao a tutti
11 Maggio 2018, 18:37
Chi vuole unirsi per fare la Francigena dalla Lunigiana? Partenza verso il 20 di AGosto
08 Maggio 2018, 21:09
Sono max dì Torino già fatto un pezzo del francese e del portoghese.cerco compagnia anche un gruppo..per il prossimo.perido giugno inizio luglio.

* ChatPellegrini

NickName? - clicca qui
ShoutBox condivisa da:
Libreria Urso
Pellegrini Belluno
Condividi la chat

Calendario

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
Compleanni
M d: rodita (58)
M d: g.catella@libero.it (73)
M d: Eurimacosecondo (70)
M d: Sebastiano (51)
M d: anselmo48 (71)
M d: dino65 (54)
M d: luciaperozzi (52)
M d: Ernesto Vignoli (73)

Foto random

 
100 7986
 Visto: 6
Inserito da Francesco Urso
il 16 Apr 2019
in Cammino Madonna delle Milizie 2018

* Statistiche

  • *Utenti Totali: 3246
  • *New Entry: lillos57

  • *Posts Totali: 6425
  • *Topics Totali: 2214
  • *Online Oggi: 93
  • *Most Online: 663
(02 Gennaio 2019, 08:39)
  • *Utenti: 0
  • *Visitatori: 15
  • *Totale: 15

* Top Autori

* Ultimi 5

lillos57
08 November 2019
Lucas
05 November 2019
paolov
04 November 2019
ziorufus
16 October 2019
lucianovi60
06 October 2019

* Contatore

Creato da Sebastiano BASILE - www.superscuola.com