Login

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Seleziona la lingua:

Rubriche



Sono stati online: 1

* Grafica

*

Autore Topic: Davanti alla cattedrale di Santiago de Compostela, di Federico Angeli  (Letto 2020 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Francesco Urso

  • Amministratore
  • *
  • Post: 686
  • Ringraziamenti: +8/-0
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • www.libreriaeditriceurso.com
Uno dei momenti peggiori della mia vita: un tardo pomeriggio di agosto, davanti alla cattedrale di Santiago de Compostela, seduto, all’ombra, per terra, sul selciato ancora caldo del sole del giorno. Solo e abbandonato in mezzo a migliaia di persone festanti. Così mi sentivo.
Un passo indietro – Nel 2013 ho fatto il mio primo Cammino di Santiago. Conoscevo l’esperienza sin dagli anni 80 del millennio precedente, perché l’avevano fatta alcuni amici guidati dal nostro prete di allora. Per decenni ne avevo sentito parlare e quindi sapevo tutto: dell’esperienza; del significato spirituale, storico, religioso, teologico, artistico. La comunità di cui facevo parte ha ripetuto quell’esperienza più volte nei decenni successivi, ma per i motivi più vari non ho mai potuto partecipare.
Nel 2013 la mia vita era ormai cambiata: da un decennio non facevo più parte di quella comunità, che per me era diventata stretta, come una setta. Per quell’estate non avevo programmi particolari e un amico mi aveva proposto di percorrere insieme un tratto del Cammino. Da parecchio tempo avrei voluto fare anch’io quell’esperienza, in modo laico e per i fatti miei, lontano dalla retorica che mi aveva accompagnato per decenni. Dario era una garanzia e accettai. Anzi, siccome avevo un’estate libera davanti a me, decisi di prendermi un mese intero. Dario, invece, aveva a disposizione solo 10 giorni; così, dopo il suo rientro, avrei proseguito il Cammino da solo. Ed è ciò che ho fatto.
Itinerario strano, il nostro, perché Dario aveva già percorso alcuni tracciati e non volevamo tornare su quelli noti: da Santander fino a Oviedo e poi il “Primitivo”. Un abbraccio e il congedo con Dario. Proseguo da solo, anzi, con la compagnia che su quel tracciato impervio e solitario inevitabilmente va costituendosi. Ogni sera, infatti, per una decina di giorni, nei pochi ostelli disponibili si ritrovano inevitabilmente le stesse facce. Ciascuno col suo ritmo di giorno, tutti insieme la sera in posti fuori dal mondo, dove non c’è nulla se non le persone. Non si può non legare, ciascuno con il suo carattere, con la sua lingua, con la sua socievolezza. La mattina era sempre più difficile separarsi e finiva che si camminava insieme. È stato bello, molto, e ricordo ancora tutte quelle persone, una per una.
Ma io aspiravo a un’esperienza personale, più solitaria. Dopo una settimana di relazioni strette, approfittando di una tendinite che un po’ mi rallentava, decido di concedermi qualche tappa più breve, “per riposare”, e per abbandonare la compagnia che ormai, dopo le montagne, avanza come una falange su Santiago. Decisione dolorosa, separarsi, lasciarli andare, ma con quella scusa mi ricavo un tempo tutto mio. Ricordo in particolare il piccolo albergue di quella sera, isolato, nel bosco: solo 12 posti e quasi tutti liberi. Mi sono goduto intensamente quei giorni.
Poi, dopo l’ultima tappa solitaria in cui non si incontra anima viva, si preannuncia il flusso del Cammino principale. Come provenendo da un rigagnolo laterale, mi immetto nel fiume a meno di 100 km dalla foce. È tutta un’altra cosa: torme di pellegrini ovunque, gruppi giganteschi, ostelli con centinaia di posti collocati in cittadine con migliaia di abitanti. Si sente la meta, cresce il senso di essere ormai arrivati… Più si avanza e più la strada si arricchisce di moltitudini. Cambiano anche i rapporti umani: prima si parlava con tutti, cioè si scambiava almeno qualche parola con chiunque si incontrasse solitario sui sentieri; ora sarebbe impossibile anche solo salutare, dunque ci si affida al caso e agli umori, diversificando gli approcci.
La tendinite è praticamente risolta, l’alle-namento ormai è tale da poter andare spedito e senza problemi. La strada è confortevole e relativamente pianeggiante. Senza spingere vado mediamente più veloce della maggior parte dei pellegrini, soprattutto di quelli che, facendo solo gli ultimi 100 km, sono all’inizio della loro fatica e devono ancora prendere il passo. Il giorno prima di arrivare a Santiago de Compostela è piovoso. Raggiungendo le persone e i gruppetti che mi camminano davanti, di volta in volta ascolto le lingue e butto l’occhio per ipotizzare un saluto più o meno veloce; poi, dopo il primo approccio, valuto e decido. Dipende da chi si incontra. È un gioco interessante: ci sono persone diversissime, soprattutto ora che alla meta confluiscono tutti i tipi umani, ognuno con la sua storia. Si può scambiare con tutti.
A un certo punto faccio un errore: davanti a me una pellegrina solitaria avanza a dir poco lentamente, portando uno zaino enorme, sproporzionato. La riconosco: l’ho incontrata nei giorni precedenti e la saluto. Mi attacca un bottone mai visto. Procede a passo di lumaca. Non ho fretta, certo, ma fatico a stare al suo ritmo. Però non molla mai, parla in continuazione e non mi offre nessuna possibilità di sganciarmi in modo cortese. Dopo un’ora riesco finalmente a liberarmi. Nessuno mi aspetta (una delle cose belle del Cammino è proprio questa, che non esiste il concetto di ritardo), ma sono leggermente indietro sulla tabella di marcia; quindi mi riprometto di essere più prudente negli incontri a venire.
Poco oltre, davanti a me due figure coperte da mantelle. Da lontano sembrano due donne… una è molto alta. Raggiungendole sento che parlano italiano. Potrebbe essere una buona occasione per scambiare due parole senza fatica, ma mi riprometto di restare in incognito, salutare col gergo internazionale del pellegrino e passare oltre.
Nel sorpasso mi volto per salutare e incrocio lo sguardo con quello della più alta. Due occhi scuri, svegli… le saluto in italiano e mi rendo conto di aver già abdicato. Cominciamo a parlare e proseguiamo insieme. Dopo i primi scambi generici capisco che sono persone interessanti e che ho voglia di passare un po’ di tempo con loro. Ci raccontiamo le solite cose: da dove arriviamo, il percorso fatto, considerazioni sul tempo e informazioni sulla tappa. C’è qualcosa che merita e si passa alla fase successiva: le presentazioni. Sul Cammino capita di parlare per ore con gente della quale non si conosce il nome. Poi, magari al congedo, si recupera ciò che nella vita ordinaria si fa all’inizio. Sono Alice e Grazia, diversamente toscane.
Nelle vene di Alice scorre sangue lombardo, anche di una frazione di Romano di Lombardia, un posto che ho casualmente conosciuto proprio qualche settimana prima, perché mi ci hanno mandato a fare gli esami di stato (la “maturità” di una volta). Proprio da quella piccola frazione veniva una collega commissaria, una pellegrina esperta che mi aveva dato un sacco di consigli utili prima della partenza. Si chiacchiera del più e del meno e a un certo punto le strade si separano, come è normale. Buen camino!, e chissà se ci si rivedrà mai…
Ci si rivede subito, il giorno dopo, in un bar affollatissimo nei dintorni di Santiago. Siamo un po’ sorpresi perché ormai il pellegrinaggio è un fenomeno di massa e, in quel frangente, significava una lotta nella folla per ottenere un café con leche. Ancora un tratto di strada insieme e di nuovo Buen camino.
Dopo poche ore e altri incontri cambia tutto, in peggio, in modo lento ma inarrestabile. Si tratta solo (!) del mio stato interiore, perché in realtà non mi succede nulla di male, anzi. Giungo comodamente all’albergue della catena galiziana nella periferia della città e lascio il mio zaino. Albergue enorme, anonimo, poca gente e fredda, indifferente ai nuovi venuti. Esco e mi dirigo in centro. Il clima è definitivamente cambiato. Più ci si avvicina alla cattedrale, più le strade sono piene di pellegrini che gironzolano apparentemente senza meta, forse proprio perché sono alla meta.
Sul Cammino si va tutti nella stessa direzione, a Santiago de Compostela no.
Anch’io sono alla meta, ma sento in modo op-primente ciò che peraltro sapevo fin dalla partenza: che quella meta non è il mio scopo.
Comincio a essere inquieto e insoddisfatto. Mi guardo intorno disorientato e rimpiango i sentieri solitari, il cammino. Il cammino è finito e ciò che inizia comincia a mettermi angoscia. Dovrei invece essere appagato, giacché tutti raccontano dell’arrivo a Santiago come di una grande gioia. Dovrei condividere il clima di festa che riempie le strade, invece niente. Pago l’assenza di motivazione religiosa? Le cose religiose le so ancora, ma non le sento più. La motivazione spirituale non manca, ma è troppo labile. E comunque non è legata a un luogo, pur bello e significativo come Santiago de Compostela.
La città è bella e provo a godermi l’arte, cerco la storia e i significati, ma nulla mi acquieta. Lo scetticismo mi separa dagli entusiasti che mi circondano e una pena cresce in me: una pena per me e per quella segreta speranza che mi si affaccia alle soglie della coscienza, timida e scettica attesa di qualcosa di imprevisto… Qualcosa dell’antica devozione? Almeno un benessere come quello del cammino: perché deve venir meno proprio a Santiago?
In coda mi avvicino al Santo e, giunto il mio turno, gli butto come tutti le braccia al collo. Non succede nulla, ovvio, è una statua, però intanto anche quello l’ho fatto e l’umore non cambia. Non posso nemmeno picchiare forte la testa su quella di Mastro Mateo, perché i lavori di restauro impediscono di avvicinarsi all’architetto di pietra. Mi siedo smarrito in quel clima da bazar, cerco pace nella zona riservata alla preghiera e medito su di me, sulla mia storia, sul perché sono lì, perché ci sono venuto. Ripartire subito? Ho ancora 10 giorni e sul Cammino si stava bene.
Che fare?
Non succede nulla. Ma lo sapevo: mi conosco bene. Non credo alle storie che mi hanno ficcato in testa per decenni. Ci sono svolte nella vita da cui non si torna indietro. Reagisco, esco, provo ancora con le visite turistiche, provo a buttarla in cultura, vedo musei, apprezzo architetture, esco e rientro nella massa di persone che si fanno foto, si ritrovano, si abbracciano, si salutano, si chiamano, urlano, ridono, cantano, suonano… Mi fermo.
Uno dei momenti peggiori della mia vita: un tardo pomeriggio di agosto davanti alla cattedrale di Santiago, seduto, all’ombra, per terra, sul selciato ancora caldo del sole del giorno. Solo e abbandonato in mezzo a migliaia di persone festanti. Così mi sento.
Mi sento solo, lo devo ammettere. Non ho nessuna intenzione di telefonare a casa né di dirlo a nessuno: sono tutti lontani e si preoccuperebbero a sentirmi così. Penso ad Antonella, perché lei è già stata a Santiago, da sola. Non voglio allarmare nemmeno lei; e nemmeno deluderla confessandole il mio stato… ma chissà, forse solo il fatto di scriverle… Già, ma cosa scrivo? Inizio incerto con alcuni dati oggettivi: sono qui… procedo, cancello, riscrivo, ripenso…
«Ciao Federico!» Alzo lo sguardo stupito: è Alice! C’è anche Grazia. Grazie a Dio (se c’è anche lui, se no non importa). Salto su e le abbraccio. «Hai impegni stasera?». «No? Mangiamo insieme?».
Cambia tutto, subito, in meglio, in modo sorprendente e inarrestabile. Passiamo insieme la sera e il giorno dopo. Loro sono splendide e… non solo perché ero disperato: lo sono davvero. Ritrovo il clima del Cammino, alla meta. Il Cammino è la meta, e il Cammino è fatto di un certo tipo di rapporti umani e anche di solitudine, di quella beata solitudo che non è la sola beatitudo, quella solitudine che si gusta con le persone, vicine o lontane, non quella che si patisce in mezzo alla gente.
Siamo diventati amici, abbiamo passato del tempo insieme, ci siamo abbracciati e salutati. Poi ciascuno per la sua strada fino a rivedersi a Firenze mesi dopo.
Poi è andato tutto meravigliosamente.
Ho camminato ancora una decina di giorni e percorso centinaia di chilometri andando e tornando tra Santiago, Muxia e Finisterre. Al secondo arrivo a Santiago ero ancora solo, ma stavo bene e in quella città mi sentivo a casa. Tutto diverso dalla volta precedente. Forse grazie a quell’incontro improbabile e fortuito in mezzo a centinaia di migliaia di sconosciuti in un incessante moto caotico. Un “caso” sicuramente poco probabile che molti, lo so, chiamerebbero “miracolo”. Sinceramente non lo credo. Non so nemmeno se il buon Dio ci osservi da lassù, ma, se anche fosse, stento a credere che si sia occupato di me in quel momento muovendo le sue pedine dall’alto. Da un lato ne sarei lusingato, ma, pensandoci bene, preferirei di no, perché lo preferirei impegnato in altro. In questo povero mondo martoriato si è sentita e si continua a sentire la sua latitanza e preferisco attribuire quell’incontro al caso piuttosto che a uno spreco di risorse provvidenziali. Magari, allora, possiamo chiamarlo sincronicità.

Questa scrittura si trova alle pagine 18-28 del volume:

AUTORI VARI
(Forum dei pellegrini)
Quando il cammino trascende
Sincronicità vissute da Camminanti e Pellegrini

(A cura di Fiorenzo Zerbetto)
Libreria Editrice Urso, Collana "Cammini" n. 10
ISBN 978-88-6954-110-0
2016, 16°, 2016, € 12,00 
Il Progetto del Forum dei pellegrini, che sembrava un sogno al Convegno di pellegrini e poeti di Chivasso di dicembre del 2015, dopo un anno è diventato realtà. Sono in tutto ventotto le testimonianze incredibili raccontate per la prima volta tutte assieme con la meraviglia, la sorpresa di persone il più delle volte non allineate ortodossamente con la fede tradizionale, o che hanno fatto fatica – non solo ad accettare l’eccezionalità di ciascuna di queste esperienze, ma anche a parlarne –, e che tuttavia hanno sentito l’urgenza di doverlo fare, non appena sono venuti a conoscenza della nostra iniziativa.

28 testimonianze di situazioni vissute da Camminanti e Pellegrini. Pur con caratteristiche diverse, esse si collocano al di fuori di ogni logica probabilistica e aprono riflessioni su dimensioni, stati d’animo e accadimenti oltre l’ordinario.
        CONDIZIONI DI FORNITURA OFFERTE ECCEZIONALMENTE
PER L'ACQUISTO DI QUESTO VOLUME

Nell'interesse di favorire la circolazione di questo libro tra camminanti e pellegrini e altre persone interessate, abbiamo voluto offrire una scaletta di scontistica progressiva in relazione alle copie eventualmente acquistate. La consegna dei volumi sarebbe garantita entro dieci giorni lavorativi circa in qualsiasi città del territorio italiano.

UNA COPIA LA PAGHERESTI Euro 12,00 + Euro 5,00, se paghi anticipatamente, + Euro 8,00 se paghi in contrassegno. Spedizione in entrambi i casi tramite piego libro raccomandato, di cui riceveresti il codice di spedizione per seguire online la consegna.
Viene richiesto il pagamento anticipato dell'eventuale importo corrispondente alla quantità scelta da dieci copie in poi sino a cinquanta con una ricarica su carta postepay n. 5333171003509334 intestata Urso Francesco C.F. RSUFNC50P27A522U. Inviare subito dopo la comunicazione dell'avvenuto pagamento a info@libreriaeditriceurso.com e l'indirizzo esatto a cui spedire.
Seguirà la risposta col codice della spedizione per seguire l'andamento della consegna

NOTA BENE! LE SPESE DI SPEDIZIONE SONO TOTALMENTE
 A CARICO DELLA LIBRERIA EDITRICE URSO
A PARTIRE DA DIECI COPIE ACQUISTATE CON QUESTA PROGRESSIONE DI SCONTO


*SCONTO 10% per dieci copie, che ti costerebbero Euro 108,00 anziché Euro 120,00;
*SCONTO 20% per venti copie, che ti costerebbero Euro 192,00 anziché Euro 240,00;
*SCONTO 30% per trenta copie, che ti costerebbero Euro 252,00 anziché Euro 360,00;
*SCONTO 40% per quaranta copie, che ti costerebbero Euro 288,00 anziché Euro 480,00;
*SCONTO 50% per cinquanta copie, che ti costerebbero Euro 300,00 anziché Euro 600,00
LIBRI SUI CAMMINI DEL PELLEGRINO
scarica IN PDF
scarica IN WORD
Buon cammino
Francesco Urso - www.libreriaeditriceurso.com

 

VERSO SANTIAGO, di Michelangelo

Aperto da Francesco Urso

Risposte: 0
Visite: 4555
Ultimo post 12 Maggio 2008, 18:48
da Francesco Urso
Ritorno da Santiago

Aperto da primo

Risposte: 1
Visite: 5030
Ultimo post 22 Ottobre 2008, 23:46
da Oriano
Ritorno da Santiago.....

Aperto da francilopez

Risposte: 21
Visite: 27763
Ultimo post 04 Luglio 2018, 11:43
da francilopez
Camino de Santiago per la Via della Plata, di Mario Borroni

Aperto da Francesco Urso

Risposte: 0
Visite: 7646
Ultimo post 18 Novembre 2013, 19:05
da Francesco Urso
Oltre Santiago.......

Aperto da sardina_10

Risposte: 1
Visite: 6476
Ultimo post 14 Maggio 2014, 08:19
da cinzia69
Firenze – Madrid – Sarria – Santiago, di Alice Maruelli

Aperto da Francesco Urso

Risposte: 0
Visite: 2881
Ultimo post 30 Ottobre 2017, 19:52
da Francesco Urso

* Immagini, foto e video random dalla Media-Gallery

 
mag 06 Santiago (366)
 Visto: 545
Inserito da paolo
il 21 Nov 2009
in Anno 2006
 
Da Avola a Donnalucata, in Sicilia
 Visto: 142
Inserito da Francesco Urso
il 26 Nov 2019
in Cammino Madonna delle Milizie 2019
 
994f7573 dee6 4868 80e0 9586ca3dac01
Cammino Madonna delle Milizie (da Avola (Sr) a Donnalucata (Rg), quinta edizione maggio 2017
 Visto: 271
Inserito da Francesco Urso
il 30 Mag 2017
in Cammino Madonna delle Milizie 2017

UrloPellegrini

10 Maggio 2024, 16:27
ciao! Io andrò in cammino due settimane da fine maggio farò quello francese partendo dall'inizio... Se qualcuno è interessato mi contatti antonella.cappellaro@gmail.com
07 Gennaio 2024, 18:27
Buon giorno. Cerco compagni di viaggio per il cammino Portoghese , possibilmente partendo da Fatima per arrivare poi a Santiago. Periodo indicativo inizio maggio 2024. Se qualcuno fosse interessato mi contatti alla mail pl.mombelli@libero.it, sarò felice di rispondere. Io parto da Bergamo
27 Novembre 2023, 22:46
Ciao sono Livio da Torino, Sono veterano del cammino di Santiago e cercherei compagni di viaggio da Aprile 2024 Ho 70 anni ed ho fatto 7 volte il cammino partendo da Pamplona . Per chi fosse interessato invio contatto in privato e lascio mail livio53@outlook.it . Grazie a tutti!!
Visitatore
26 Agosto 2023, 18:56
cerco compagni di viaggio per il cammino degli dei. per il mese di ottobre o vovembre
Fp
18 Giugno 2023, 17:30
Buon pomeriggio a tutti! Il 26 giugno dovrei iniziare il Cammino Portoghese. Qualcuno l'ha fatto o si vuole agiungere per fare insieme qualche tappa?
30 Maggio 2023, 12:54
io partirò da saint jean pied de port il 26 luglio 2023 per arrivare a passo lento a santiago entro il 24 agosto 2023
03 Maggio 2023, 23:01
ciao a tutti, cerco compagni di viaggio per cammino da sarria a santiago, allungando per finesterre, a giugno, settimana flessibile , se qualcuno fosse interessato mi contatti,
03 Maggio 2023, 23:01
ciao a tutti, cerco compagni di viaggio per cammino da sarria a santiago, allungando per finesterre, a giugno, settimana flessibile , se qualcuno fosse interessato mi contatti,
23 Aprile 2023, 11:40
Buongiorno, ho 67 anni, abito in provincia di Udine e cerco compagni di viaggio esperti cammino per intraprenderlo a fine giugno inizi luglio. Possibilmente della mia regione per poter partire insieme
08 Febbraio 2023, 07:28
Buongiorno, inizio di maggio sarò sul Cammino de la Plata da Siviglia verso Santiago.... buon cammino 👣 👣
08 Febbraio 2023, 07:28
Buongiorno, inizio di maggio sarò sul Cammino de la Plata da Siviglia verso Santiago.... buon cammino 👣 👣
08 Gennaio 2023, 23:04
Ciao a tutti pellegrini! Mio suocero Livio di 69 anni cerca compagni per il cammino con partenza da Pamplona il 15 aprile 2023. Ripropongo questo annuncio per trovare altri partecipanti per il gruppo che sta formando (ora sono in 4). Se qualcuno fosse interessato vi chiederei di inviargli una mail a livio53@outlook.it in quanto lui non ha Facebook. Lui ha fatto diverse volte il cammino e per qualsiasi informazione a riguardo é felicissimo di confrontarsi. Grazie a tutti.
01 Aprile 2022, 17:58
Buonasera pellegrini, arrivo a Lourdes domenica mattina 3 aprile, qualcuno che voglia condividere il taxi collettivo per San Jean?
25 Febbraio 2022, 11:36
Ciao una informaziome: come posso raggiungere Sarria dall'aereoporto di Santiago? graz..
20 Gennaio 2022, 17:54
Ciao sono Mirella di Alessandria e cerco compagne/i di viaggio per Cammino di Santiago francese completo nel mese di giugno o settembre 2022. Contatto mail: paciuneta@alice.it
31 Ottobre 2021, 07:27
Ciao sono Livio da Torino, Sono veterano del cammino di Santiago e cercherei compagni di viaggio da Maggio 2022. Ho 68 anni e partirei da Pamplona! Per chi fosse interessato chiedo di contattarmi via mail al seguente indirizzo: livio53@outlook.it. Grazie in anticipo a chi mi contatterà e buon cammino!!!! [/b]
25 Ottobre 2021, 13:34
da Avola a Donnalucata per il CAMMINO DELLA MADONNA DELLE MILIZIE da mercoledì 18 a domenica 22 maggio 2022 Nel 2022 la nona edizione del CAMMINO DELLA MADONNA DELLE MILIZIE si realizzerà nei giorni 18-19-20-21 e 22 maggio 2022 come sempre con il colore arancione delle nostre magliette rigorosamente senza quota di adesione e senza costi inutili per i pellegrini partecipanti. Aderire con un messaggio a madonnamilizie@libreriaeditriceurso.com Si tratta di un cammino esclusivamente mariano che passa dalla chiesetta della Madonna delle Grazie di Avola Antica, dal Santuario della Madonna della Scala in territorio di Noto, per proseguire, poi, verso Testa dell’Acqua, Rosolini, Modica, Scicli e, concludersi, dopo aver raggiunto Donnalucata, con la visita del Santuario della Madonna delle Milizie, che fu costruito, secondo
21 Ottobre 2021, 10:07
Qualcuno è stato a Perugia a inizio mese al 32 incontro compostellano in Italia? In quella sede dovrebbe essere stato presentato un atlante su "San Giacomo, il pellegrino e il gallo": si tratta dei risultati conclusivi della impegnativa ricerca iconografica svolta dal Centro italiano di studi compostellani sul "San Giacomo, il pellegrino e il gallo": praticamente tutte le rappresentazioni in Italia del miracolo dell'impiccato. Qualcuno sa qualcosa? Grazie e saluti. Dave
17 Ottobre 2021, 20:39
Ciao sono Livio da Torino, Sono veterano del cammino di Santiago e cercherei compagni di viaggio da Maggio 2021. Ho 68 anni e faccio circa 24 km al giorno. Partenza da Pamplona chi fosse interessato invio contatto in privato.
12 Ottobre 2021, 16:24
ciao a tutti sono Massimo della prov. di Modena 50 enne vorrei fare il cammino il prossimo anno o in primavera o in autunno cerco qualcuno da conoscere per organizzare qualcosa insieme potete anche scrivermi su wz al 3899065111 ciao a presto
13 Luglio 2021, 15:25
Ciao sono Giuseppe. Vorrei fare a partire dalla fine di Settembre il cammino portoghese centrale (da Porto) magari con la variante espiritual o altro. C'è qualcuno disponibile ad unirsi? Come molti pellegrini europei vi dedico ogni anno una parte delle ferie
28 Maggio 2021, 11:44
Ciao, sono Sonia, ho 63 anni e abito a Milano. Cerco compagni per cammini a piedi. Date flessibili
12 Maggio 2021, 16:38
Ciao sono Diana, ho 25 anni e vengo da Napoli. Cerco compagnia per fare il cammino francese per Santiago a piedi periodo luglio/agosto.
24 Dicembre 2020, 12:30
Buon Natale a tutti voi, diversi da me, e dagli altri, auguro bellezza senza fine, pazienza, flessibilità, sogni, resistenza, cammini, riflessioni, letture, pace e bene!... E poesia!
30 Settembre 2020, 09:44
Ciao a tutti mi chiamo Pasquale sono di Venaria Reale e anch'io sono un camminatore. Se qualcuno fosse interessato avrei un carrello da trekking che purtroppo non uso più.Sono a disposizione per qualsiasi informazione. buona giornata a tutti. Ciao
22 Settembre 2020, 17:28
I tempi sono sicuramente cambiati rispetto agli inizi del Duemila per poter facilmente comunicare – come allora – in internet e nei social tra le persone, e, soprattutto tra pellegrini. Ciascuno pensa di poter far a meno di chiunque, ciascuno crede di conoscere quanto gli basta e pensa di non doversi relazionare con nessuno. Noi, invece, scommettiamo da quasi vent'anni con il "Forum dei pellegrini" in uno scambio di opinioni ed ogni anno – quelli che lo vogliamo – ci incontriamo in una città diversa del Nord Italia. Se vuoi partecipare, ti anticipiamo che quest'anno ci incontreremo probabilmente ad Alessandria. Stiamo per decidere il giorno. Come spesa ci sarà solamente l'onere del pranzo che condividerai con noi in un ristorante locale. Intervieni, se puoi e se vuoi. Utilizza, se vuoi anche lo spazio al link http://www.libreriaeditriceurso.com/public/urso_santiago/
15 Giugno 2020, 16:59
Dal 2 al 5 luglio cammino della Madonna delle Grazie da Avola a Testa Dell'Acqua, in provincia di Siracusa. Senza quote di adesione e con i costi di alimentazione a cui si adegueranno i partecipanti.
21 Febbraio 2020, 10:47
OGNI ANNO NELLA TERZA SETTIMANA DI MAGGIO IN SICILIA, DA AVOLA A DONNALUCATA, A PIEDI, IN BICICLETTA O A CAVALLO, PER CINQUE GIORNI Nel 2020 l'ottava edizione del CAMMINO DELLA MADONNA DELLE MILIZIE si realizzerà nei giorni 20-21-22-23 e 24 maggio 2020 come sempre con il colore arancione delle nostre magliette senza quota di adesione e senza costi inutili per i pellegrini partecipanti. Si consiglia di arrivare al punto di partenza, Avola, entro le 18 della sera prima dell’inizio del cammino, e cioè martedì 19 maggio. Appuntamento sul sagrato della Chiesa Madre in Piazza Umberto I. Per per quel che riguarda il pernottamento sarà tutte le notti obbligatoriamente con stuoino e sacco a pelo in strutture ecclesiali con donativo, salvo preferenze personali in B&B o alberghi, di cui ciascuno darà notizia. Cammino senza quota di adesione e rigorosamente senza tasse improprie per i pellegrini.
24 Novembre 2019, 19:37
Partirò il 22 dicembre dalla Verna con 2 cani chi vuole venire con me? Valentina
16 Novembre 2019, 22:04
*Sabato 23 novembre 2019* – Una rappresentanza del “Cammino della Madonna delle Milizie” sarà presente al Meeting “Vie Sacre Sicilia” a Scicli (Rg). Alle 10.00, apertura Expo Vie Sacre Sicilia presso Palazzo Spadaro e alle 10.30, Meeting Vie Sacre Sicilia con presentazione dei Cammini Sacri siciliani e incontro sul tema “Cammini, fede e comunità”.
31 Agosto 2019, 17:28
IL 3 NOVEMBRE CI INCONTREREMO A VIGEVANO Il prossimo incontro del "Forum dei pellegrini" e della Libreria Editrice Urso di fine anno sarà domenica 3 novembre 2019 a Vigevano (Pv) e ciascuno parteciperà gratis con la propria esperienza di cammino, con un suo personale racconto, o con la sua poesia, o la poesia che ha ricevuto dagli altri. Seguono in qusti mesi i dettagli dell'evento. Fummo già una volta a Vigevano nel novembre del 2011… In questo link una sintesi di quell'esperienza... http://www.libreriaeditriceurso.com/archivio%20mailing%20list/luciapervigevano.html
28 Agosto 2019, 11:47
Benvenuta nel Forum Nella La Bruna, di Noto (Sr), camminatrice di parecchi cammini e ottima compagna di cammino!
19 Luglio 2019, 16:51
buonpomeriggio
28 Giugno 2019, 11:44
Da sabato sera 29 giugno cinque pellegrini siciliani (di Avola) saremo a Lisbona per un cammino verso Fatima e poi verso Santiago De Compostela. Penseremo a voi tutti pellegrini che visitate questo magnifico Forum, e se tutto andrà bene l'11 arrieremo a Santiago... (siamo costretti per ragioni di tempo a saltare qualche tappa). Buon Cammino
28 Giugno 2019, 07:38
cerco compagni cìvia degli dei luglio-agosto
20 Maggio 2019, 08:55
Dopo tanti cammini negli scorsi anni, ragioni di ...... età mi inducono quest'anno a avventurarmi solo sul finale del Sanabrense da Ourense a Santiago. Io mi avvio da Ourense il 14 giugno, trovo qualche amico lungo la via ? ultreya a tutti
14 Maggio 2019, 18:41
Buon giorno, ho intenzione di fare uno dei percorsi in bici con un amico ai primi di settembre. Vorrei avere delle risposte circa i percorsi migliori, come funziona, i voli a/r , dove si dorme, dove si mangia, i costi, insomma gradirei avere un consiglio da una esperienza diretta. Grazie
11 Maggio 2019, 11:35
Niko 11:33 Buongiorno a tutti. Siccome ho un amico che ha intenzione di intraprendere il Cammino di Santiago fra qualche mese, volevo assicurarmi che questa chat funzioni in modo da assisterlo in caso vi fosse bisogno . Potreste darmi conferma che leggete cio' che ho scritto e quindi funziona per me ? Grazie
10 Maggio 2019, 11:22
Cerco compagnia per il cammino a San Thiago Ho a disposizione dal 1 al 15 settembre
23 Aprile 2019, 23:39
Buonasera a tutti, sono nuova nel forum e sto da tempo meditando quando e come intraprendere il camino. Mi piacerebbe fare la tratta da Léon a Santiago considerando che avrei a disposizione circa 15 giorni. Pensavo idealmente al mese di Settembre ma sono aperta ad altre opzioni, qualcuno sa darmi qualche dritta sul costo generale da prevedere indicativamente e del tempo medio che il tutto potrà richiedere? Abito a Parigi ma sono aperta a condividere l’esperienza con persone che abitano anche in Italia o altrove e motivati come me a scoprirlo in tutta la sua bellezza =) ps. Ho presto 30 anni e sono una persona molto sportiva e socievole ! Grazie a tutti per le risposte in anticipo, namasté =)
22 Aprile 2019, 23:09
Ciao a tutti. Se no nuovo in questo forum. Volevo capire come fare a scrivere un post vero e proprio per chiedere delle informazioni sul cammino. Grazie a chi mi risponde
16 Aprile 2019, 16:30
Cerco qualcuno che divide un Taxi con me da Bibbiena a La verna il 21.04.2019 (cammino san francesco)
11 Aprile 2019, 15:46
Causa impossibilità di partenza da parte di un membro di un gruppetto di pellegrini, cedo i seguenti biglietti aerei Ryanair: da Milano Bergamo a Santiago di Compostela partenza 17/04/2019 ore 19:15: da Santiago di Compostela a Milano Bergamo partenza 26/04/2019 ore 16,25. Priorità e due bagagli a mano. In totale € 75,00. Oneri di cambio nominativo a mio carico. Buon Cammino.
11 Aprile 2019, 14:41
Vorrei incamminarmi per la via francigena, sono di Milano, magari 2 3 giorni o anche piu. Non ho mai fatto camminate del genere anche se sono un camminatore, vorrei unirmi a qualche gruppo esperto, ciao Diego
17 Marzo 2019, 19:11
cerco compagno/a nei primi 27 giorni del mese di maggio x percorrere le 18 tappe tra Burgos a Santiago di Compostela x contattarmi il mio cellulare 3423773237 vanda buon cammino
06 Marzo 2019, 12:51
Ciao! Mi chiamo Elena e ho 18 anni e sono di Torino. Questa estate vorrei fare il cammino di Santiago e cerco una compagnia femminile, pensavo di iniziare il viaggio con il treno e via dicendo, partirei a luglio. Chi vuole unirsi?
27 Febbraio 2019, 17:49
CAMMINO BEATO ANTONIO ETIOPE Ogni anno il 14 MARZO A PIEDI DA AVOLA AD AVOLA ANTICA Il Cammino del Beato Antonio Etiope si svolge ogni anno proprio il 14 marzo. Circa 6 km in salita leggera, e 6 km in discesa con un paesaggio fantastico. Appuntamento dei partecipanti alle 15 in Piazza Teatro, ad Avola, davanti alla Chiesa di Santa Venera. Fino alle 17,00
18 Febbraio 2019, 15:54
se chiedete info non esitate a contattarci alla mail: tsunami1979@tiscali.it a breve useremo anche il contatto che troverete sul sito dell'albergue.
18 Febbraio 2019, 15:53
Ciao a Tutti. Dal 12 Aprile ci sarà un nuovo Albergue, sul cammino di Santiago, gestito da Italiani! Quandi accoglienza genuina e cibo nostrano * Albergue Irugoienea, a Espinal Auzperri. 6km dopo Roncisvalle.
16 Febbraio 2019, 23:38
Ciao a tutti. Vorrei fare il cammino ad agostio x un paio di settimane. Partirei da SJPD cerco compagnia

Calendario

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
Compleanni
M d: angiolino (76)
M d: salsio (36)
M d: cirino (73)
M d: Luca Magai (57)
M d: cinzia brembilla (69)
M d: Natalia (44)
M d: maurof1 (69)
M d: elga (46)
M d: marco t. (72)
M d: Claudio 44 (80)
M d: antoniodonatelli (76)
M d: Sarita (38)

Foto random

 
13245394 1076782445701526 8250472111487707444 n
 Visto: 265
Inserito da Francesco Urso
il 1 Giu 2016
in Cammino Madonna delle Milizie 2016

* Statistiche


  • *Posts Totali: 6658
  • *Topics Totali: 2337
  • *Online Oggi: 315
  • *Most Online: 768
(25 Aprile 2024, 01:54)
  • *Utenti: 0
  • *Visitatori: 308
  • *Totale: 308

* Top Autori

* Ultimi 5

Seo Mandozzi
04 July 2024
Neres Kimih
01 June 2024
Jaymodule
03 May 2024
mauromel
09 March 2024

* Contatore

Creato da Sebastiano BASILE - www.superscuola.com