Login

Benvenuto! Effettua l'accesso oppure registrati.

Inserisci il nome utente, la password e la durata della sessione.

Seleziona la lingua:

Rubriche



Sono stati online: 3

* Grafica

*

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Francesco Urso

Pagine: [1] 2 3 ... 46
1

Notker Wolf
Pellegrini verso chi?
Pellegrini verso dove?
Strade antiche e mete muove

2013, 16°, pp. 320
Euro 25,00


«Si è in cammino da soli con se stessi e allora l'orologio interno corre a ritroso. Allora il pensiero spazia all'indietro fino all'infanzia; si ripercorrono di nuovo tutte le tappe della propria vita e si riflette su quanto si sarebbe potuto fare diversamente e meglio. Ero immerso per ore nei miei pensieri e alcune volte ho perso perfino l'orientamento. Quando sono riemerso dal mio rimuginare, mi ero smarrito completamente. Il cammino del pellegrino è nel contempo anche un cammino di vita».
Attraverso ricordi personali e lettura di antichi diari, riflessioni sull'uomo e sulla società, sul credere e le sue manifestazioni, l'autore parla di pellegrinaggio, di santuari e di fede. Procedendo nella lettura ci si rende conto che il testo tratta del presente e del bisogno di senso che ogni persona, prima o poi, avverte nella propria vita. Perché il viaggio è la vita e il pellegrino è ciascun uomo.

Sommario
1. «Io sono uscito dal mio secolo». 2. «Allora Abramo partì, come gli aveva ordinato il Signore». 3. «Dio deve avvicinarsi a me e io a Dio». 4. «Quant'è bello e utile visitare la sua tomba». 5. «Che sia Dio a decidere sugli errori dei preti». 6. «Quando li si vede mangiare, si pensa di avere di fronte dei cani famelici». 7. «Sulle vie dei santi abbondano l'ingiustizia e l'inganno». 8. «Non c'è nessuno cui non si rizzino i capelli». 9. «Raggiunsi Roma durante la quaresima…». 10. «La tua vita ha un senso! Diventa missionario!». 11. «Ti prego, vieni!». 12. «Ogni giorno richiede un nuovo sforzo dell'io». 13. «Tutti gli ospiti che arrivano si devono accogliere come Cristo». 14. «Dèdicati a te stesso». 15. «Non avevo motivi religiosi». Bibliografia.
Note sull'autore
NOTKER WOLF osb (Bad Grönebach [Germania], 1940) ha studiato filosofia, teologia e scienze naturali a Roma e Monaco di Baviera. Nel 1961 entra nell'abbazia benedettina di Sankt Ottilien am Ammersee nei pressi di Monaco e nel 1977 viene eletto abate. Dal 2000 è abate primate dell'ordine dei Benedettini e risiede a Roma. Ha particolarmente a cuore la collaborazione con paesi come Cina e Nord Corea e con le altre religioni. Presso le EDB ha pubblicato: L'arte di dirigere le persone, con Enrica Rosanna (2010); Dio vi benedica! Nuove intuizioni per la vita di quaggiù (2010); Da un cielo sereno. Idee e ispirazioni per vivere quaggiù (2010); Regole per vivere. I dieci comandamenti: provocazione e orientamento per oggi, con Matthias Drobinski (2010); Il tempo è vita: non correre! (2011) e Dio nasce nella nostra vita. 24 suggerimenti per il tempo di Natale, con Corinna Mühlstedt (2011).

LIBRI SUI CAMMINI DEL PELLEGRINO
scarica IN PDF - scarica IN WORD

2
𝐃𝐀𝐋 𝐒𝐎𝐆𝐍𝐎 𝐀𝐋𝐋𝐀 𝐑𝐄𝐀𝐋𝐓𝐀̀
𝐈𝐍 𝐕𝐄𝐒𝐏𝐀 𝐋𝐔𝐍𝐆𝐎 𝐈𝐋 𝐌𝐈𝐓𝐈𝐂𝐎 𝐂𝐀𝐌𝐌𝐈𝐍𝐎 𝐃𝐈 𝐒𝐀𝐍𝐓𝐈𝐀𝐆𝐎
𝐂𝐨𝐨𝐫𝐝𝐢𝐧𝐚𝐭𝐨𝐫𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥'𝐞𝐬𝐩𝐞𝐫𝐢𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐅𝐫𝐚𝐧𝐜𝐞𝐬𝐜𝐨 𝐔𝐫𝐬𝐨, 𝐩𝐫𝐞𝐬𝐢𝐝𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐕𝐞𝐬𝐩𝐚 𝐂𝐥𝐮𝐛 𝐀𝐯𝐨𝐥𝐚

I viaggi del Vespa Club Avola tra agosto e settembre di ogni anno rappresentano la trasformazione dei sogni in realtà
Dopo il Giro di Sicilia del 2020, dopo il Giro della Sardegna e della Corsica del 2021, dopo il Giro del Peloponneso del 2022, nel 2023 un ulteriore impegno ci porterà in Francia e Spagna per il Cammino di Santiago in Vespa.
Memorabile anche questa volta quello che riusciremo a realizzare, andando in Vespa spesso sulla stessa via di migliaia pellegrini di ogni parte del mondo, che vedranno noi procedere in fila indiana con il classico andamento lento delle nostre due ruote.
Visiteremo chiese e cattedrali, luoghi mitici e leggendari della ultra millenaria tradizione jacopea.
Arriveremo come meta dove una volta si riteneva finisse il mondo, a Finisterre, e ritorneremo ricchi di nuova sensibilità ed esperienza, con tanti ricordi.
Pellegrini su due ruote che viaggeranno spesso sullo stesso Cammino di Santiago dei pellegrini a piedi...

3

Lasciata Pamplona, sul ripido passaggio dell'Alto del Perdon, un pellegrino assetato e stanco fu tentato dal diavolo che si offrì di indicargli una fonte nascosta se avesse rinnegato la sua fede.
Il pellegrino anche se ormai sfinito e sul punto di morire, non cedette alla tentazione.
In quel momento apparve San Giacomo vestito da pellegrino che per ripagarlo della fedeltà dimostrata, lo accompagnò alla fonte nascosta e gli diede da bere con la sua conchiglia.

Oggi a pochi metri dalla cima dell'Alto del Perdon, la "fuente" c'è ancora e in qualche periodo dell'anno, zampilla un filo di preziosa acqua.

4
PELLEGRINI SU DUE RUOTE
IL CAMMINO DI SANTIAGO? – UN CAMMINO PER TUTTI
Quindi anche per chi va in Vespa!
Quando? A fine agosto del 2023!
Rielaborazione del testo da parte di un pellegrino (Ciccio Urso), che, dopo alcune esperienze fatte a piedi sul Cammino francese e su quello portoghese, a fine agosto del 2023 farà assieme ad altri il Cammino di Santiago in Vespa.
Il cammino di Santiago è per quelli che vanno a piedi, in bicicletta o a cavallo. È vero, ma non è del tutto così!
Il cammino è per tutti, lascia posto a tutti, ospita ognuno.
Mendicanti e mercanti, ragionieri e ingegneri, professori, cuochi e cassieri...
Se vai a piedi ti danno un poco di fastidio i ciclisti, ti pare che arrivino prima, ti tolgano il posto che pensi ti spetti; se vai in bici ti urtano le ruote dei camion e i tubi che ti scaraventano in gola gas e tossine o guardi di sguincio chi arriva in macchina o pullman, i gruppi affollati e tutti attrezzati. Ma poi ti accorgi che è il tuo sguardo a essere corto; le tue attese ad essere pretese. Perché il cammino custodisce, regge e governa tutti, ma proprio tutti. Anche te.
Anche noi che andremo in Vespa e che viaggeremo tenendo conto dei ritmi del cammino, dei suoi luoghi magici, di tutta l'arte e la spiritualità sparsa nel territorio, e che di certo non toglieremo posto nei rifugi a nessuno perché andremo altrove, e, se fosse necessario, anche in tenda con accanto le nostre Vespe, oppure in albergo qualsiasi con le Vespe in garage.
Ma ricorda! Devi iscriverti al Vespa Club Avola se vorrai condividere l'esperienza.
Da dicembre 2022 versando Euro 30,00 potrai iscriverti al Vespa Club Avola per il 2023, contattando il suo presidente (Ciccio Urso email: santiago@libreriaeditriceurso.com) o il suo segretario (Franco Guarino).

5


Salite, discese, il pellegrino non conosce ostacoli…
30 APRILE 2022 – VERIFICA PERCORSO IN PROSPETTIVA DEL CAMMINO DELLA MADONNA DELLE MILIZIE (18-22 MAGGIO 2022)
Dopo tre anni di pandemia, e dell’impossibilità di una vita normale di programmazione di cammini, siamo tornati su Cava Lazzaro, uno dei luoghi più incontaminati e suggestivi del Siracusano, dove non c’è connessione telefonica, dove l’uomo non può facilmente arrivare, e rovinare ogni cosa con le sue cattive abitudini… Qualcosina è cambiata nella cava, c'è in questo momento notevole vegetazione infestante e in un paio di volte oggi io, Salvatore Garofalo, Franco Tresca, Sebastiano Sirugo e Carlo Leanza ci siamo allontanati dal sentiero migliore, ma poi… la logica ci ha fatto capire che, procedendo nella direzione giusta, ci si ricongiunge in ogni caso sul giusto sentiero. In tutto sono stati circa 5 km, e non di più i chilometri che abbiamo percorso secondo la rilevazione di Salvatore Garofalo.. Abbiamo capito che si perde più tempo per il sentiero a volte accidentato... ma tutto ogni volta diventa indimenticabile!

6

𝐔𝐍 𝑵𝑶 𝐀𝐋𝐋𝐀 𝐆𝐔𝐄𝐑𝐑𝐀 𝐀𝐍𝐂𝐇𝐄 𝐃𝐀𝐈 𝐏𝐄𝐋𝐋𝐄𝐆𝐑𝐈𝐍𝐈
Quel che in questo momento ci preoccupa, oltre le solite notizie sul covid, che, volenti o nolenti ci riguardano ancora molto da vicino, adesso si è aggiunta l'assurda guerra di Putin, entrata prepotentemente nella follia quotidiana dell'Est europeo!
Come pellegrini dei sentieri che possiamo percorrere, per una vita terrena che per chiunque di noi è comunque a termine, proprio per la precarietà dell'esistenza di chiunque, non possiamo che testimoniare la nostra condanna della guerra.
Abbiamo preoccupazione per un evento voluto pazzescamente da Putin, e che – ci auguriamo – debba essere stigmatizzato da tutte le persone che credano nel buon senso e che siano desiderose di esprimere – per le occasioni concesse in questo tempo e ovunque – tanta umanità al di là della naturale bestialità di cui alcuni sono solamente capaci.
Con questa speranza, ogni augurio è segno di speranza.

7
PER INTANTO SIAMO IN TANTI... IN SICILIA!
Il sacro tra noi, in Sicilia!
A cura di Attilio Caldarera e della rete da lui create per le vie sacre lì in collegamento tra loro
Per sapere di più:
https://www.facebook.com/viesacresicilia/


8

Giorgio Càeran
Papà, andiamo a Santiago?
Padre e figlia sul cammino portoghese

2021, 8°, pp. 160
€ 20,00

Papà, facciamo il Cammino di Santiago de Compostela? Questa è stata la richiesta che mia figlia Chiara fece un anno prima.
… ma anche “perché chiederlo a me?… Perché ho accettato l’invito di mia figlia? Chiara ha una certa età chiamata adolescenza, ma anch’io ho già una certa età il cui tallone d’Achille potrebbe essere un entusiasmo non molto forte che rischia di scemare di fronte alle varie difficoltà. Almeno in teoria questa potrebbe essere l’incognita di chi non è più giovane. C’è una ricetta per ritardare l’invecchiamento? Sì, camminare il più possibile e farlo qualche volta con passo spedito, salire le scale, ridurre la quantità di pasti, evitare di fumare, contare di raro gli anni... affinché lo spirito che abbiamo dentro non se ne accorga. Ciononostante, mi si può far notare che, indipendentemente da come si affronta l’esistenza, presto o tardi s’invecchia e ci sono esperienze che non ci sono più concesse se non tramite il racconto di altri…. Abbiamo considerato che la cosa più importante sia cercare sempre di avere sogni da poter realizzare; pregustare il viaggio era diventato un buon sogno, allenati o no saremmo partiti… E così, martedì 18 giugno 2013, Chiara ed io siamo dunque partiti


Giorgio Càeran

Per sapere di più:
http://www.libreriaeditriceurso.com/caerangiorgio.html

9
Announcements - Annunci - Avisos / La Via Micaelica
« il: 15 Marzo 2021, 20:53 »
Con gentile preghiera di diffusione


10

DOMENICA 14 marzo 2021
A PIEDI da Avola ad Avola Antica per il Beato Antonio Etiope

Ed anche quest'anno, per l'undicesima volta consecutiva un gruppetto di pellegrini percorre a piedi il cammino dalla Chiesa di Santa Venera sino al luogo di culto del Beato Antonio Etiope, lì, al 5° km della provinciale Avola-Avola Antica, nei pressi di dove si ritiene fosse l'antica Chiesa di Santa Venera nel vecchio sito di Avola Antica.
Nel gruppetto ci saranno tra l'altro diversi pellegrini con esperienza di cammini di fede, nonché semplici estimatori della figura mitica di questo personaggio del Cinquecento, che impressiona ancora oggi per la modernità dei valori che testimoniava.[/size]

11


Il Cammino dei Ventimiglia
         26 e 27 Settembre 2020

Traversata da Geraci Siculo a Castelbuono nel grande feudo madonita.
Quinta Edizione

L' Associazione Kàkkabe Trekking in collaborazione con la S/Sezione del CAI di Caccamo ed il Presidio dei SICANI Cai Sez. dell'Etna, ripropone per il quinto anno consecutivo agli amanti delle escursioni, della storia e  della natura Siciliana “Il Cammino dei Ventimiglia”, traversata da Geraci Siculo a Castelbuono, nel Parco delle Madonie.
Il Cammino dei Ventimiglia unisce i due centri che nel medioevo furono il fulcro della grande contea che includeva gran parte del territorio madonita, quasi uno stato autonomo, nelle mani del potente casato dei Ventimiglia.  Ci muoveremo lungo i rifugi della religiosità che accoglievano viandanti e fedeli  nella maestosa cornice della natura madonita: la chiesa di San Cosimano (dedicata in realtà ai santi Cosma e Damiano), e la chiesa di Santa Maria della Cava,  entrambe di epoca medievale. A proposito di quest’ultima, si racconta che una tela dell’Annunciazione, allora custodita nella chiesa, fu portata in processione per le vie di Geraci estinguendo l’epidemia di colera che flagellava il paese.  Il Cammino attraversa alcuni degli angoli più suggestivi e di alto pregio naturalistico che il Parco delle Madonie custodisce: la Valle dei Mulini, il torrente Vicaretto, i fitti boschi del versante occidentale del massiccio del Carbonara. 
L’itinerario, in due tappe, si snoda per saliscendi, lungo sentieri, stradelle forestali e pascoli, tra 700 e 1000 metri di quota sul livello del mare, toccando un’altezza massima di circa 1200 metri e minima di 420 metri  (all’arrivo a Castelbuono). Il percorso è da considerare di difficoltà alta. Si prevedono circa 10-12 ore complessive di cammino escluse soste, con un dislivello di circa 800 metri in salita, e una lunghezza di circa 30 km nell'arco delle due giornate.
Inizio e fine del Cammino sono le due “capitali” del feudo, Geraci Siculo e Castelbuono, appunto. Inizialmente i Ventimiglia eressero a centro di potere Geraci Siculo, abbarbicato col suo castello a 1000 metri di altitudine. Successivamente, quel ruolo venne ricoperto da Castelbuono che, grazie alla posizione collinare e ad un clima più mite, venne eletta a nuova residenza della famiglia che vi edificò un nuovo castello.
L’evento rientra tra i "Cammini e Vie Sacre in Sicilia”, un progetto che valorizza i cammini e le vie sacre legate alle vite dei santi, beati ed eremiti siciliani e ai pellegrinaggi che videro viandanti e fedeli percorrere in lungo e in largo l’isola nella storia.

 Programma del cammino

⚫ SABATO 26 SETTEMBRE 2020 ⚫
 Geraci Siculo – Chiesa dell'Annunziata nel Bosco Cava

 GERACI SICULO – PIANO FIDUCIA - SAN COSIMANO – SCALETTA D’ALFANO – CHIESA DELL'ANNUNZIATA - BOSCO Cava

Tempo di percorrenza: 4 ore
Dislivello: +270m / -700m
Lunghezza del percorso: 14 km circa
Difficoltà: media (gli ultimi 4 km constano di un dislivello negativo di 500 metri)

 Quest'anno, la prima tappa non si concluderà alla Chiesa dell'Annunziata ma più avanti, giungendo con una apposita variante del percorso, in una casa rifugio messa a nostra disposizione per vivere insieme una bella esperienza di gruppo

⚫ DOMENICA 27 Settembre 2020 ⚫
 Bosco Cava - Castelbuono 

 BOSCO CAVA – PIZZO VERDE – VICARETTO – ROCCA DI GONATO – EREMO DI LICCIA – SAN GUGLIELMO - CASTELBUONO

Tempo di percorrenza: 5/6 ore
Dislivello: +580m / -846m
Lunghezza del percorso: 16 km circa
Difficoltà ⚫ impegnativa ⚫
 il percorso, pur svolgendosi quasi interamente su sentieri e stradelle – queste ultime accidentate in alcuni tratti – è impegnativo per via della lunghezza e del dislivello complessivo


 PASTI A CURA DELL’ORGANIZZAZIONE:
⚪ Cena (grigliata a base di carni locali e verdure, salumi, formaggi, pane e vino)
⚪ Prima colazione (latte, caffè, the, biscotti, marmellate)
⚪ Pranzo a sacco di domenica
Si prega di comunicare eventuali intolleranze o particolari esigenze alimentari.

 PASTI A CURA DEI PARTECIPANTI
Pranzo al sacco del primo giorno (sabato) che consumeremo presso lo spazio antistante la Chiesa di San Cosimano lungo il percorso.


⚫ PERNOTTAMENTO
Pernotteremo presso una accogliente casa rifugio nel Bosco Cava, la stessa dove ceneremo a fine tappa sabato sera.
La struttura dispone di alcuni letti a castello e delle brande. Oltre la disponibilità, ci sistemeremo con il sacco a pelo/materassino, cui i partecipanti dovranno esssere dotati.
A disposizione anche un bagno ed il camino.


ALTRE INFORMAZIONI UTILI
 Raduno dei partecipanti a Castelbuono presso il parcheggio sito all'altezza dello stadio alle ore 10.00
Lasciate le auto, proseguiremo per Geraci Siculo con un servizio navetta e quindi iniziaremo il cammino a piedi.
Domenica pomeriggio, a fine cammino a Castelbuono, potremo così ritrovare comodamente le nostre auto e fare rientro nelle nostre rispettive sedi.

 QUOTA DI PARTECIPAZIONE  10 €
(esclusi i soci del CAI)

A questa cifra, andrà aggiunta la quota di condivisione spese   tra tutti i partecipanti della cena di sabato, della prima colazione e del pranzo a sacco della domenica nonché del servizio navetta

CONTRIBUTO CARBURANTE
Il contributo carburante (inclusi i pedaggi autostradali) verrà stimato e condiviso tra i membri di ogni equipaggio

⚫ L' evento verrà organizzato seguendo scrupolosamente i parametri e le disposizioni di legge al momento vigenti



Per info e prenotazioni contattare:
⚫ Giuseppe Geraci
(+39) 3392009857 messaggio whatsapp kakkabetrekking@libero.it   
⚫ Giuseppe Traina (+39) 328 429 7536

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO
Venerdì 25 settembre 2020 alle ore 13

12

La Via dei Frati si snoda dalle città di Caltanissetta e San Cataldo, centro della Sicilia, a Cefalù, lungo strade provinciali, trazzere, sterrate e sentieri montani per circa 166 km, suddivisi in 8 tappe. Il cammino prende vita unendo idealmente antichi percorsi di pellegrinaggio diretti verso santuari posti in luoghi isolati, ma ricchi di fascino, o nei pressi di abitati che abbondano di storia e cultura.
Nasce dal desiderio di percorrere a piedi l’entroterra siciliano, così come per secoli hanno fatto i frati questuanti che, dai conventi maggiori, si spostavano fin nelle più remote campagne per raccogliere le offerte in natura da portare ai loro confratelli.
Fino a qualche anno fa, la memoria dei “Monaci di cerca” era viva nei paesi attraversati dalla Via dei Frati, e numerose sono le testimonianze del loro passaggio: dai conventi di Petralia, Gangi, Geraci Siculo, Blufi e Caltanissetta, agli ospizi utilizzati per il periodo estivo come quello presente a Resuttano. Ma non solo. Tra i Frati ricordiamo insigni scultori, che con le loro opere hanno accresciuto talmente il sentimento religioso che molte di queste sono attualmente venerate e hanno creato un vero e proprio movimento di pellegrinaggio continuo nelle chiese e nei santuari dove si trovano, come il Crocifisso di Castel Belici, opera di Frate Innocenzo da Petralia, ed i crocifissi di Frate Umile a Petralia Soprana ed a Geraci Siculo.

CONTINUA

13

LO STUPORE... UN SENTIERO DENTRO DI ME...

“Liliana, preparati! Quest’estate faremo il Cammino di Santiago!”. Così esordì una mattina Francesco, mio marito, nell’inverno del lontano 2003.
Dopo un’iniziale stupore, mi dissi che doveva trattarsi, senza alcun dubbio, di un pensiero fuggevole; e che l’estate era lontana e tutto avrebbe potuto succedere… Avevo infatti ben chiaro che non desideravo per niente trascorrere le vacanze, dopo un anno di lavoro faticoso, a camminare in un territorio sconosciuto e per così tanti giorni… No, proprio non ne volevo sapere.
Da quel momento Francesco, con grande impegno e con enfasi, si è dedicato a organizzare il nostro cammino, leggendo, studiando, preparandosi anche fisicamente col prezioso aiuto di Ileana, nostra cara amica e maestra di Yoga. Con molta riluttanza lo seguivo nel turbine dei preparativi, cercando di dissuaderlo dall’impresa. Ricordandogli tra l’altro il pensiero non molto lusinghiero da lui espresso su quei pellegrini in un precedente nostro viaggio in camper, che, per caso, ci aveva condotto lungo le strade del Cammino del Nord.
A quel tempo non avevo capito che ciò che stava accadendo aveva un senso… Che si stava sviluppando un processo cominciato tanto tempo prima…
Che qualcosa era accaduto nell’anima del mio compagno e , ora,  avrebbe sconvolto anche la mia.
Il momento, tanto temuto da me e tanto desiderato da Francesco, arrivò. Partimmo, armati di zaini e io anche della mia amata chitarrina. 
Il viaggio fu avventuroso; e non solo per i cinque treni che fummo costretti a prendere. Ricordo ad esempio la sosta a Lourdes: la grotta raggiunta a piedi dalla stazione, con tanti dubbi e incertezze, con lo zaino che pesava sulla schiena in quella strada in discesa… Poi quella messa commovente, celebrata nella nostra lingua… La tanta meraviglia da parte nostra per tale dono inatteso… Infine la risalita verso la stazione, con una leggerezza e una gioia impensabili.
Arrivati alla cittadina in cui abbiamo iniziato la nostra avventura sul Cammino, tutto cambiò in me. Pian piano. A ogni passo il libro della mia – e della nostra – vita si apriva e avevo il privilegio di sfogliarlo.
È accaduto l’incredibile: il nostro incontro con il mistero dell’esistenza.
In una tappa, vicino a Zubiri, sui Pirenei, in mezzo a un altipiano disseminato di massi enormi, incontrammo un pellegrino scalzo… Sì, proprio scalzo… Andava saltellando tra i sassi. Ci fermammo a parlare, a scambiarci informazioni, e alla nostra domanda: “Di dove sei?”, egli rispose: “Ungheria”.
Io e Francesco ci guardammo complici e pensammo: “Vuoi vedere che la sua città è proprio Debrecen?”. E il pellegrino, anticipando la nostra domanda, ci ha gelati dicendo: “Debrecen”.
Per noi quella città ungherese è molto importante: è entrata nei nostri cuori quando nostro figlio Marco, adolescente liceale, partecipò al progetto di Intercultura che prevedeva colà un suo soggiorno di studio per tre mesi, e, contemporaneamente, l’arrivo e la permanenza nella nostra famiglia, per altrettanti mesi, di Sofia, una meravigliosa e dolcissima ragazza ungherese proveniente proprio da tale città.
Fu la prima “stranezza”, la prima straordinaria “coincidenza”.
Cammina cammina, tanti nostri passi hanno incrociato i passi di molte persone speciali, indimenticabili, che hanno formato “famiglia” con noi e per noi; che saranno sempre nei nostri pensieri e nei nostri cuori nonostante la lontananza; che mi hanno donato canzoni e poesie.
Giorno dopo giorno, sembrava che la magia sbocciasse sempre più.
Così, l’11 luglio ci trovammo a entrare a Los Arcos, la cui chiesa principale è dedicata alla Madonna dell’Arco. Per me è stato un momento davvero magico, di riflessione e di conferma. Io infatti sono nata in un lontano 11 luglio, nella casa della nonna materna che era ubicata all’interno di un ex convento di frati, annesso a una chiesa dedicata giustappunto alla Madonna dell’Arco!
Che gioia quel giorno. Nell’albergue che ci accolse per la notte, festeggiammo con gli amici pellegrini (Pilar e Joachim, entrambi professori spagnoli; Odilo, pellegrino galiziano, fotografo bravissimo; Maria, terapeuta cubana; il nostro diavoletto Francese Pascal e tanti altri…). Una bellissima serata di canti, musica e cena condivisa.
E che dire di quando, arrivati a Estrella, nella ricerca di un albergue per la notte siamo capitati proprio nell’ostello dell’ANFAS, gestito da meravigliosi e affettuosi ragazzi Down? Si potrebbe obiettare: “E allora? Che c’è di strano o di speciale?”.
Di speciale c’è il fatto che il mio lavoro è quello di insegnante di sostegno presso una scuola primaria, per altro frutto di scelta personale, non di ripiego; e il mio primo alunno, quand’ero fresca di nomina in ruolo, è stato proprio un bellissimo bambino Down… Che meraviglia! Che felicità. E soprattutto che serenità ho sentito nel cuore…
Il mio stupore a ogni passo ha tracciato il sentiero in me, nel profondo. E quando, a Burgos, abbiamo dovuto lasciare il Cammino e tornare a casa, per i problemi causati dalle vesciche ai piedi di Francesco, in quel treno che a ritroso ripercorreva e incrociava i sentieri fatti dai nostri passi, il pianto bagnava il mio viso.

****************


Questa scrittura si trova contenuta da pag. 44 a pag. 48 del volume:

AUTORI VARI
(Forum dei pellegrini)
Quando il cammino trascende
Sincronicità vissute da Camminanti e Pellegrini

(A cura di Fiorenzo Zerbetto)
Libreria Editrice Urso, Collana "Cammini" n. 10
ISBN 978-88-6954-110-0
Avola 2016, 16°, € 12,00 
Il Progetto del Forum dei pellegrini, che sembrava un sogno al Convegno di pellegrini e poeti di Chivasso di dicembre del 2015, dopo un anno è diventato realtà. Sono in tutto ventotto le testimonianze incredibili raccontate per la prima volta tutte assieme con la meraviglia, la sorpresa di persone il più delle volte non allineate ortodossamente con la fede tradizionale, o che hanno fatto fatica – non solo ad accettare l’eccezionalità di ciascuna di queste esperienze, ma anche a parlarne –, e che tuttavia hanno sentito l’urgenza di doverlo fare, non appena sono venuti a conoscenza della nostra iniziativa.

28 testimonianze di situazioni vissute da Camminanti e Pellegrini. Pur con caratteristiche diverse, esse si collocano al di fuori di ogni logica probabilistica e aprono riflessioni su dimensioni, stati d’animo e accadimenti oltre l’ordinario.
        CONDIZIONI DI FORNITURA OFFERTE ECCEZIONALMENTE
PER L'ACQUISTO DI QUESTO VOLUME

Nell'interesse di favorire la circolazione di questo libro tra camminanti e pellegrini e altre persone interessate, abbiamo voluto offrire una scaletta di scontistica progressiva in relazione alle copie eventualmente acquistate. La consegna dei volumi sarebbe garantita entro dieci giorni lavorativi circa in qualsiasi città del territorio italiano.

UNA COPIA LA PAGHERESTI Euro 12,00 + Euro 5,00, se paghi anticipatamente, + Euro 8,00 se paghi in contrassegno. Spedizione in entrambi i casi tramite piego libro raccomandato, di cui riceveresti il codice di spedizione per seguire online la consegna.
Viene richiesto il pagamento anticipato dell'eventuale importo corrispondente alla quantità scelta da dieci copie in poi sino a cinquanta con una ricarica su carta postepay n. 5333 1711 1152 8499 intestata Urso Francesco C.F. RSUFNC50P27A522U. Inviare subito dopo la comunicazione dell'avvenuto pagamento a info@libreriaeditriceurso.com e l'indirizzo esatto a cui spedire.
Seguirà la risposta col codice della spedizione per seguire l'andamento della consegna

NOTA BENE! LE SPESE DI SPEDIZIONE SONO TOTALMENTE
 A CARICO DELLA LIBRERIA EDITRICE URSO
A PARTIRE DA DIECI COPIE ACQUISTATE CON QUESTA PROGRESSIONE DI SCONTO


*SCONTO 10% per dieci copie, che ti costerebbero Euro 108,00 anziché Euro 120,00;
*SCONTO 20% per venti copie, che ti costerebbero Euro 192,00 anziché Euro 240,00;
*SCONTO 30% per trenta copie, che ti costerebbero Euro 252,00 anziché Euro 360,00;
*SCONTO 40% per quaranta copie, che ti costerebbero Euro 288,00 anziché Euro 480,00;
*SCONTO 50% per cinquanta copie, che ti costerebbero Euro 300,00 anziché Euro 600,00
LIBRI SUI CAMMINI DEL PELLEGRINO
scarica IN PDF
scarica IN WORD

14
Con un comunicato ufficiale che offriamo in questa pagina Luciano Callegari ci informa di notevoli cambiamenti sul sito pellegrinando.it, dopo diciannove anni di sua intensa attività.
Condividiamo anche noi questa sua riflessione sul disinteresse e sul distacco dei pellegrini dalle nostre pagine e dai nostri eventi che li riguardavano. Per questi medesimi riscontri  anche noi del "Forum dei pellegrini" abbiamo cercato strade diverse, tutte sempre basate sul nostro volontariato e mai con fini di lucro, collegate alla cultura e alla poesia, che appartengono a tutti, o su cui tutti si possono confrontare.
Noi creammo lo spazio del "Forum dei pellegrini" nel 2004, e assieme a Luciano siamo stati tra i pochi a dare spazio a tutte le espressioni. Avremmo anche noi voluto vedere voglia di incontro, voglia di approfondimento dei cambiamenti dopo i cammini, voglia di articolare e intrecciare esperienze, ma l'esasperazione della superficialità e della esigenza incontrollata di soggettivismo ha abbassato il livello di anno in anno. Ce ne siamo accorti anche come primi costruttori – se non unici – di una proposta di lettura di tutti, o quasi tutti, i libri in commercio in lingua italiana realativi a qualsivoglia cammino. L'esperienza è stata così deprimente che, se non avessimo amato i libri e la lettura in genere, avremmo già chiuso anche quella rubrica già da qualche anno.
Luciano Callegari, assieme ad Oriano Rinaldo di pellegrinibelluno.it, assieme a Edo Pedron di pellegrinipersempre.it e ad Angela Seracchioli sono stati – ASSIEME A NOI – quelli che in Italia abbiano tentato una collaborazione di servizio per i pellegrini.
Bisogna prendere atto dei cambiamenti in atto senza rinunciare alla nostra serietà di impegno e senza cadere nella banalizzazione e nel soggettivismo sfrenato. Lo spazio del "Forum dei pellegrini" sopravviverà in automatico con gli interventi di chi vorrà animarlo senza aspettative di alcun genere.
Di seguito il comunicato di Luciano Callegari.

(Nelle due foto la partecipazione di Luciano a due eventi del "Forum dei pellegrini". Nella foto in alto a Vigevano (Pv) il 16 novembre 2011 Luciano con accanto Liliana Calabrese, nella foto sotto l'intervento di Luciano, accanto a Ciccio Urso, al Convegno di Venezia del 12-12-2016).

WWW.PELLEGRINANDO.IT

Dopo 19 anni di vita il sito PELLEGRINANDO chiude gli aggiornamenti e alcune rubriche. 
Le sue pagine rimangono comunque a disposizione a testimonianza dell’attività da me svolta per promuovere e far conoscere il Cammino ed aiutare chi aveva deciso di vivere questa straordinaria esperienza.
Nel documento che segue ripercorro la storia del sito raccontando brevemente le varie tappe.   Racconto inoltre le altre attività collaterali che ho svolto (email, incontri, accompagnamenti).  Passo poi a dare conto del calo di interessi che ho potuto verificare in questi ultimi anni e cerco di analizzare i motivi della crisi indicandone alcuni.
Ringrazio tutti quelli che in questi anni hanno condiviso con me l’esperienza del Cammino visitando le pagine del sito, avendo corrispondenza tramite email, partecipando alle iniziative da me promosse. Chi vuole può comunque continuare a scrivermi: io continuerò ostinatamente a rispondere a tutti.

*********

Era il gennaio del 2001.  Stavo preparando il mio primo Cammino a Santiago e cercavo notizie utili sulla rete: c’era poco o nulla.   Così, per gioco, creai un piccolo sito con qualche notizia raccattata qua e là.   Aveva un nome strano: http://users.iol.it/lunense.   Nel maggio 2001 compii la mia esperienza di cammino e anch’io, come tanti, ne rimasi folgorato. Riversai sul sito tutte le informazioni che avevo raccolto e che volevo condividere con quanti si preparavano a fare la stessa esperienza.   Volli condividere anche le emozioni provate pubblicando il diario che ogni sera scrivevo, sul letto poco prima di addormentarmi. In quella situazione (lo ricordo: era il 2001) il mio sito, assieme alla guida di Terre di Mezzo scritta da Alfonso Curatolo e Miriam Giovanzana, divenne l’unico punto informativo presente sulla rete per i pellegrini italiani che cercavano informazioni sul Cammino di Santiago.

Da allora e costantemente per molti anni ho curato questo sito, aggiornando le pagine, inserendo nuove sezioni, nuove rubriche; aggiungendo la descrizione dei cammini che negli anni successivi. avevo percorso.
Ho cercato di dare informazioni pratiche, semplici su come preparare il Cammino e su come affrontarlo.
Ho creato una sezione per pubblicare gli appelli di chi cercava compagni di cammino.
Ho creato una sezione culturale che si occupasse della musica del Cammino, poesie, frasi, simbologia, ecc.
Ho promosso un censimento delle testimonianze jacobee in Italia.
Ho creato una sezione di news su quanto avveniva nel mondo del Cammino mandando una periodica newsletter alle 5.900 persone che si erano iscritte.
Ho creato una sezione che dava notizia dei principali Cammini in Italia e i n Europa.
Ho dato la possibilità ai pellegrini che mi scrivevano di pubblicare diari, riflessioni, poesie, testimonianze, resoconti tecnici dei cammini fatti.    Ho dato notizia di tutti i libri sul cammino che via via venivano pubblicati – in grande maggioranza diari – e che per la maggior parte rappresentavano lo stesso bisogno di condivisione che mi aveva spinto a creare il sito.

Nel far tutto questo ho sempre cercato di esporre il meno possibile la mia persona, di apparire il meno possibile.   Ho sempre cercato di dare informazioni, verificate e attendibili.  Non ho mai preteso di dire “la verità” limitandomi ad esprimere opinioni personali equilibrate, improntate al buon senso, tenendo conto che non tutti i pellegrini hanno le stesse esigenze.  Il sito che si presenta ora è frutto del lavoro di tutti questi anni.

Ma l’attività che mi ha impegnato ancor più di quella di gestione e aggiornamento del sito è stata quella di rispondere alle email che giornalmente mi arrivavano.   Ho sempre risposto a tutti.  È stato un lavoro impegnativo, alla quale quasi ogni giorno ho dedicate del tempo: ho scritto circa 25.000 email.   Nonostante questo è stata una esperienza umana straordinaria.
Dal 2010 ho tenuto ogni anno a Sarzana, la città dove abito, un incontro annuale di formazione e informazione sul cammino, due giorni con cena e pernottamento “pellegrino” (a terra con il sacco a pelo e materassino).   Nel 2016 ho avuto la maggiore partecipazione, con 120 persone presenti.
Su richiesta di alcuni gruppi di pellegrini ho anche tenuto corsi analoghi in alcune città: Ameno, Reggio Calabria, Oristano, San Vito al Tagliamento.
Per tre anni mi sono reso disponibile ad accompagnare sul cammino un piccolo gruppo di pellegrini che, nonostante le informazioni e le rassicurazioni ricevute nell’incontro, non se la sentivano di partire da soli.  Così, con spese a mio carico, ho organizzato la preparazione e sono partito con loro, camminando assieme una settimana sino a Logroño; qui sono rientrato in Italia e loro hanno proseguito il loro cammino.

Gli accessi al mio sito sono rapidamente cresciuti di numero anno dopo anno toccando il punto massimo nel 2014, con 545.000 visitatori annui.   Poi è iniziata la discesa, all’inizio lieve e negli anni a seguire sempre più accentuata.
Avevo anche altri indicatori.   Agli incontri annuali dopo il 2016 il numero di iscritti ogni anno calava.   Il numero delle email andava riducendosi sempre di più e soprattutto si impoveriva la loro qualità: semplici informazioni, su cose spesso già presenti sul sito.   Analizzando le statistiche di visita al sito notavo che il numero di pagine visitate per ciascun accesso tendeva a diminuire costantemente; ugualmente diminuiva il tempo dedicato alla visita e ormai dominante era l’accesso al sito da smartphone.

Cos’era accaduto?  Io continuavo a lavorare al sito sempre con lo stesso impegno, anzi aumentando il numero delle pagine e delle rubriche.   Eppure il declino invece di fermarsi si accentuava.  Forse il sito era invecchiato? O forse il Cammino era cambiato? O erano invece cambiati i pellegrini? O forse era cambiata la domanda di informazioni?
Il mio sito è nato per informare e per molti anni ha assolto questo compito divenendo anche un luogo di condivisione di esperienze e di testimonianza del Cammino.   Agli inizi era l’unico, poi è apparso qualche altro sito, tutti comunque siti sostanzialmente informativi.   Ma se nei primi anni 2000 gli italiani che avevano compiuto l’esperienza del Cammino erano pochi, via via il loro numero cresceva e gli ex pellegrini stessi quindi sono diventati fornitori di informazioni.
Poi c’è stato il boom di Facebook.   Avrei potuto facilmente creare uno o più gruppi e, magari con l’aiuto di qualcuno, gestire su questa piattaforma l’attività informativa sul Cammino.  Io non ho voluto mai utilizzare quello strumento perché non lo ritengo idoneo: FB non è certamente l’ambiente in cui circola informazione equilibrata, verificata, frutto di esperienza reale e prolungata.   Al contrario è l’occasione che tutti hanno di esprimere opinioni, di mettersi in contatto con altri: questo è bene.   Ma se andate in un gruppo FB sul cammino potete leggere castronerie di ogni tipo, notizie false, esagerazioni …
Non è quello il mio ambiente.   Fatto sta che i gruppi FB sul Cammino sono nati e cresciuti e, assieme ai singoli pellegrini, coprono buona parte del bisogno informativo sul Cammino.
Ho già accennato alla prevalenza sempre maggiore degli accessi al sito tramite smartphone.  Ma il mio sito non è stato scritto per questo strumento: ha 151 pagine principali, 408 foto, 484 allegati PDF!!!.

Insomma è arrivato il momento di chiudere.   In realtà sono circa due anni che sto pensando di fare questo passo.  Chi ha recentemente frequentato il sito si sarà accorto che non appaiono più nuove news, che non ci sono aggiornamenti.
Ho sempre rimandato perché, lo ammetto, mi dispiace lasciare dopo tanti anni.   Però ora mi sono deciso.   Il fatto che compia questo passo proprio nel periodo in cui la pandemia da COVID-19 sta paralizzando il mondo è solo una coincidenza, se pure davvero singolare.   Dopo oltre un millennio di pellegrinaggi il Cammino a Santiago per la prima volta si è completamente interrotto: da due mesi non ci sono pellegrini che camminano e tutti gli albergues sono chiusi: incredibile, chi l’avrebbe mai detto?
E che futuro avrà il Cammino?  Quanto tempo ci vorrà per tornare alla “normalità”?  E tutto ritornerà come prima?  Belle domande! Vedremo.

Il sito dunque chiude ma non scompare del tutto.   Chiudono ufficialmente gli aggiornamenti, chiudono rubriche e sezioni come gli appelli, le news, l’almanacco del giorno.   Restano le pagine informative, i diari e i contributi dei pellegrini, a disposizione di chi li vorrà consultare.

Buon Cammino a tutti

Luciano

15
domenica 5 gennaio Sul percorso del Cammino della Madonna delle Milizie
IN SICILIA – VERIFICA PARTE DEL CAMMINO DA PERCORRERE A MAGGIO 2020 Bisogna andare a risolvere il collegamento con strade interpoderali di campagna tra la zona dell'Osservatorio astronomico e la città di Rosolini, per quel che riguarda la parte finale della seconda tappa del cammino Testa Dell'Acqua-Rosolini. In seguito verificheremo altri tratti del cammino.
Chi voglia e possa essere presente, e partecipare, segnali la sua disponibilità.
Si fa presente che saremo impegnati al massimo sino alle 13.

Pagine: [1] 2 3 ... 46

* Immagini, foto e video random dalla Media-Gallery

 
18557011 1860102770907920 1105833453922466891 n
Cammino Madonna delle Milizie (da Avola (Sr) a Donnalucata (Rg), quinta edizione maggio 2017
 Visto: 223
il 30 Mag 2017
in Cammino Madonna delle Milizie 2017
 
a 189
 Visto: 502
il 26 Ago 2009
in Anno 2005
 
11949338 10206480051579197 2341055207466949928 n
 Visto: 420
il 12 Set 2015
in Anno 2015

UrloPellegrini

10 Maggio 2024, 16:27
ciao! Io andrò in cammino due settimane da fine maggio farò quello francese partendo dall'inizio... Se qualcuno è interessato mi contatti antonella.cappellaro@gmail.com
07 Gennaio 2024, 18:27
Buon giorno. Cerco compagni di viaggio per il cammino Portoghese , possibilmente partendo da Fatima per arrivare poi a Santiago. Periodo indicativo inizio maggio 2024. Se qualcuno fosse interessato mi contatti alla mail pl.mombelli@libero.it, sarò felice di rispondere. Io parto da Bergamo
27 Novembre 2023, 22:46
Ciao sono Livio da Torino, Sono veterano del cammino di Santiago e cercherei compagni di viaggio da Aprile 2024 Ho 70 anni ed ho fatto 7 volte il cammino partendo da Pamplona . Per chi fosse interessato invio contatto in privato e lascio mail livio53@outlook.it . Grazie a tutti!!
Visitatore
26 Agosto 2023, 18:56
cerco compagni di viaggio per il cammino degli dei. per il mese di ottobre o vovembre
Fp
18 Giugno 2023, 17:30
Buon pomeriggio a tutti! Il 26 giugno dovrei iniziare il Cammino Portoghese. Qualcuno l'ha fatto o si vuole agiungere per fare insieme qualche tappa?
30 Maggio 2023, 12:54
io partirò da saint jean pied de port il 26 luglio 2023 per arrivare a passo lento a santiago entro il 24 agosto 2023
03 Maggio 2023, 23:01
ciao a tutti, cerco compagni di viaggio per cammino da sarria a santiago, allungando per finesterre, a giugno, settimana flessibile , se qualcuno fosse interessato mi contatti,
03 Maggio 2023, 23:01
ciao a tutti, cerco compagni di viaggio per cammino da sarria a santiago, allungando per finesterre, a giugno, settimana flessibile , se qualcuno fosse interessato mi contatti,
23 Aprile 2023, 11:40
Buongiorno, ho 67 anni, abito in provincia di Udine e cerco compagni di viaggio esperti cammino per intraprenderlo a fine giugno inizi luglio. Possibilmente della mia regione per poter partire insieme
08 Febbraio 2023, 07:28
Buongiorno, inizio di maggio sarò sul Cammino de la Plata da Siviglia verso Santiago.... buon cammino 👣 👣
08 Febbraio 2023, 07:28
Buongiorno, inizio di maggio sarò sul Cammino de la Plata da Siviglia verso Santiago.... buon cammino 👣 👣
08 Gennaio 2023, 23:04
Ciao a tutti pellegrini! Mio suocero Livio di 69 anni cerca compagni per il cammino con partenza da Pamplona il 15 aprile 2023. Ripropongo questo annuncio per trovare altri partecipanti per il gruppo che sta formando (ora sono in 4). Se qualcuno fosse interessato vi chiederei di inviargli una mail a livio53@outlook.it in quanto lui non ha Facebook. Lui ha fatto diverse volte il cammino e per qualsiasi informazione a riguardo é felicissimo di confrontarsi. Grazie a tutti.
01 Aprile 2022, 17:58
Buonasera pellegrini, arrivo a Lourdes domenica mattina 3 aprile, qualcuno che voglia condividere il taxi collettivo per San Jean?
25 Febbraio 2022, 11:36
Ciao una informaziome: come posso raggiungere Sarria dall'aereoporto di Santiago? graz..
20 Gennaio 2022, 17:54
Ciao sono Mirella di Alessandria e cerco compagne/i di viaggio per Cammino di Santiago francese completo nel mese di giugno o settembre 2022. Contatto mail: paciuneta@alice.it
31 Ottobre 2021, 07:27
Ciao sono Livio da Torino, Sono veterano del cammino di Santiago e cercherei compagni di viaggio da Maggio 2022. Ho 68 anni e partirei da Pamplona! Per chi fosse interessato chiedo di contattarmi via mail al seguente indirizzo: livio53@outlook.it. Grazie in anticipo a chi mi contatterà e buon cammino!!!! [/b]
25 Ottobre 2021, 13:34
da Avola a Donnalucata per il CAMMINO DELLA MADONNA DELLE MILIZIE da mercoledì 18 a domenica 22 maggio 2022 Nel 2022 la nona edizione del CAMMINO DELLA MADONNA DELLE MILIZIE si realizzerà nei giorni 18-19-20-21 e 22 maggio 2022 come sempre con il colore arancione delle nostre magliette rigorosamente senza quota di adesione e senza costi inutili per i pellegrini partecipanti. Aderire con un messaggio a madonnamilizie@libreriaeditriceurso.com Si tratta di un cammino esclusivamente mariano che passa dalla chiesetta della Madonna delle Grazie di Avola Antica, dal Santuario della Madonna della Scala in territorio di Noto, per proseguire, poi, verso Testa dell’Acqua, Rosolini, Modica, Scicli e, concludersi, dopo aver raggiunto Donnalucata, con la visita del Santuario della Madonna delle Milizie, che fu costruito, secondo
21 Ottobre 2021, 10:07
Qualcuno è stato a Perugia a inizio mese al 32 incontro compostellano in Italia? In quella sede dovrebbe essere stato presentato un atlante su "San Giacomo, il pellegrino e il gallo": si tratta dei risultati conclusivi della impegnativa ricerca iconografica svolta dal Centro italiano di studi compostellani sul "San Giacomo, il pellegrino e il gallo": praticamente tutte le rappresentazioni in Italia del miracolo dell'impiccato. Qualcuno sa qualcosa? Grazie e saluti. Dave
17 Ottobre 2021, 20:39
Ciao sono Livio da Torino, Sono veterano del cammino di Santiago e cercherei compagni di viaggio da Maggio 2021. Ho 68 anni e faccio circa 24 km al giorno. Partenza da Pamplona chi fosse interessato invio contatto in privato.
12 Ottobre 2021, 16:24
ciao a tutti sono Massimo della prov. di Modena 50 enne vorrei fare il cammino il prossimo anno o in primavera o in autunno cerco qualcuno da conoscere per organizzare qualcosa insieme potete anche scrivermi su wz al 3899065111 ciao a presto
13 Luglio 2021, 15:25
Ciao sono Giuseppe. Vorrei fare a partire dalla fine di Settembre il cammino portoghese centrale (da Porto) magari con la variante espiritual o altro. C'è qualcuno disponibile ad unirsi? Come molti pellegrini europei vi dedico ogni anno una parte delle ferie
28 Maggio 2021, 11:44
Ciao, sono Sonia, ho 63 anni e abito a Milano. Cerco compagni per cammini a piedi. Date flessibili
12 Maggio 2021, 16:38
Ciao sono Diana, ho 25 anni e vengo da Napoli. Cerco compagnia per fare il cammino francese per Santiago a piedi periodo luglio/agosto.
24 Dicembre 2020, 12:30
Buon Natale a tutti voi, diversi da me, e dagli altri, auguro bellezza senza fine, pazienza, flessibilità, sogni, resistenza, cammini, riflessioni, letture, pace e bene!... E poesia!
30 Settembre 2020, 09:44
Ciao a tutti mi chiamo Pasquale sono di Venaria Reale e anch'io sono un camminatore. Se qualcuno fosse interessato avrei un carrello da trekking che purtroppo non uso più.Sono a disposizione per qualsiasi informazione. buona giornata a tutti. Ciao
22 Settembre 2020, 17:28
I tempi sono sicuramente cambiati rispetto agli inizi del Duemila per poter facilmente comunicare – come allora – in internet e nei social tra le persone, e, soprattutto tra pellegrini. Ciascuno pensa di poter far a meno di chiunque, ciascuno crede di conoscere quanto gli basta e pensa di non doversi relazionare con nessuno. Noi, invece, scommettiamo da quasi vent'anni con il "Forum dei pellegrini" in uno scambio di opinioni ed ogni anno – quelli che lo vogliamo – ci incontriamo in una città diversa del Nord Italia. Se vuoi partecipare, ti anticipiamo che quest'anno ci incontreremo probabilmente ad Alessandria. Stiamo per decidere il giorno. Come spesa ci sarà solamente l'onere del pranzo che condividerai con noi in un ristorante locale. Intervieni, se puoi e se vuoi. Utilizza, se vuoi anche lo spazio al link http://www.libreriaeditriceurso.com/public/urso_santiago/
15 Giugno 2020, 16:59
Dal 2 al 5 luglio cammino della Madonna delle Grazie da Avola a Testa Dell'Acqua, in provincia di Siracusa. Senza quote di adesione e con i costi di alimentazione a cui si adegueranno i partecipanti.
21 Febbraio 2020, 10:47
OGNI ANNO NELLA TERZA SETTIMANA DI MAGGIO IN SICILIA, DA AVOLA A DONNALUCATA, A PIEDI, IN BICICLETTA O A CAVALLO, PER CINQUE GIORNI Nel 2020 l'ottava edizione del CAMMINO DELLA MADONNA DELLE MILIZIE si realizzerà nei giorni 20-21-22-23 e 24 maggio 2020 come sempre con il colore arancione delle nostre magliette senza quota di adesione e senza costi inutili per i pellegrini partecipanti. Si consiglia di arrivare al punto di partenza, Avola, entro le 18 della sera prima dell’inizio del cammino, e cioè martedì 19 maggio. Appuntamento sul sagrato della Chiesa Madre in Piazza Umberto I. Per per quel che riguarda il pernottamento sarà tutte le notti obbligatoriamente con stuoino e sacco a pelo in strutture ecclesiali con donativo, salvo preferenze personali in B&B o alberghi, di cui ciascuno darà notizia. Cammino senza quota di adesione e rigorosamente senza tasse improprie per i pellegrini.
24 Novembre 2019, 19:37
Partirò il 22 dicembre dalla Verna con 2 cani chi vuole venire con me? Valentina
16 Novembre 2019, 22:04
*Sabato 23 novembre 2019* – Una rappresentanza del “Cammino della Madonna delle Milizie” sarà presente al Meeting “Vie Sacre Sicilia” a Scicli (Rg). Alle 10.00, apertura Expo Vie Sacre Sicilia presso Palazzo Spadaro e alle 10.30, Meeting Vie Sacre Sicilia con presentazione dei Cammini Sacri siciliani e incontro sul tema “Cammini, fede e comunità”.
31 Agosto 2019, 17:28
IL 3 NOVEMBRE CI INCONTREREMO A VIGEVANO Il prossimo incontro del "Forum dei pellegrini" e della Libreria Editrice Urso di fine anno sarà domenica 3 novembre 2019 a Vigevano (Pv) e ciascuno parteciperà gratis con la propria esperienza di cammino, con un suo personale racconto, o con la sua poesia, o la poesia che ha ricevuto dagli altri. Seguono in qusti mesi i dettagli dell'evento. Fummo già una volta a Vigevano nel novembre del 2011… In questo link una sintesi di quell'esperienza... http://www.libreriaeditriceurso.com/archivio%20mailing%20list/luciapervigevano.html
28 Agosto 2019, 11:47
Benvenuta nel Forum Nella La Bruna, di Noto (Sr), camminatrice di parecchi cammini e ottima compagna di cammino!
19 Luglio 2019, 16:51
buonpomeriggio
28 Giugno 2019, 11:44
Da sabato sera 29 giugno cinque pellegrini siciliani (di Avola) saremo a Lisbona per un cammino verso Fatima e poi verso Santiago De Compostela. Penseremo a voi tutti pellegrini che visitate questo magnifico Forum, e se tutto andrà bene l'11 arrieremo a Santiago... (siamo costretti per ragioni di tempo a saltare qualche tappa). Buon Cammino
28 Giugno 2019, 07:38
cerco compagni cìvia degli dei luglio-agosto
20 Maggio 2019, 08:55
Dopo tanti cammini negli scorsi anni, ragioni di ...... età mi inducono quest'anno a avventurarmi solo sul finale del Sanabrense da Ourense a Santiago. Io mi avvio da Ourense il 14 giugno, trovo qualche amico lungo la via ? ultreya a tutti
14 Maggio 2019, 18:41
Buon giorno, ho intenzione di fare uno dei percorsi in bici con un amico ai primi di settembre. Vorrei avere delle risposte circa i percorsi migliori, come funziona, i voli a/r , dove si dorme, dove si mangia, i costi, insomma gradirei avere un consiglio da una esperienza diretta. Grazie
11 Maggio 2019, 11:35
Niko 11:33 Buongiorno a tutti. Siccome ho un amico che ha intenzione di intraprendere il Cammino di Santiago fra qualche mese, volevo assicurarmi che questa chat funzioni in modo da assisterlo in caso vi fosse bisogno . Potreste darmi conferma che leggete cio' che ho scritto e quindi funziona per me ? Grazie
10 Maggio 2019, 11:22
Cerco compagnia per il cammino a San Thiago Ho a disposizione dal 1 al 15 settembre
23 Aprile 2019, 23:39
Buonasera a tutti, sono nuova nel forum e sto da tempo meditando quando e come intraprendere il camino. Mi piacerebbe fare la tratta da Léon a Santiago considerando che avrei a disposizione circa 15 giorni. Pensavo idealmente al mese di Settembre ma sono aperta ad altre opzioni, qualcuno sa darmi qualche dritta sul costo generale da prevedere indicativamente e del tempo medio che il tutto potrà richiedere? Abito a Parigi ma sono aperta a condividere l’esperienza con persone che abitano anche in Italia o altrove e motivati come me a scoprirlo in tutta la sua bellezza =) ps. Ho presto 30 anni e sono una persona molto sportiva e socievole ! Grazie a tutti per le risposte in anticipo, namasté =)
22 Aprile 2019, 23:09
Ciao a tutti. Se no nuovo in questo forum. Volevo capire come fare a scrivere un post vero e proprio per chiedere delle informazioni sul cammino. Grazie a chi mi risponde
16 Aprile 2019, 16:30
Cerco qualcuno che divide un Taxi con me da Bibbiena a La verna il 21.04.2019 (cammino san francesco)
11 Aprile 2019, 15:46
Causa impossibilità di partenza da parte di un membro di un gruppetto di pellegrini, cedo i seguenti biglietti aerei Ryanair: da Milano Bergamo a Santiago di Compostela partenza 17/04/2019 ore 19:15: da Santiago di Compostela a Milano Bergamo partenza 26/04/2019 ore 16,25. Priorità e due bagagli a mano. In totale € 75,00. Oneri di cambio nominativo a mio carico. Buon Cammino.
11 Aprile 2019, 14:41
Vorrei incamminarmi per la via francigena, sono di Milano, magari 2 3 giorni o anche piu. Non ho mai fatto camminate del genere anche se sono un camminatore, vorrei unirmi a qualche gruppo esperto, ciao Diego
17 Marzo 2019, 19:11
cerco compagno/a nei primi 27 giorni del mese di maggio x percorrere le 18 tappe tra Burgos a Santiago di Compostela x contattarmi il mio cellulare 3423773237 vanda buon cammino
06 Marzo 2019, 12:51
Ciao! Mi chiamo Elena e ho 18 anni e sono di Torino. Questa estate vorrei fare il cammino di Santiago e cerco una compagnia femminile, pensavo di iniziare il viaggio con il treno e via dicendo, partirei a luglio. Chi vuole unirsi?
27 Febbraio 2019, 17:49
CAMMINO BEATO ANTONIO ETIOPE Ogni anno il 14 MARZO A PIEDI DA AVOLA AD AVOLA ANTICA Il Cammino del Beato Antonio Etiope si svolge ogni anno proprio il 14 marzo. Circa 6 km in salita leggera, e 6 km in discesa con un paesaggio fantastico. Appuntamento dei partecipanti alle 15 in Piazza Teatro, ad Avola, davanti alla Chiesa di Santa Venera. Fino alle 17,00
18 Febbraio 2019, 15:54
se chiedete info non esitate a contattarci alla mail: tsunami1979@tiscali.it a breve useremo anche il contatto che troverete sul sito dell'albergue.
18 Febbraio 2019, 15:53
Ciao a Tutti. Dal 12 Aprile ci sarà un nuovo Albergue, sul cammino di Santiago, gestito da Italiani! Quandi accoglienza genuina e cibo nostrano * Albergue Irugoienea, a Espinal Auzperri. 6km dopo Roncisvalle.
16 Febbraio 2019, 23:38
Ciao a tutti. Vorrei fare il cammino ad agostio x un paio di settimane. Partirei da SJPD cerco compagnia

Calendario

Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
Compleanni
M d: tano (56)
M d: ninosechi (71)
M d: nat (62)
M d: orsobruno8 (77)

Foto random

 
Da La Verna ad Assisi - Ciccio e Liliana Urso
Fine luglio 2013, sul cammino di Francesco, ad un passo dal... Paradiso!
 Visto: 299
il 3 Set 2013
in Anno 2013

* Statistiche


  • *Posts Totali: 6658
  • *Topics Totali: 2337
  • *Online Oggi: 434
  • *Most Online: 768
(25 Aprile 2024, 01:54)
  • *Utenti: 0
  • *Visitatori: 414
  • *Totale: 414

* Top Autori

* Ultimi 5

Neres Kimih
01 June 2024
Jaymodule
03 May 2024
mauromel
09 March 2024
fabio leoncini
24 February 2024

* Contatore

Creato da Sebastiano BASILE - www.superscuola.com