CLICCA SULL'IMMAGINE PER LEGGERE MEGLIO L'ARTICOLO

Articolo

foto

L'esperienza di Avola vista da una poetessa di Casal di Principe (Caserta)

FLASH EMOZIONALI
di Nina Esposito

La poesia è come un arcobaleno: ogni tempesta al termine ci regala una catena di colori ad unire terra e cielo, così la poesia fa di ogni triste ricordo un ricamo colorato che unisce mente e cuore ...

Il canto di un usignolo rallegra il mio risveglio, la luce fresca di brezza fa capolino tra i buchi delle persiane, incontro il mio respiro sorridendo e corro a far entrare il sole ...
Ma dove sono?! Questa non è la camera di “Nonna Nina” ad Avola!!!
Brusco svegliarsi da un sogno che ancora vuol restare con quella sete di emozioni saziata nella maratona, “Dalle otto alle otto” è già finita ed io son qui tra sogno e realtà con il mio libro in mano e la paura che il risveglio me lo porti via!
Verga spontanea la mano queste poche righe per richiamare ai sensi la luce limpida che ha illuminato il percorso del gruppetto poetico, la piccola processione in giro per Avola dalle otto di sera alle otto della sera successiva tra svelamenti di targhe e monumenti (il piccolo teatro vera bomboniera, la cattedrale, le piazze, i palazzi, i cortili dove si essiccavano le mandorle ...) giri di pizza, sfoglie di mandorle con miele e canti sciolti nella quiete della sera, nell’ora silenziosa in cui gli uccelli piegano le ali sotto le nubi basse.
Si alzavano nell’aria dal calamaio denso della mente rime leggere, musica vivente: canzoni d’ineffabile armonia suonate e cantate dalla bravissima Liliana Calabrese Urso, fiumi di Minuscole e Maiuscole, parole, versi, potenza, flusso senza fine che traboccava all’orizzonte in altre acque, quelle del golfo dei palpiti lontani delle stelle:
Alessia Modica con le sue liriche lunghe eppure così leggere; i tuffi dorati di Antonella Santoro guizzanti blu cobalto controsole; i versi di Emanuele Insinna che scivolano silenziosi come aironi ad ali spiegate tra acqua e cielo; la poetica di Maria Nunzia Ciccarone fiume che scorre in piena luce e poi s’ingorga in vertigini su un mare tempestato di riflessi; la dolce e creativa Erica Gavazzi e i suoi “Tilljód”, riverberi emozionali lanciati a sfidare il sole; i tumulti delle onde del mare e la placidità delle acque del lago della poetica di Cettna Lascia Cirinnà semplice e profumata come i fiori di campo; i sonetti didattico/popolari dell’inesauribile Carmela Di Rosa; le rime baciate colorate dei fiori del giorno e di quelli della notte dell’originalissimo poeta/menestrello Sebastiano Artale; le poesie di Emilia Merenda che restituiscono luce di coscienza come specchi d’acqua ... e ancora tanti e tanti ai quali chiedo scusa se non li nomino ma la nota non avrebbe fine!
Il piccolo corteo lasciava una tale scia fragrante di poesia che sbucavano dai negozi e dai locali clienti e proprietari a dire anche la loro, ad un certo punto si è aggiunto ai canti addirittura “A Silvia” di Leopardi leggiadramente declamata da una barista!
Paese meraviglioso Avola si è offerto ai nostri occhi di nuovo al mattino abbigliato di luce: il lungomare, gli scogli, la tonnara, la magica rotonda dove si balla d’estate ... luoghi ridenti, salmastri, vellutati hanno abbracciato i nostri nuovi versi: musica sui tonfi delle onde che sbattevano contro gli scogli lucidi di brina e mentre gustavamo una granita alle mandorle a dir poco favolosa il tempo trascorreva piano sui sassi e le conchiglie rosa, il sole nel suo splendore scaldava il visibile e l’invisibile e il cielo arrampicato su onde turchesi, sornione sorrideva in la, do, mi , re ...
Una maratona emozionale che lascia il segno più di una cicatrice!
Tutto questo è possibile grazie a Ciccio Urso e i suoi collaboratori ai quali chiedo di non smettere mai di “lavorare” in questa fabbrica di emozioni!

foto

logoConcorso Letterario Internazionale in lingua italiana

LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
 SESTA EDIZIONE 2016-2017
in memoria del poeta e scrittore Salvatore Di Pietro

La Libreria Editrice Urso di Avola (Sr), nella figura dell’editore Francesco Urso, rilancia il suo straordinario concorso letterario a livello internazionale riservato alla poesia in lingua italiana e in dialetto.
Come ormai consuetudine, dopo le cinque precedenti edizioni di Libri di-versi in diversi libri, anche questa edizione, che è la sesta, e che si svolgerà da marzo 2016 a marzo 2017, viene dedicata ad un poeta amico della Libreria Editrice Urso, scomparso nel 2015.
La Libreria Editrice Urso s’impegna a pubblicare a ogni autore selezionato dalla Giuria, fino ad un massimo di cento autori, un libro di versi e realizzerà tanti libri diversi sia per grafica di copertina sia per le poesie in essi contenute. Pertanto, a tutti gli autori selezionati, dal primo classificato fino all’ultimo selezionato, dalla LibreriaEditrice Urso verrà pubblicato e consegnato a ciascun autore domenica 19 marzo 2017 un libro con esclusivamente le sue poesie selezionate dall’editore fra le 45 inviate. I volumi, provvisti di codice a barre ISBN e di codice Qr-code, saranno inseriti nella collana “Araba Fenice”, nel formato cm 16 x 22 circa, di 56 pagine ognuno, carta “Fedrigoni Arcoprint, con copertina a colori su grafica a cura esclusiva dell’editore, e con risvolti (in uno dei due risvolti sarà collocata la foto dell’autore e la sua biografia, e nell’altro la sintesi critica della propria opera poetica).
Inoltre, ciascun autore selezionato avrà una pagina a lui dedicata gratuitamente all’interno del sito internet della Libreria Editrice (http://www.libreriaeditriceurso.com).
La settimana precedente la chiusura della manifestazione tutti i libri realizzati dalla Libreria Editrice Urso con le diverse copertine saranno esposti in varie pagine internet.

REGOLAMENTO

  1. È prevista una sola sezione: Poesia;
  1. COME SI PARTECIPA E QUANDO SCADE LA PRESENTAZIONE DEL MATERIALE
    Possono concorrere autori di tutto il mondo, inviando all’inizio esclusivamente testi in lingua italiana.
    I concorrenti, partecipando, dichiarano implicitamente che i testi presentati sono di loro composizione, possibilmente inediti, e accettano tutte le norme che regolano questo concorso.
    Gli autori rinunciano ai diritti sulle loro opere oggetto del concorso e non potranno richiedere in nessun momento alcun compenso alla Libreria Editrice. Le poesie restano comunque di loro proprietà e possono successivamente riutilizzarle a loro piacimento anche con altri editori;
    A) Si partecipa inviando un file in word contenente tre poesie in lingua italiana, senza limiti nella lunghezza dei versi; l’invio degli scritti, con a margine le generalità complete relativamente a nome e cognome, indirizzo aggiornato, completo di recapito telefonico, deve essere inviato entro il 31 luglio 2016 per posta elettronica ainfo@libreriaeditriceurso.com. Dopo l’invio, per aver certezza che tutto sia andato a buon fine, attendere conferma di ricezione del materiale da parte di Francesco Urso;
    B) I dati personali saranno trattati secondo quanto disposto dalla legge sulla privacy 675/’96 e successive modifiche;
    C) Gli elaborati inviati saranno considerati solo ed esclusivamente ai fini del presente concorso.
  2. La valutazione del materiale pervenuto sarà affidata a dei giurati che valuteranno entro il 30 settembre 2016 le tre poesie di ogni concorrente, esaminandole in forma rigorosamente anonima e senza le biografie degli autori. La giuria, presieduta da Nino Muccio, è composta da (in ordine alfabetico): Barone Maria, Bono Corrado, Calabrese Liliana, Causi Antonino, Corsico Francesca, Ficara Luigi, Marziano Benito, Parisi Orazio, Parisi Vera, Politino Fausto, Restuccia Maria, Urso Lilia, Urso Marco, con, in aggiunta, i quattro poeti vincitori delle quattro precedenti edizioni, Catalano Giovanni, Magi Manuela, Quartu Maria Chiara, Vizzini Pietro, Esposito Nina;
  3. I partecipanti non dovranno versare alcuna tassa di iscrizione o tassa per spese organizzative; unico obbligo riguarda soltanto i cento autori selezionati dalla Giuria, che, dopo aver ricevuto notizia di aver superato il giudizio della Giuria, dovranno versare una quota di compartecipazione di Euro 30,00 entro il 30 ottobre 2016, pena l’esclusione dal concorso;
  4. Ogni autore selezionato dalla Giuria in regola col versamento della quota di compartecipazione deve far pervenire:
    1) un file unico in word con 45 sue poesie in lingua italiana, comprendenti anche le tre inviate al momento della selezione; è preferibile non indicare il titolo della raccolta, perché viene normalmente assegnato dalla nostra redazione; è consentito di inserire nel contesto poesie in dialetto (l’autore assume piena responsabilità sulla grafia corretta di queste); il titolo di ogni poesia, se presente, dovrà essere tutto in maiuscolo e in grassetto, con un solo spazio vuoto tra il titolo e la poesia, font di tutto il testo in Times o Times New Roman, corpo 12, e interruzione di pagina tra una poesia e l’altra(in caso di poesie lunghe, si devono inviare in proporzione meno di 45 poesie);
    2) deve aggiungere una sua foto ad alta risoluzione in estensione tiff, oppure jpg;
    3) una sua biografia molto sintetica in word aggiornata di massimo 15 righe di pagina A4;
    4) una sintesi critica in word della raccolta poetica inviata (cioè delle 45poesie) di lunghezza massima 15 righe formato A4;
  5. I nomi degli autori classificati ai primi tre posti saranno ufficializzati in occasione della Festa Mondiale della Poesia domenica 19 marzo 2017, alle ore 17,00, con una manifestazione in un locale della provincia di Siracusa prontamente segnalato a tutti al momento opportuno, mentre da gennaio-febbraio 2017 saranno comunicati nella pagina Facebook del gruppo “Libri di-versi in diversi libri” i nomi degli autori selezionati, con cadenza di un autore al giorno in stretto ordine alfabetico;
  6. I PREMI Non si prevedono premi tradizionali (trofei, coppe, medaglie, attestati, pergamene, ecc.), ma libri, e solamente libri:
    A) 1° classificato: Stampa e consegna all'autore di cento (100) copie di un libro di sue poesie di 56 pagine a totale carico della Libreria Editrice Urso e automatico inserimento del suo nominativo nella Giuria dell’edizione successiva del concorso;
    B) 2° classificato: Omaggio di libri per un importo di Euro 300,00 che il vincitore sceglierà nel catalogo della Libreria Editrice Urso, escludendo nella selezione il suo, e consegna di una copia di un suo libro di poesie di 56 pagine;
    C) 3° classificato: Omaggio di libri per un importo di Euro 200,00 che il vincitore sceglierà nel catalogo della Libreria Editrice Urso, escludendo nella selezione il suo, e consegna di una copia di unsuo libro di poesie;
    D) per tutti gli autori selezionati (oltre il 3° classificato): consegna di una copia di un loro libro di poesie di 56 pagine, personalizzato per ciascuno dei poeti;
  7. I volumi pubblicati saranno tutti inseriti col relativo codice ISBN e il codice Qr-code nella collana “ARABA FENICE” con il link della pagina internet dedicata gratuitamente a ciascuno autore selezionato;
  8. I concorrenti assenti alla serata conclusiva riceveranno i premi a loro riservati al loro domicilio, mediante piego libro raccomandato a cura e spese della Segreteria del Premio;
  9. DESTINAZIONE BENEFICENZA
    Nell’intenzione di far ricordare meglio alle Comunità in cui si vive amici poeti e scrittori scomparsi anzitempo e anche poeti viventi meritevoli di attenzione, parte dell’eventuale ricavato in eccesso rispetto a tutte le spese organizzative e a quelle della stampa dei volumi, sarà devoluto alla creazione di targhe da applicare a perenne memoria sul davanti delle loro abitazioni, nella realizzazione di un cammino da sviluppare all’interno delle città, andando per poeti e scrittori.
  10. Per ulteriori informazioni fare riferimento in Facebook alla pagina Libri di-versi in diversi libri, edizione 2016-2017 oppure nella pagina della libreria Editrice Urso e cioè:

- https://www.facebook.com/groups/libridiversi.indiversilibri/

- http://www.libreriaeditriceurso.com/di...versilibri.html

 

L'originalità e l'idea della diffusione di bellezza e poesia nel territorio
anche attraverso la visione delle copertine realizzate negli anni precedenti:

COPERTINE 2016 *** COPERTINE 2015 *** COPERTINE 2014 ***
COPERTINE 2013 *** COPERTINE 2012


Si prega di diffondere e condividere il suddetto bando in ogni spazio possibile.

scarica il "Regolamento" in word

LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
albo d'oro
2012
- MANUELA MAGI, Deambulo sul sogno tuo – Poesie
2013 - GIOVANNI CATALANO, Canti e cunti
2014 MARIA CHIARA QUARTU, Raggiungevamo il cielo sognando quel domani

2015 PIETRO VIZZINI, Sono le parole – Poesie
2016 NINA ESPOSITO, Tra oggi e ieri Poesie

ARCHIVIO PRECEDENTI EDIZIONI DEL CONCORSO

locandina
All'interno della mostra il 23 aprile 2016
ci sarà anche un incontro con dei pellegrini e un medievalista,
parlando dei cammini che portano a Santiago e a Roma
con la testimonianza di alcune esperienze di lunghi cammini.

SINCRONICITÀ TRA NASCITA, FATTI E DESTINO DEGLI UOMINI
Ieri 31 marzo s’è concluso il tempo a disposizione per inviare un proprio scritto dedicato a esperienze di sincronicità capitate a pellegrini e camminatori e con gli scritti ricevuti realizzeremo un libretto. (per saperne di più)
Oggi 1 aprile nella mia qualità di editore mi arriva una richiesta di una copia del libro che pubblicai per primo nella mia attività editoriale, adesso giunta a quasi quattrocento pubblicazioni.
A margine del modulo usato col carrellino all’interno del mio sito c’è uno spazio dedicato a segnalazioni di altre esigenze da parte dell’acquirente… Leggete cosa mi scrive l'acquirente di questo mio libro!
QUESTO CHE SEGUE CORRISPONDE ESATTAMENTE AD UN’ESPERIENZA DI SINCRONICITÀ TRA NASCITA, FATTI E DESTINO DEGLI UOMINI:
“Sono nato ad Agrigento il 2 12 1968.
L' eco dei tragici fatti occorsi ad Avola quella mattina, giunse anche in Ospedale ad Agrigento dove, per colpevole negligenza dei medici, rischiai di nascere malamente in corsia.
Mio padre (allora Vigile Urbano) protestò tanto animatamente che un vetro andò in frantumi ed il personale minacciò di chiamare i Carabinieri.
Sarà un caso ma, nella mia vita, non mi sono mai piegato alla sopraffazione ed all'arroganza del Potere.
Mi piace pensare (rischiando di sembrare presuntuoso) di aver ereditato un po' di quel sano spirito di lotta degli Eroi di Avola.
PREG.MO SIG. EDITORE, NON IMMAGINA IL PIACERE CHE AVREI DI POTER ACQUISTARE LA SUPERIORE COPIA CON DEDICA VERGATA DALL'AUTORE, IL PROF. BURGARETTA.
LA PREGO, COMPATIBILMENTE AI SUOI IMPEGNI, DI AIUTARMI A CORONARE QUESTO DESIDERIO.
RingraziandoLa anticipatamente,
Distintamente.
Avv. Giuseppe …
Allego, ad ogni buon conto, il mio numero di cellulare …”.

Occuparsi di editoria comporta anche avere civilmente e in forma privilegiata di queste notevoli esperienze!...

copertinaSebastiano Burgaretta, I fatti di Avola, 2008, 8°, pp. 142, 15,00acquista

 

VARIA LIBRI VARIA LIBRI VARIA
LIBRI IN PRONTA CONSEGNA NELLA LIBRERIA URSO

 

copertinaGiuseppe Pitrè
Il pesce d'aprile
2015, 8°, pp. 56
€ 14,00acquista

’Il Pesce d’Apnle: appunti di Giuseppe Pitrè …’ è una sintesi della variegata personalità dello scrittore che, nell'indagare l'origine dell'antica e arcana usanza degli scherzi del primo giorno del mese d'aprile, tradizione avvolta nella suggestione del mito, guarda non solo alle tradizioni popolari siciliane, ma anche a quelle italiane e straniere.
Il lettore potrà trovare in questo testo un esempio della grande capacità del Pitrè di confrontare culture anche molto distanti tra di loro ... e potrà notare come usanze, che a prima vista potrebbero sembrare molto diverse, siano messe direttamente a confronto ...

IL PESCE D'APRILE È UNA TRADIZIONE ESTRANEA ALLA SICILIA
MA IL PITRÈ VI DEDICÒ UNO STUDIO DIMOSTRANDO TUTTA LA SUA PERIZIA DI DEMOLOGO

È difficile trovare nel campo delle tradizioni popolari un uso, la cui origine sia tanto oscura e controversa quanto questa del Pesce d'Aprile. Francesi, Inglesi, Tedeschi l'hanno cercata chi in un fatto e chi in un altro; ma tutti, o quasi tutti, dopo varie ipotesi han dovuto modestamente dichiarare che alla fin fine non v'è nulla di certo su questo punto. Alcuni fan derivare l'uso dalla pesca, che in certi paesi comincia il primo d'aprile, e perché infruttuosa dapprincipio, poté dar luogo alla costumanza di cogliere i semplicioni offrendo un'esca che loro sfugge, come il pesce in aprile sfugge ai pescatori. Fleury de Bellingen ci vede un'allusione ad un antichissimo uso degli Ebrei, quello di mandare per disprezzo una persona di qua e di là, come fecero con Gesù Cristo, da Erode a Pilato, da Caifas ad Anna, nei primi di aprile, secondo i computi degli ecclesiastici'. Onde, secondo essi, la voce poisson sarebbe una corruzione di passion. Una tradizione giudaica vi riconosce il volo della colomba di Noè prima che le acque abbassassero e non so quale incontro di essa con l'aprile ecc.. Maurice lo riguarda come un passatempo introdotto in origine a celebrare la festività dell'equinozio invernale'. Altri vi scoprirono un fatto meramente mitologico, altri vi videro uno scandaloso significato fallico'; altri, più delicatamente, un passaggio ad un uso di mandare o di offerire alle donne o alle ragazze un pesce con intendimento erotico, altri ancora una inclinazione dello spirito umano allo scherzo, nel ritorno della grata stagione...

copertinaEnrico Medail
Il libro degli scherzi e dei pesci d'aprile
1992, 8°, pp. 192
€ 15,00acquista

Queste pagine brulicano di idee, ognuna delle quali è capace di risolvere una serata noiosa, e anche di rendervi più simpatico e più divertente in una combriccola di amici che ancora non vi conosce. Nessun rischio: siete avvertiti in un capitolo apposito degli scherzi che l'esperienza dimostra poco graditi... Vuoi dire che se siete "cattivi" e ve ne infischiate del parere degli altri, questi scherzi da evitare li sceglierete apposta, ma in ogni caso saprete come regolarvi.

Ci sono scherzi personalizzati, per esempio da fare ai curiosi, agli elegantoni, ai gelosi, agli aspiranti a varie professioni e carriere; scherzi automobilistici, scherzi ferroviari, scherzi al ristorante, scherzi adatti al telefono, burle celebri e penitenze ... di tutto, in un libro che gronda buonumore e buongusto, simpatia e "sense of humour"!

 

 

 


FacebookYouTubeTutto per Santiago de CompostelaTwittercontattacilibreriaCatalogo aggiornato
foto
ISBN 978-88-6954


Contattaci per richiederci qualsiasi libro, nostro o di altro editore. Usa preferibilmente la scrittura (tipo una e-mail su info@libreriaeditriceurso.com, un SMS o messaggio tramite WhatsApp sul n. 0039 3463310824, e, solamente in ultima analisi usa il telefono sul n. 3463310824. Con flessibilità siamo a disposizione per consegne in qualsiasi momento, rendendoci disponibili in qualsiasi ora, anche in giorni festivi, a quanti vorranno ritirare personalmente, e senza spese di spedizione, i libri nella nostra sede di Via Huss n. 16 ad Avola (vedi immagine).

mailing list iscriviti alla Mailing List

mailing listLEGGI le precedenti news

Urso-Avola

 

SEGNALA il nostro sito

il nostro sito



Torna su...