Benvenuti sul sito della Libreria Editrice Urso, dal 1975 un angolo di cultura ad Avola. Novità del mese Offerte del mese Acquista per informazioni
EDITORIA E VENDITA LIBRI AL DETTAGLIO VIA INTERNET
FacebookYouTubeTutto per Santiago de CompostelacontattaciTelegramwhatsapp
libreriaCatalogo aggiornatopaypal
ISBN 978-88-6954
PLUS CODE per Google Maps: W45Q+J8 Avola, SR

{Pagina aggiornata a Sabato 23-05-2020 20:32

Contattaci per richiederci qualsiasi libro, di nostra edizione o di altro editore, e preferibilmente per titoli che non siano necessariamente esauriti.
Usa preferibilmente la scrittura (tipo una e-mail su info@libreriaeditriceurso.com, un SMS o messaggio tramite WhatsApp sul n. 0039 3463310824, e, solamente in ultima analisi usa il telefono sul n. 3463310824. Con flessibilità siamo a disposizione per consegne in qualsiasi momento, rendendoci disponibili in qualsiasi ora, anche in giorni festivi, a quanti vorranno ritirare personalmente, e senza spese di spedizione, i libri nella nostra sede di Via Huss n. 16, con orario 10-12 e 17-19 escluso sabato-domenica, seconda parte di luglio e tutto agosto (vedi immagine).

foto


CERCA
con dentro questo sito

Banner Urso acquista

Concorso Letterario Internazionale in lingua italiana

logo
LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
DECIMA EDIZIONE 2020-2021
in memoria di GIOVANNI ARMONE

La Libreria Editrice Urso di Avola (Sr), nella figura dell’editore Francesco Urso, rilancia il suo straordinario concorso letterario a livello internazionale riservato alla poesia in lingua italiana, in dialetto e nella lingua della propria regione o nazione.
Come ormai consuetudine, dopo le nove precedenti edizioni di Libri di-versi in diversi libri, anche questa edizione, che è la decima, e che si svolgerà da marzo 2020 a marzo 2021, viene dedicata ad un ulteriore poeta scomparso anzitempo e amico della Libreria Editrice Urso, e cioè al poeta GIOVANNI ARMONE.

La Libreria Editrice Urso s’impegna a pubblicare a ogni autore selezionato dalla Giuria, fino ad un massimo di cento autori, uno specifico libro di versi di quell’autore, e realizzerà tanti libri diversi, sia per grafica di copertina, sia per le poesie in essi contenute.
L’editore Francesco Urso tiene a precisare che sospenderà la prosecuzione del Concorso nel caso che le adesioni fossero inferiori a trentacinque partecipanti.
A tutti gli autori selezionati, dal primo classificato fino all’ultimo selezionato, dalla Libreria Editrice Urso verrà pubblicato e consegnato in premio a ciascun autore domenica 21 marzo 2021 un libro con esclusivamente le sue poesie selezionate dall’editore fra le 45 inviate.
Tutti i volumi, provvisti di codice a barre ISBN e di codice Qr-code, saranno inseriti nella collana “Araba Fenice”, nel formato cm 16 x 22 circa, di 56 pagine ognuno, carta Palatina avorio gr 100 di Fabriano Fedrigoni, con copertina a colori su grafica a cura esclusiva dell’editore, e con risvolti (in uno dei due risvolti sarà collocata la foto dell’autore e la sua biografia, e nell’altro la sintesi critica della propria opera poetica).
Inoltre, ciascun autore selezionato avrà una pagina a lui dedicata gratuitamente all’interno del sito internet della Libreria Editrice (http://www.libreriaeditriceurso.com).
Nei due mesi precedenti la chiusura della manifestazione tutti i libri realizzati dalla Libreria Editrice Urso con le diverse copertine saranno esposti in varie pagine internet.

clicca qui

LIBRI DISPONIBILI NELLA LIBRERIA EDITRICE URSO
POTETE AVERLI FINO A CASA MEDIANTE PIEGO LIBRO RACCOMANDATOacquista
COL CONTRIBUTO DI € 5,00 per le spese di spedizione per qualsiasi quantità di libri acquistati
con invio del codice per seguire on line la spedizione
Novità in libreria

Angelo Sicilia
Testimonianze partigiane
I Siciliani nella lotta di liberazione

2015, 8°, ill., pp. 240
€ 16,00acquista

 
Testimonianze partigiane

"Testimonianze partigiane. I siciliani nella lotta di Liberazione" è il frutto di un lavoro decennale di ricerca condotto da Angelo Sicilia e raccoglie le voci di oltre sessanta siciliani che hanno partecipato alla lotta di Liberazione, nel periodo compreso tra il settembre 1943 e il maggio 1945. Se è vero che per ragioni storiche in Sicilia non ci fu il tempo di organizzare la resistenza armata all'invasore nazifascista, è anche vero che il contributo dei siciliani fu molto corposo. Le testimonianze raccolte sono frammenti di vita eccezionali di uomini e donne siciliani, attraverso le quali viene ricostruito uno dei capitoli più amari della storia del Paese, illuminato solo dal coraggio e dalla tempra dei protagonisti. Il libro si muove attraverso i momenti più significativi della storia partigiana: la prima fase di presa di coscienza antifascista; la caduta di Mussolini il 25 luglio 1943; l'armistizio di Badoglio l'8 settembre 1943 e lo sbandamento degli italiani, per passare al massacro della Divisione Acqui, alla vicenda degli Internati Militari Italiani, alle torture che molti di loro superarono, alle fucilazioni in cui altri purtroppo persero la vita. Memorie vivide e collettive, che arrivano dal passato per parlare al presente, ad oggi, anno 2015, nel 70° anniversario della Liberazione dal nazifascismo. Prefazione di Ottavio Terranova.


Francesco Petrotta
La strage e i depistaggi. Il castello d'ombre su Portella della Ginestra – Presentazione di Stefania Crogi – Prefazione di Salvatore Lupo
2009, formato cm 14x21, pp. 224, 12,00 acquista

 
Copertina "La strage e i depistaggi"

Per le verità allora nascoste e i depistaggi che ne seguirono, la strage di Portella della Ginestra del Primo maggio 1947 continua ad essere ancora oggi oggetto di dibattito storiografico. Il volume di Francesco Petrotta, frutto di un'attenta e minuziosa ricerca archivistica animata da una profonda passione civile, colloca la drammatica vicenda nel contesto locale in cui ebbe a maturare, facendo una volta per sempre piazza pulita di tutte le fantasiose congetture che periodicamente, anche in buona fede, vengono offerte al giudizio dei lettori. In particolare, viene definitivamente smentito il coinvolgimento del governo americano nella pretesa lotta antibolscevica portata avanti dal bandito Giuliano, e in pari tempo acquista maggiore risalto il ruolo svolto dalla mafia di Piana degli Albanesi, guidata dal boss Ciccio Cuccia, come uno dei principali mandanti dell'azione delittuosa che terrorizzò per lungo tempo quella parte del territorio palermitano epicentro delle gesta del cosiddetto "re di Montelepre".

 

 

Piergiorgio Odifreddi
Il giro del mondo in 80 pensieri
2015, cm 16x24, pp. 416, € 20,00acquista

 
copertina di Odifreddi

Nel "Giro del mondo in 80 giorni" il francese Jules Verne mise alla berlina una filosofia di viaggio da agenzia turistica inglese: correre in fretta attorno al globo, senza badare a ciò che si potrebbe vedere, e cercando di tornare il prima possibile a casa. Il tutto non per il piacere di viaggiare, ma per vincere una scommessa quasi pari al costo del viaggio: un gioco a somma zero, in cui si guadagna solo ciò che si è già speso. Nel "Giro del mondo in 80 pensieri" Piergiorgio Odifreddi propone invece una filosofia opposta; vagare tranquillamente nei continenti della conoscenza, concentrando l'attenzione su ciò in cui ci si imbatte, e curiosando per quanto più tempo è possibile. Il tutto per il puro gusto di capire e imparare, senza preoccuparsi d'altro che del piacere intellettuale: un gioco a somma positiva, in cui si guadagna tutto ciò che si è investito. Gli otto continenti che Odifreddi visita sono la Politica, la Religione, la Storia, la Scienza, la Matematica, la Filosofia, la Letteratura e l'Arte. E di ciascuno di essi il suo album contiene dieci istantanee di soggetti scelti estemporaneamente, ma osservati con sistematicità dal punto di vista del matematico e del razionalista. Sfogliatelo da soli, per viaggiare insieme a lui: buona lettura, e buon viaggio!


Marco Tullio Giordana
Claudio Fava
Monica Zapelli

I cento passi
2018, formato cm 13x20, pp. 151, ill.
8,50
acquista

 
copertina del libro "I cento passi"

Il libro, che propone la sceneggiatura dell'omonimo film, racconta la storia di un giovane di Cinisi, un piccolo paese nei pressi di Palermo. Si chiama Giuseppe Impastato. Forte della sua formazione comunista rompe i rapporti con un padre troppo ossequioso verso il boss locale e comincia la sua battaglia contro il silenzio e le diffuse connivenze mafiose. Dalla protesta in piazza ai giornali volanti, alle manifestazioni improvvisate, Peppino arriva infine all'uso politico di una radio libera. Fa nomi e cognomi, denuncia gli interessi che ruotano intorno all'ampliamento dell'aereoporto di Punta Raisi, mette spalle al muro il boss Tano Badalamenti. Peppino Impastato viene ucciso il 9 maggio 1978 e la notizia sepolta sotto il clamore del delitto Moro.

 

 NOVITÀ DALLE DIVERSE PAGINE INTERNET
della Libreria Editrice Urso

 
Ultimi post inseriti nel
Forum

logi Forum

EVENTI E ACCADI...MENTI DA SEGUIRE
GIORNO PER GIORNO

Libreria Editrice Urso - info@libreriaeditriceurso.com
00176860898
Urso-Avola

 

SEGNALA il nostro sito ai tuoi amici

il nostro sito



Torna su...