SPAZIO A CURA DELLA
Benvenuti sul sito della Libreria Editrice Urso, dal 1975 un angolo di cultura ad Avola. Novità del mese Offerte del mese Acquista per informazioni

EDITORIA E VENDITA LIBRI AL DETTAGLIO VIA INTERNET
FacebookYouTubeTutto per Santiago de CompostelaTwittercontattacilibreriaCatalogo aggiornato

ISBN 978-88-6954

per
Cettina Lascia Cirinnà


CERCA
con

dentro questo sito

NUOVO!!!foto

QUEST'OPERA È STATA SELEZIONATA
NEL CONCORSO LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
IN RICORDO DEL POETA-SCRITTORE
CORRADO CARBÈ
EDIZIONE 2017-2018

clicca sulla copertina per vederla in tutta la sua dimensione

copertina
Cettina Lascia Cirinnà
Dell'amore e dintorni
(POESIE)

2018, 8°, pp. 56
Libreria Editrice Urso
Collana "ARABA FENICE" n. 321
€ 10,00 acquista
ISBN 978-88-6954-171-1

copertina

(amore innamorato)

nel giorno di San Valentino
voglio portarti là
nella spiaggetta di Eloro
nascosta dietro i canneti
dove il mare è solo
spumeggia e si annoia
nessun gabbiano
si avventura a volare
così lontano
nel giorno di San Valentino
voglio portarti là
voglio che vedi il mare d’inverno
il nostro amore riscalderà il freddo
di questa stagione
noi saremo due puntini
nell’immensità dell’universo
due granelli di sabbia
soli…abbracciati al destino
due cuori umani spezzati dalla vita
solamente la forza del vento
che arriva dal mare
unirà il nostro amore

Ho immaginato questo libro come il vademecum sull’amore in tutte le sue sfaccettature; riflettere sul concetto dell’amore è ardimentoso e per certi versi può sembrare banale ma l’età della maturità aiuta a eliminare i freni inibitori e ti restituisce l’innocenza di un bambino per parlare di questo argomento motore e propulsore della vita stessa.
L’input per scrivere: “Dell’amore e dintorni” nasce in un mercatino di antiquariato e precisamente al mercatino di Alserio in provincia di Como dove ho acquistato un testo di poesie d’amore del grande poeta, diplomatico e politico cileno Pablo Neruda.
… E rifletto intimamente sul sentimento primordiale dell’amore e cerco di allargare a 360° ampliandone il concetto analizzandolo in tutte le sue sfaccettature, la passione investe inesorabilmente il concetto astratto dell’amore ogni giorno anche nel nostro quotidiano, si traduce in parole e azioni che possono aiutare a risolvere il mistero della vita e della morte in una sola parola: “Amore”!

Con affetto e stima
Cettina Lascia Cirinnà

 

Indossa il ritmo giusto la poetessa Cettina e sciabola versi dolci che volteggiano nell'aria. Raccontano di un Amore fresco e vivo, senza ossessioni o gelosie, quello che sa regalare la vera gioia di essere. Un bagno d'Armonia, Poesia che non vuole cambiare il mondo ma lo crea, lo plasma, gli dà forza con un canto d'Amore. Complimenti amica cara!

Nina Esposito

Versi dolci e colmi d'amore, molto tenera. Complimenti.
Bella anche la copertina, riflette riservatezza e intimità di sentimenti. Complimenti.

Grazia La Gatta

Che emozione!… ritrovare il mare di Sicilia, ritrovare Cettina, donna e siciliana come me, emigrata fisicamente al Nord per motivi di lavoro dopo aver liberato l'anima lasciata a vagare tra mare, monti e Barocco, libera di inebriarsi ancora e per sempre di luce, profumi e bellezza della nostra Terra. Mai ti abbandona il bisogno di casa! Vivi lo scorrere del tempo... lavoro, casa, famiglia, amore mentre la mente ha bisogno di abbracciare quell'anima che nel tempo fa incetta di emozioni e da sempre ti aspetta. Chiudo per un attimo gli occhi e metto i piedi a bagno... la sabbia dorata sotto i piedi, l'acqua fresca e limpida del mio mare mentre il sole scalda le membra ed il cuore. Arrivano poi le feste vissute a metà... le feste in Sicilia hanno un sapore diverso, profumano di gioia e solarità. Arriva la festa di San Valentino che celebra l'amore.
Come sarebbe bello festeggiare il più sublime dei sentimenti in riva al mare e raccogliere conchiglie ubriachi di salsedine piuttosto che davanti ad una bottiglia di champagne con in mano fiori che neanche profumano!
Complimenti Cettina con questi versi nostalgici e bellissimi racconti la magica bellezza delle nostre spiagge, lo stupore dello spumeggiare del mare d'inverno e sentirsi poi "due granelli di sabbia" "due puntini nell'immensità dell'Universo"... amore nell'amore nel giorno di San Valentino. "Cuori umani spezzati dalla vita", ritrovo in questo verso il dolore dell'allontanamento non voluto ma necessario dalla nostra Terra. "Solamente la forza del vento che arriva dal mare unirà il nostro amore". Immagino il fluido magico e forte del vento marino che commosso da tanta nostalgia riconsegna quell'anima rimasta ad aspettare... ce la riconsegna per diventare un tutt'uno con il nostro essere... per diventare finalmente ancora isolane... ancora siciliane!
Il mare e l'amore uniti per sempre! Ancora complimenti Cettina e con le lacrime agli occhi per l'emozione grido ancora "Aspettami Sicilia, domani e sempre tornerò!".

Carmela Di Rosa

Complimenti. Molto bella l'espressione"La forza del vento unirà il nostro amore".

Enza Spagnolo

fotoCettina Lascia Cirinnà nasce a Noto (SR) il 29/01/'59, si diploma al Liceo Scientifico “E. Majorana” e frequenta la facoltà di Lettere Moderne dell’Università di Catania.
Per motivi personali e di lavoro si trasferisce in Lombardia dove si occupa della famiglia e lavora nella Pubblica Amministrazione.
Naturalmente la nostalgia per la Sicilia è sempre latente nella sua vita quotidiana, ed essere nata a Noto la riempie di orgoglio, in questo paese in collina, denominato il ”Giardino di pietra”, da pochi anni, patrimonio dell’U.N.E.S.C.O.
L’autrice ha iniziato a scrivere le proprie emozioni dopo aver assistito in prima persona alla trasformazione dei tratti del viso di una madre a causa di un evento doloroso.
La sua poetica è sicuramente introspettiva, senza perdere di vista il mondo che la circonda, che vive nelle sue poesie dedicate alle persone fragili e deboli che popolano i margini della società.
Crede nella speranza di un mondo migliore ed educare l’anima alla “Poesia” può aiutare a recuperare i valori per cui l’uomo si distingue dagli altri esseri viventi.
Nel mese di maggio del 2010 ha pubblicato con la Libreria Editrice Urso la sua Opera Prima: “Poesie d'estate”. Sue poesie sono state pubblicate in numerose Antologie di autori vari e in alcuni siti Web.
Nel mese di novembre 2011 ha pubblicato con l'Editore Aletti: “I Moti dell'Anima”; con la Libreria Editrice Urso nel mese di marzo 2012: “Vibrazioni sconosciute”; nel 2013: “Era il tempo della poesia, era il nostro tempo”; nel 2014: “Fiamme ardenti”; nel 2015: “Innocenti evasioni”; nel 2016: “Il Lago e la sua poesia”; nel 2017: “L’arte della sopravvivenza”. Inoltre ha collaborato con i suoi pensieri all’album fotografico di Andrea Nocchia dal titolo: “Le Case della Memoria” pubblicato nel sito Blurb, nella categoria “Arte e Fotografia”.
Il suo profilo è presente in Facebook.

LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
LE RAGIONI
DEL NOSTRO CONCORSO

UNA SOCIETÀ DI POETI

Noi tutti, assieme a tanti altri, crediamo possibile una società di poeti e crediamo inoltre che la poesia sia fondamentale per pensare la vita e sognare un altro modo di vivere.

PREMI INUSUALI!
LIBRI...
Nell'intenzione di accogliere la poesia del maggior numero di concorrenti, l'editore Francesco Urso ha voluto riservare a ciascuno autore selezionato dalla Giuria il premio di una pubblicazione, impegnandosi a farlo al momento del Bando per un numero massimo di cento autori (Trentasette sono stati gli autori risultati idonei nell'edizione 2017-2018).
Ogni pubblicazione avrà una differente copertina.
Nel contesto di questa logica esaltantante in sé la scrittura, l'editore ha voluto riservare ai primi tre poeti selezionati premi particolari (cento copie di un proprio libro al primo classificato e omaggi di libri della Libreria Editrice Urso al secondo e terzo classificato).
In questo concorso vengono banditi pergamene, coppe, medaglie e trofei vari, così come vengono rigorosamente esclusi finanziamenti pubblici e sponsorizzazione estranee.


Si ringraziano quanti hanno con noi condiviso l'esperienza (giurati, poeti e chiunque faccia eco alla presente iniziativa).

Per saperne di più:

LA POESIA COME MUSICA DELL’ANIMA

La poesia è la ragione messa in musica.
(Francesco De Sanctis)


Siamo arrivati alla settima edizione del Concorso letterario “Libri di-versi in diversi libri” ed ho l’onore di presiedere la Giuria, composta da: Concetto Boccaccio, Corrado Bono, Loredana Borghetto, Antonino Causi, Francesca Corsico, Carmela Di Rosa, Luigi Ficara, Maria Antonia Forte, Antonino Muccio, Vera Parisi, Fausto Politino, Maria Restuccia, Cettina Sortino, Lilia e Urso Marco, Miriam Vinci, con, in aggiunta, i poeti vincitori delle sei precedenti edizioni, Giovanni Catalano, Maria Chiara Quartu, Pietro Vizzini, Nina Esposito e Carlo Sorgia. Ringrazio ciascuno di loro per l’impegno profuso nel non facile compito di valutazione.
L’edizione corrente, 2017/2018 è caratterizzata dal numero “7”, numero che è a me caro, significativo e presente in ogni evento importante della mia vita. In fondo, niente accade per caso!
Ho visto “nascere” e progredire fin dall’ideazione questa bellissima esperienza poetica che in tutti questi anni ha condotto tanti poeti provenienti da ogni parte d’Italia (isole comprese), a mettersi in gioco, partecipando. Negli anni precedenti ho condiviso con gli altri giurati il travaglio e la responsabilità di esprimere un giudizio sui versi presentati dai partecipanti. In questa occasione, com’è tradizione del Concorso, da presidente non ho partecipato alle votazioni, ma ho seguito ugualmente tutte le fasi, e mi sono sentita più libera di gustare al pieno le emozioni e la bellezza della diversa espressione poetica. Un Concorso questo “sui generis”, particolare, in cui a vincere, in fondo, è la POESIA, nella sua peculiarità e in cui viene valorizzato l’uomo in tutte le più profonde sue sfaccettature.
La grande malia della scrittura, cioè essere capaci di “dipingere” con le parole la bellezza che è dentro e intorno a noi, ma anche di “resettare” l’anima ferita dell’uomo, nella poetica trova la sua massima espressione. La poesia è musica dell’anima; e nella personale esperienza è proprio lei, la musica, che, intrecciata ai versi, ha accompagnato – e continua ad accompagnare – le performance poetiche mirabilmente organizzate dall’editore, nonché mio amato compagno di vita, Francesco Urso. In particolare, in questo Concorso le due muse, poesia e musica, convivono e si manifestano attraverso la mia voce e le corde della mia chitarra.
L’edizione del 2017, dedicata al poeta-scrittore Corrado Carbè, ha visto la partecipazione di cinque poeti stranieri su un totale di trentasette poeti selezionati. Viene così sempre più confermata di anno in anno l’internazionalizzazione del Concorso, con apertura a sempre nuovi percorsi, emozioni e incontri, specialmente con un’evoluzione qualitativa significativa.
Tutto questo lascia ben sperare, poiché sono convinta che, finché c’è poesia nella vita di ciascuno, esiste la speranza di poter costruire una umanità migliore, tollerante e capace di convivere e costruire la pace dentro e fuori di noi.


Liliana Calabrese
Presidente della Giuria di “Libri di-versi in diversi libri

logo di-versi libri

QUEST'OPERA È STATA SELEZIONATA
NEL CONCORSO LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
IN RICORDO DEL POETA-SCRITTORE SALVATORE DI PIETRO

EDIZIONE 2016-2017

clicca sulla copertina per vederla in tutta la sua dimensione
copertina per intero
Cettina Lascia Cirinnà
L'arte della sopravvivenza
POESIE

2017, 8°, pp. 56
Libreria Editrice Urso
Collana "ARABA FENICE" n. 286
€ 10,00 acquista

ISBN 978-88-6954-131-5

copertina

L’istinto della sopravvivenza

È scosso il cuore da sussulti, palpiti
è arrivato all’improvviso l’uragano
impetuoso senza pietà
ha vinto ogni certezza,
ti ha lasciato in un angolo buio
ha inghiottito anche l’ultima lacrima,
ma riemerge dall’inconscio la speranza,
ti aggrappi fiduciosa al relitto dell’anima
come il naufrago in mare aperto
e scorgi in lontananza la riva
dove approderai stremata.

Ruba un attimo al tempo, fermati è solo poesia

In questa raccolta poetica non s’intravede un filo conduttore o meglio il motore propulsore è un pensiero di libertà, la necessità di ubbidire a un ordine precostituito che impone di fantasticare al di là della ragione; un canto primordiale che ha visto nel lontano 2006 il mio debutto in poesia, d’altronde se la poesia è vita, come scriveva Leonard Cohen, e la tua vita arde, la poesia è la cenere.
Ad un’ipotetica intervista sulla mia poetica, mi piacerebbe rispondere con una composizione del 23 ottobre 2010 di Bob Dylan al quale quest’anno è stato assegnato il premio Nobel per la letteratura: “Se mi sento un poeta? Qualche volta. È parte di me. È parte di me il convincere me stesso che sono un poeta. Ma ci vuole molta dedizione. Molta dedizione. I poeti non guidano. I poeti non vanno al supermercato. I poeti non svuotano la pattumiera. I poeti non fanno parte dell’Associazione dei genitori e insegnanti. I poeti non vanno nemmeno a fare picchetti davanti all’ufficio delle Case popolari, o qualunque altra cosa. I poeti non parlano nemmeno al telefono. I poeti non parlano con nessuno. I poeti ascoltano molto e... di solito sanno perché sono poeti! Sì sono... come posso dire? Il mondo non ha bisogno di altre poesie, c’è già Shakespeare. Ce n’è già abbastanza di qualunque cosa. Qualunque cosa venga in mente, ce n’è già abbastanza. Ce n’era già fin troppa con l’elettricità, forse. C’è gente che l’ha detto. C’è gente che ha detto che la lampadina era già fin troppo. I poeti vivono in campagna. Si comportano da gentiluomini. E vivono secondo il loro codice di gentiluomini e muoiono in miseria. O annegano nei laghi. Di solito i poeti finiscono molto male. Basta guardare alla vita di Keats. O a quella di Jim Morrison, se lo vogliamo chiamare un poeta”.

 

Cettina

L'immagine di una ragazzina aggrappata ad una finestra mi fa anche pensare ai tanti giochi pericolosi fatti da bambina, ai tanti salti più grandi di me... Ancora un cuore il protagonista della poesia di Cettina, con i suoi sussulti, palpiti, scosso dall'improvviso uragano che senza pietà vince su tutto e, poi, fortunatamente un barlume di speranza a cui ci aggrappiamo ostinatamente e mai ci daremo per vinti fino ad arrivare a quella riva che da lontano aspetta...
Complimenti Cettina … come al solito ci hai fatto battere il cuore...

Carmela Di Rosa

Poesia come Vita, come pane quotidiano, come unico mezzo per sopravvivere, per occupare gli spazi delle perdite e rendere abitabili quei Tempi altrimenti inammissibili, quei Tempi "che arrivano con l'uragano, vincono ogni certezza e ingoiano l'ultima lacrima" ma Poesia che è anche Speranza che caparbiamente si affaccia mostrandoci nuovi lidi al di là dell'orizzonte ... I versi sono semplici, sfrondati d'orpelli e oscure ricercatezze, concentrati sull'essenzialità dell'emozione con chiarezza linguistica frutto di ricerca e delicata sensibilità. La copertina è molto significativa e ben si adatta a sottolineare l'idea della solitudine della condizione umana e l'invito a farsi aiutare dalle uniche mani sempre disponibili: quelle attaccate alle nostre braccia! Complimenti Cettina cara, poetessa ed amica, per questo nuovo traguardo!

Nina Esposito

Copertina stupenda! A volte capita che i più forti soccombano per lasciar spazio a coloro che erano stati catalogati come "deboli", "fragili", "morti viventi" dalla vita distrutta. Questo succede quando il più forte uragano si abbatte sui forti, perché loro combattono sbattendoci contro, i cosiddetti "deboli", invece, vengono inghiottiti nel turbine ciclopico del senza pietà e riemergono aggrappati alla speranza, l'unica arma capace di sconfiggere il mare tempestoso della vita...

Erica Gavazzi

fotoCettina Lascia Cirinnà nasce a Noto (SR) il 29 gennaio 1959, si diploma al Liceo Scientifico “E. Majorana” e frequenta la facoltà di Lettere Moderne dell’Università di Catania.
Per motivi personali e di lavoro si trasferisce in Lombardia, dove si occupa della famiglia e lavora nella Pubblica Amministrazione.
L’autrice ha iniziato a scrivere le proprie emozioni dopo aver assistito in prima persona alla trasformazione dei tratti del viso di una madre a causa di un evento doloroso.
La sua poetica è sicuramente introspettiva, senza perdere di vista il mondo che la circonda, che vive nelle sue poesie dedicate alle persone fragili e deboli che popolano i margini della società.
Crede nella speranza di un Mondo migliore ed educare l’anima alla “Poesia” può aiutare a recuperare i valori per cui l’uomo si distingue dagli altri esseri viventi.

LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
LE RAGIONI
DEL NOSTRO CONCORSO

UNA SOCIETÀ DI POETI

Noi tutti, assieme a tanti altri, crediamo possibile una società di poeti e crediamo inoltre che la poesia sia fondamentale per pensare la vita e sognare un altro modo di vivere.

Commissione giudicatrice presieduta da NINO MUCCIO, è composta da: Barone Maria, Bono Corrado, Calabrese Liliana, Causi Antonino, Corsico Francesca, Ficara Luigi, Marziano Benito, Parisi Orazio, Parisi Vera, Politino Fausto, Restuccia Maria, Urso Lilia, Urso Marco, con in aggiunta i poeti vincitori delle cinque precedenti edizioni: Catalano Giovanni, Magi Manuela, Quartu Maria Chiara, Vizzini Pietro, Nina Esposito.

PREMI INUSUALI!
LIBRI...
Nell'intenzione di accogliere la poesia del maggior numero di concorrenti, l'editore Francesco Urso ha voluto riservare a ciascuno autore selezionato dalla Giuria il premio di una pubblicazione, impegnandosi a farlo al momento del Bando per un numero massimo di cento autori (Quarantacinque sono stati gli autori risultati idonei nell'edizione 2015-2016).
Ogni pubblicazione avrà una differente copertina.
Nel contesto di questa logica esaltantante in sé la scrittura, l'editore ha voluto riservare ai primi tre poeti selezionati premi particolari (cento copie di un proprio libro al primo classificato e omaggi di libri della Libreria Editrice Urso al secondo e terzo classificato).
In questo concorso vengono banditi pergamene, coppe, medaglie e trofei vari, così come vengono rigorosamente esclusi finanziamenti pubblici e sponsorizzazione estranee.

Si ringraziano quanti hanno con noi condiviso l'esperienza (giurati, poeti e chiunque faccia eco alla presente iniziativa).

Per saperne di più:

I POETI SECONDO ME

I poeti secondo me sono bambini che giocano: come i bambini costruiscono un mondo. Sono formatori di mondo, direbbe Heidegger.
I poeti, prima d’esser poeti, devono vivere come fossero bambini: un poeta non può e non deve diventare adulto. Da adulti non si può più esser poeti perché viene a mancare qualcosa che per i poeti è fondamentale. Questo qualcosa è la psiche: vanno cercate nella psiche le cause che ci fanno sentire adulti o che ci fanno restar bambini. Ma un conto è guardare la psiche di un adulto e un conto è guardare la psiche di un bambino. La consistenza del soggetto oscilla tra le sponde di una vita doppia. Fra queste due condizioni dell’esistenza umana c’è di mezzo il coraggio. Il bambino non ha alcun timore di portare alla luce il materiale psichico che custodisce dentro di sé: il bambino, per definizione, è il soggetto che ha coraggio. Non dimentichiamoci che solamente ai bambini è riuscito di dire che il re è nudo. L’adulto questo coraggio non ce l’ha.
I poeti, per esser poeti, devono avere il coraggio di far vedere ciò che si ha dentro. Freud ha scritto che per la psicoanalisi i poeti sono alleati preziosi, in quanto essi sanno in genere una quantità di cose fra cielo e terra che il nostro sapere accademico neppure sospetta. L’adulto non ha scampo, se vuole utilizzare la psiche deve ritornare bambino. Ritrovare la fanciullezza a partire dal ricordo, per giungere a quella topica della psiche che è l’inconscio, ed è la topica che serve ai poeti. L’inconscio si sottrae a qualsiasi lettura, ma dal punto di vista delle immagini è molto generoso. Di immagini de-liranti ne offre tantissime, occorre che qualcuno le sappia apprezzare in senso ermeneutico, soprattutto quando si cerca di fare i conti col destino. A me è capitato di dedicare molto tempo alle riflessioni sul delirio, ma rimanendo aggrappato ad una sponda letteraria da quel delirio non mi sono più liberato, ed era esattamente quello che io volevo. Il delirio trae il suo nome da una metafora contadina, dall’atto del de-lirare, dell’oltrepassare la lira, la striscia di terreno compresa tra due solchi.
L’idea di uscire dal seminato potrebbe sembrare irragionevole, ma uscire fuori dell’ordinario è il modo migliore di rappresentare la sostanza psichica nel tentativo di venire a capo della sua complessità. Come ha suggerito Hillman con le metafore: Hillman non sacrifica l’inconscio, semplicemente lo propone in maniera diversa da Freud. Dalle metafore nasce la poesia: la poesia non può essere niente altro all’infuori che poesia. Quindi è la metafora della metafora che apre un mondo in cui qualcosa di assolutamente nuovo viene all’essere.
I poeti secondo me sono persone che meritano che si parli loro, anche quando sarebbe meglio tacere.

Antonino Muccio
(Presidente della Giuria della sesta edizione del Concorso
Libri di-versi in diversi libri” in memoria di Salvatore Di Pietro)

 

logo
QUEST'OPERA È STATA SELEZIONATA
NEL CONCORSO LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
IN RICORDO DEL POETA-PSICHIATRA FRANCO CARUSO
– EDIZIONE 2015-2016

clicca sulla copertina per vederla in tutta la sua dimensione

Copertina
Cettina Lascia Cirinnà
Il lago e la sua poesia
POESIE
2016, 8°, pp. 56
Collana ARABA FENICE n. 245
€ 10,00 acquista
ISBN 978-88-6954-077-6

logo

QUEST'OPERA È STATA SELEZIONATA
NEL CONCORSO LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
IN MEMORIA DI NUCCIO CARUSO
EDIZIONE 2014-2015

clicca sulla copertina per vederla in tutta la sua dimensione
copertina
Cettina Lascia Cirinnà
Innocenti evasioni
POESIE
2015, 8°, pp. 56
Collana ARABA FENICE n. 199

10,00acquista ISBN 9788869540288

Ricordo ancora adesso quando ho deciso di prendermi cura di me stessa… in quell’istante ho iniziato a occuparmi di scrittura poetica e mi sono rivolta alla Poesia con queste parole:
“Ripiegata sul pavimento nudo dell’Anima senza forze mi scorgi … esausta camminavo cieca d’amore per le strade impervie di questa vita regalata non voluta, prostrata senza più lacrime mi ritrovi a vagare senza meta. Allora tu Poesia… mi prendi per mano e mi conduci là dove sorge il sole… il sole della vita”.

In questo modo la Poesia si trasforma in “Cura dell’Anima” e nello stesso tempo la parola scritta diventa messaggio poetico per l’Umanità.

Cettina

 

copertina

(puntuale arriverà primavera)

con le ossa rotte
e i pensieri colmi
di parole senza senso
oggi inizia un nuovo giorno

il sole del mattino
finalmente riscalda
le prime margherite del prato
di un cuore confinato
per sempre a dimenticare
l’amore perduto
e la forstizia acceca di giallo
l’aria dove riposa il tuo ricordo

anche quest’anno la primavera
non tarderà ad arrivare
e un tripudio di colori
colmerà di felicità ogni angolo
di questo piccolo mondo antico

nella vecchia casa sono arrivate già
le prime rondini

Libri di-versi
QUEST'OPERA È STATA SELEZIONATA
NEL CONCORSO LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
IN MEMORIA DI LUCIA SORTINO
EDIZIONE 2013-2014
clicca sulla copertina per vederla in tutta la sua dimensione
copertina

novità
Cettina Lascia Cirinnà
FIAMME ARDENTI
POESIE

2014,
8°, pp. 56
Collana
ARABA FENICE n. 148
10,00acquista
ISBN 978-88-
98381-71-5

copertina

(fiamme ardenti)

fiamme ardenti
si propagano all’infinito
scintille primordiali
istinti irrefrenabili
onde anomale
di una tempesta senza fine

non era scontato
rimanere a lungo
coperti solamente d’erba
sul prato tiepido d’autunno
terra smossa dalle tue mani
riprendeva l’antico vigore
nei solchi tracciati
da lacrime innocenti

sentieri da percorrere
a piedi nudi ed il cuore
chiuso in una bolla d’aria
e negli occhi il volo
dell’ultima rondine
in rotta per il cielo d’Africa



AVOLA DOMENICA 23 MARZO 2014, SALONE "DON BOSCO"
In questo video di Orazio Parisi CETTINA LASCIA CIRINNÀ,
poetessa di Erba (Co) risultante vincitrice di una pubblicazione
assieme ad altri 45 poeti a livello internazionale,
riceve in premio il suo libro diverso
e parla della sua poesia alla manifestazione conclusiva del Concorso
"Libri di-versi in diversi libri"

 

di...versi
QUEST'OPERA È STATA SELEZIONATA
NEL CONCORSO LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
IN MEMORIA DI CORRADO TIRALONGO
EDIZIONE 2012-2013
(Clicca sulla copertina per ingrandirla)

Copertina con risvolti
novitàCETTINA LASCIA CIRINNÀ
Era il tempo della poesia...
(era il nostro tempo)

poesie
2013, 8°, pp. 56
Collana ARABA FENICE n. 99
9,50acquista

ISBN 978-88-98381-17-3

Pontremoli

coperina Cettinaera il tempo della poesia...
(era il nostro tempo)

gioiose creature
correvano in uno specchio d’acqua
cristallino e puro
immergevano i sogni

e le mani si cercavano ancora
negli occhi un guizzo appena d’intesa
schiariva l’aria intorno

raggi di sole fluorescenti
abbagliavano luminosi
passi di danza improvvisati
cercavano un punto nascosto
per incendiare un corpo
dolente di passione

estraniati fingevamo
l’immortalità degli dei
alla ricerca continua
di quella pioggerellina fine
tiepida di primavera

nell’aurora boreale
bagliori di luce rossastra
arrivavano dal cielo d’oriente
non trovavano risposte
al mio continuo cercarti
e al margine di ogni respiro
ascoltavi impassibile le mie parole
di sale e di pietra
pronunciavano
ancora
un altro
addio

di...versi
QUESTA OPERA È STATA SELEZIONATA
NEL CONCORSO LIBRI DI-VERSI IN DIVERSI LIBRI
IN MEMORIA DI CARMELA MONTELEONE
EDIZIONE 2011-2012

(Clicca sulla copertina per ingrandirla)

copertina Lascia Cirinnà
Cettina Lascia Cirinnà
Vibrazioni sconosciute
2012,
8°, pp. 56
Collana
ARABA FENICE n. 60
9,50acquista
ISBN 978-88-96071-76-2

Cettina Lascia Cirinnà
Poesie d'estate
201
1, 8°, pp. 96,
illustrazioni di Fabio Montalto
ISBN 978-88-96071-38-0
12,00acquista
Collana
OPERA PRIMA n. 23

Nasce a Noto (SR) il 29 gennaio 1959, si diploma al Liceo Scientifico E. Majorana di Noto e si iscrive alla facoltà di Lettere Moderne dell’Università di Catania. Per motivi personali e di lavoro si trasferisce in Lombardia dove si occupa principalmente della famiglia e lavora nella Pubblica Amministrazione.Ha iniziato a scrivere le proprie emozioni da due anni circa, dopo aver assistito in prima persona alla trasformazione dei tratti del viso di una madre a causa di un evento doloroso.

copertina


Giovanni Stella presenta "Poesie d'estate" di Cettina Lascia Cirinna'
MERCOLEDI' 22 GIUGNO 2011 al Risto-Pizza SABBIADORO - Camping SABBIADORO
in Contrada Chiusa di Carlo - 96012 Avola
nel contesto dei "Mercoledì letterari in pizzerie" di AVOLA IN LABORATORIO
e di "LIBR'AVOLA" (incontri mensili con autori e opere della Libreria Editrice Urso)

Fabio Montalto e Cettina Lascia Cirinnà dialogano sul libro ''Poesie d'estate"
appena pubblicato dalla Libr. Ed. Urso.
Luogo ideale di questa conversazione ''Gli incontri culturali del mercoledì in pizzeria di 'Avola in laboratorio'
e di 'Libr'Avola' nel Risto-Pizzeria "Sabbiadoro"
Camping SABBIADORO Contrada ''Chiusa di Carlo'' - 96012 Avola.

A Cettina Lascia Cirinnà,
in occasione dell’uscita di “Poesie d’estate”…
Mi sono fermata un’attimo,
tra la tua POESIA
e questa qui,
...che non poteva essere che “FOLLE”.

LUCIA

 

FOLLE POESIA

Ehi, tu, …uomo
del terzo millennio,
imbevuto
di bit, giga e ciberspazi
e da altri mille fronzoli
attratto,
che dinanzi alla mia penna
con fare allucinato
passi distratto…
…allenta un momento il passo
un solo attimo aspetta,
lontano non te ne andare
ma delle parole il muto fragore
che tra le righe
frantumano pensieri
resta ad ascoltare…
…la tua mente sofferma
a carpire le simmetrie
di luce che tra le sillabe
prendono colore… e
il sogno accarezza
che sulla pagina intonsa
un frusciare d’ali
lascia di seta.
Non essere impaziente
non dubitare, non temere niente,
resta qui… ci faremo, vedrai, buona
compagnia queste che vedi
sono le dilette figlie
della fantasia
sono soltanto nuvole…

Lucia e Cettina

foto

QUELL'ESSERCI ALL'INTERNO DEL TEMPO
NELLE "POESIE D'ESTATE" DI CETTINA LASCIA CIRINNA'

  copertina

   Ho letto, “gustandole” col cuore e con la mente, le poesie di Cettina, a me parse, per musicalità e contenuto, come piccoli e amorosi lieder dal sapore elegiaco, delicate emanazioni intimistiche che testimoniano “quell’esserci all’interno del tempo”, accompagnate dalle suggestive e avvolgenti istantanee di essenzialità e di luce mediterranea di Fabio Montalto, fotografo artistico per eccellenza.

   Si tratta di un’immersione profonda e nostalgica nel mistero dei sopiti “fondali marini” della sua Anima “leggiadra e palpitante di emozioni, / che esplora ogni angolo sconosciuto / all’inconscio che riemerge dall’apnea / in cui le maglie della Ragione con i suoi orpelli l’ha costretto”.

 

   Rischiarata dai benefici raggi solari della memoria, in un fluire ininterrotto di sinergiche fusioni di profumi, colori e sapori, l’Anima - come dice l’autrice - “si dondola nella culla dei ricordi”.

 

   Sì, i ricordi… gli anni più belli della nostra vita: l’infanzia, l’adolescenza, la giovinezza. Come afferma giustamente Giovanni Stella, nel suo libro “Miele estremo”, bisogna “ricordare per rivivere, perché nel ricordo, attraverso il ricordo, la memoria umana e quella storica hanno contezza ancora della propria presenza, della propria esistenza, prima che l’assenza, l’oblio, tutto cancelli nell’individuo, lasciando traccia solo nella pagina scritta di un libro…”.

 

   E così, l’Anima di Cettina, “come una ballerina che danza sulle punte”, espande i suoi protettivi riflessi su tutti per “volare felice come una libellula nel vento” e approdare in un osmotico abbraccio tra la bellezza di Madre Natura e il parossismo dell’Amore per la propria terra di origine, la Sicilia, dove “il Giardino di pietra”, plasmato dalle dolci rimembranze legate alla sua infanzia, “rifulge… luoghi scolpiti nella mente / di un passato che il presente incalza senza posa…”.

 

   Sono 58 quadretti poetici venati di una leggera malinconia contenenti graziose metafore di vita e di sogni, che parlano innanzitutto agli occhi, all’orecchio… e al cuore. Un rigurgito di affetti, emozioni e valori che si posano come petali sparsi sul letto stanco della vita per ritrovare finalmente ristoro, per cogliere “l’attimo fuggente della felicità”, senza mai lasciarsi abbandonare dal filo magico della fantasia.

 

   Le poesie di Cettina sono semi di speranza che si animano librandosi nell’aria, come il bel cappello di paglia bianco ornato di un lungo nastro rosso, che si vede in primo piano sulla copertina del suo libro. Semi che, trasportati dal “vento caldo di scirocco” trovano alla fine terreno fertile per germogliare sicuri e abbondanti in un rigoglioso e colorato campo di grano, simile - guarda caso -  ancora a quello raffigurato sulla stessa copertina.

 

   I versi vibranti delle sue poesie ci illuminano, ci elevano, si rivolgono a noi lettori con fare parenetico, stimolano la nostra sensibilità agendo come un balsamo per i nostri cuori. Un invito, quello della poetessa, a credere nell’insopprimibile valore universale della Poesia che, “come un cappello di paglia al vento porta gioia nel cuore / desiderio di vivere… / fino all’ultimo respiro anelante / di un’Anima girovaga per le vie del Mondo…” … ove più versi  / di sue dolcezze il lusinghier Parnaso / e che ‘l vero, condito in molli versi, / i più schivi allettando ha persuaso. (T. Tasso, Gerusalemme Liberata).

 

MaryMary Di Martino
Pachino, 25 giugno 2011

copertinaPER POESIE D'ESTATE DI CETTINA LASCIA CIRINNA'

***

   Noto è una malia. Come Cupido colpisce e cattura. Andarci è facile, fuggirla assai meno. L’amo, l’odio, la cerco, l’accarezzo, la detesto, la sfuggo…E’ la quintessenza di questa Sicilia, novella Atlantide ma anche novella Anadiomene, che scompare per poi riapparire, emergendo dalle azzurre acque marine.

FotoQuel “Giardino di pietra”, come la definì Cesare Brandi, lancia ammiccamenti occulti, saette infiammate, ammaliante canto per le orecchie degli Ulisse di turno. Perché “la pietra è Dio e non sa di esserlo e il fatto di non saperlo la determina in quanto tale”, scriveva Corrado Sofia, che privilegiava i silenzi comunicativi ‘Nta-Alloy, l’ora del primo pomeriggio in cui Cristo fu condotto sul Golgota. E Mario Zuppardo e Gaetano Gangi, nella loro Guida per godere della città magica, avvertono che si riesce persino a immaginare il “canto visivo delle piogge cadenti come veli di fontane” e così “entrare in sintonia con l’anima di Noto”.

   Perché sto scrivendo di Noto, città della quale non si finirebbe di parlare e scrivere?

NotoLa ragione sta nel fatto che in questa settimana di tarda primavera, per i tipi della libreria editrice Urso, ha visto la luce un libro, Poesie d’estate, frutto di quattro mani. Due dell’autrice Cettina Lascia Cirinnà, che a Noto è nata e vi ha trascorso buona parte della vita, prima di trasferirsi per ragioni di lavoro a Erba, dove ora vive, non facendo tuttavia mancare le sue periodiche incursioni a Itaca. Le altre due sono di Fabio Montalto, in arte Mont’, figura poliedrica, nato a Catania, alle pendici dell’Etna che avrà influito sulla sua personalità e dimorante a Noto dove lavora, schierato concettualmente per la fotografia intesa come “scrittura di luce”…

   Nella copertina a colori del libro campeggia una foto di Mont’ che riprende un cappello bianco a folte larghe avvinto da una lunga fascia rossa, sigillata da una rosa dello stesso colore, che sventola; il tutto sospeso su un campo di grano dove l’oggetto proietta la sua ombra.

   Foto assai simile, ma in bianco e nero e col cappello più in alto e su una distesa più ampia di grano che all’orizzonte porta un albero secolare, si trova all’interno del libro, sotto la poesia titolata “Nel vento… vola un cappello di paglia” che è “…desiderio di vivere un’estate insolita fino all’ultimo respiro anelante/ di un’Anima girovaga per le vie del Mondo…”

   Coesistono in perfetta simbiosi le foto e le poesie: le une, tutte rigorosamente in bianco e nero, le altre, parole annerite su fogli bianchi.

   Ho netta la sensazione che l’autrice, avute in mano quelle splendide foto d’arte vera, di alto profilo e frutto di mani esperte e felici, sia stata ispirata, una ad una, da quella “realtà” che, come avvertiva Eugenio Montale, è errato credere “…sia quella che si vede”, ricavandone versi frutto della immaginazione più emotiva o dei ricordi più cogenti. Per comunicare a se stessa prima, lavandosene il cuore, e al lettore poi, le sensazioni che promanano da persone, fatti, cose, di quella città con un nome breve, ma una storia lunga, che è posta nel cuore di Sicilia, che a sua volta è il cuore del mediterraneo e forse anche del pianeta.

  Queste Poesie d’estate sono state “… scritte al sole di Sicilia/un’estate anomala, un’estate adulta/ un’estate in perenne trasformazione…” e quella che dà il titolo alla raccolta è ispirata al fideismo dei netini mentre il Santo Patrono “San Corrado” inizia la “…faticosa salita sui gradini della maestosa Cattedrale”.

   gelatiIl gelataio grida, ogni … “Anima/…chiude il cuore ferito in una gabbia/nel carcere della vita/ (e vi) rimarrà per sempre prigioniero”.

  All’Agliastrello, il quartiere arabo, “Vicoli si rincorrono”, mentre “Un viaggio a ritroso nel tempo/mi porta nel posto sicuro/… sule pareti di questa stanza”.

   Davanti la scalinata della Cattedrale “Ansima la rondine… in agonia/… l’occhio ancora vivo lotta per vivere/… le ali non servono più/… Non vola”. Una metafora? La poesia è soprattutto metafora, la foto coglie l’attimo, il verso lo descrive e questo libro non si sottrae a questo suo dovere che è anche mezzo e fine.

   La foto a piena pagina delle dita incrociate di una donna anziana dalla pelle rugata è quella della cara zia Virginia, ormai colpita dalla “Decadenza” del corpo e della mente ma che l’autrice vuole “…ricordare/bella come un tempo…”

   Due gusci essiccati di mandorle siamesi evidenziano un cuore grande un’intera pagina: è “la via delle mandorle” (dedicata a Margherita). E di “…mandorle amare/hanno il sapore/queste lacrime che scendono finalmente spontanee/dagli occhi persi/a ricordare il profilo di un volto scolpito dentro il cuore…”.

  foto Un corpo di donna nudo, seni coperti dalla tenda trasparente d’un balcone, ricorda quello i cui occhi … “sono ciechi d’amore/che una volta splendeva/in questa stanza (che la tiene) prigioniera”.

   Nel buio di un bosco sotto alberi secolari, di spalle col giubbotto e le mani in tasca c’è un “uomo (che) è solo /quando nasce/quando muore/…nella follia…dentro il labirinto/senza uscita/… nella ragnatela della sua mente/… nella solitudine eterna/della sua anima”.

   Il mare crespo che si vede tra le pale di fichi d’india è quello di “Taormina/…arroccata su un promontorio/… maestosa e aristocratica…” lì posta “…per allietare gli occhi e la mente”.

   Un pallone poggiato accanto a una grondaia che scende da un vecchio muro di cortile, è “nostalgia di voci di bambini…/”ma  “…la vita crudele calpesta i sentimenti senza nessuna pietà.”

   “Un grammofono fermo ostinatamente/sull’ultima parola di una canzone d’altri tempi / sdride nell’aria…/…ricordi del passato appaiono più vivi/il presente scompare inghiottito dal nulla”.

   “E adesso … guardo i resti / ai miei piedi/… e finalmente / un sentimento d’amore/… (mi) riporta al grembo materno/ dove si tende a ritornare/con la Morte eterna”.

   Una donna sdraiata dorme su un cuscino di nuvole; se ne vede il volto, i lunghi capelli, le braccia. Il corpo è nascosto dalla foschia nuvolosa che tutto avvolge. Da lontano la luna illuminata diffonde la luce sulle guancie, sui gomiti. I versi che accompagnano questa foto sono i seguenti:”Poesia Zen/illuminazioni/nel buio del cuore/mi rintano /ho paura!”.

   Si potrebbe e forse si dovrebbe continuare nella carrellata di versi scelti casualmente.

   Lo farà il lettore certamente gustando con palato fine sia le immagini che le poesie da queste ispirate.

   In un libretto di cinquantasei foto e altrettante composizioni c’è uno spaccato della Sicilia e dell’autrice, netina d.o.c. che fa onore e merito alla sua e nostra terra, con un lavoro gioioso che l’ha impegnata e allietata la scorsa estate e che ora è destinato a lunga durata e ad un apprezzamento di pubblico dell’Isola a tre punte e di altrove.

Giovanni StellaGiovanni Stella

Gelati, granite … grida il gelataio

Gelati, granite … grida il gelataio
la sua voce taglia la siesta
di questo pomeriggio siciliano,
sotto il sole cocente
arriva il vento di scirocco
gli usci sbattono
in balia dell'Anima
che chiude il cuore ferito
in una gabbia
nel carcere della vita
rimarrà per sempre prigioniero.


Cettina Lascia Cirinnà


foto Cettina scrive i suoi versi senza rispettare la metrica perché vede, quest’ultima, come un bavaglio alle sue emozioni, sente il bisogno di comunicarle a chi vuole avvicinarsi a quella forma d’espressione che traduce le emozioni, cioè la Poesia. Le sue poesie nascono da un velo di tristezza che lascia subito il posto alla speranza e coglie l’attimo fuggente della felicità che ognuno di noi deve inseguire e perseguire a tutti i costi.
La consapevolezza di ricorrere alla meraviglia dello spettacolo della natura per descrivere le emozioni, si fa strada pian piano dentro la sua anima, tesa come le corde di un violino che aspetta con ansia una mano abile, capace di tradurre il suo suono celestiale in parole vibranti diretti al cuore, con l’obiettivo di arrivare ad una vera osmosi con il lettore che non ha paura di mostrare la vulnerabilità dell’essere, certo di possedere la fantasia per superare qualsiasi ostacolo alla felicità.

 

Collana ARABA FENICEacquista
La felicità alternata al dolore, la poesia come territorio privilegiato per le migliori e sincere evoluzioni che rinasce contro ogni male e delusione, con, non rara, la denuncia dell'illogicità del nostro tempo.

  1. Franco Caruso, Metti in valigia un’emozione, 1986, 8°, pp. 80 – Esaurito
  2. Franco Caruso, …E il tuo profumo inonda il domani, 1987, 8°, pp. 72 – Esaurito
  3. Franco Caruso, Se cerchi il mistero delle irraggiungibili meteore, 1988, 8°, pp. 55 – Esaurito
  4. Giovanni Stella, Miraggi, 1989, 16°, pp. 96 – Esaurito
  5. Antonio Caldarella, La luna sfogliata dal vento, 1991, 8°, pp. 56, ill.,  7,00
  6. Giovanni Stella, Datteri verdi, 1991, 16°, pp. 86 – Esaurito
  7. Sebastiano Burgaretta, Diario del golfo, 1992, 16°, pp. 32 – Esaurito
  8. Giovanni Stella, Gusci di mandorle, 1993, 16°, pp. 48 – Esaurito
  9. Giovanni Stella, Cinquantesimo, 1998, 8°, pp. 16 – Esaurito
  10. Rosaria Cammisuli, Passa il vento, 1998, 8°, pp. 52, 7,00
  11. Salvatore Tiralongo, Passaggio eterno, 1999, 8°, pp. 8 – Esaurito
  12. Sebastiano Burgaretta, Mpizzu ri fuddia, 1999, 16°, pp. 32 – Esaurito
  13. Giovanni Stella, Lapilli, 1999, 16°, pp. 76, 7,00
  14. Alessandro Patti, Il pomeriggio, 1999, 8°, pp. 176, 15,49
  15. Maria Bugliarisi, Di questo mio essere, 2001, 8°, pp. 80 – Esaurito
  16. Corrado Di Filippa, Nei pensieri in sporadici sogni, 2000, 8°, pp. 48, ill., 7,00
  17. Corrado Tiralongo, Fissazzioni - Poesie dialettali, 2001, 8°, pp. 112, 8,00
  18. Sebastiano Burgaretta, Trame del Mediterraneo (con una nota di Silvana Grasso), 2003, 16°, pp. 64, 8,00
  19. Benito Marziano, Altri anni, 2006, 8°, pp. 64 – – Esaurito
  20. Antonio Caldarella, Detto fra noi, 2007, 8°, pp. 64 – Esaurito
  21. Carmela Monteleone, Schegge… di un copione ingabbiato, 2005, 8°, pp. 64, 8,50
  22. Angelo Rullini, Ai figli di Marte, 2006, 8°, pp. 54 – 8,00
  23. Enrico Camaggi, Tra lampo e tuono, 2006, 16°, pp. 64, 6,00
  24. Giuseppina Rossitto, Vita nei campi incolti e inariditi, 2006, pp. 80 – Esaurito
  25. Benito Marziano, Sisifu - Poesie siciliane, 2006, 8°, pp. 64 – ISBN 978-88-6954-104-9 – Esaurito
  26. Patrizia Tomba, Emozioni e ballate della nostalgia, 2006, pp. 80, 9,00
  27. Antonio Rametta, I miei primi passi nell'anima, 2007, 8°, pp. 96, 10,00
  28. Antonio Rametta, All'amore meno odiato, a un equilibrio ritrovato, 2007, 8°, pp. 104, 10,00
  29. Antonio Rametta, Concreto, 2007, 8°, pp. 128, 10,00
  30. Antonio Rametta, 16-02, 2007, 8°, pp. 96, 10,00
  31. Annina Rizza Scifo, È sera, 2007, 8°, pp. 56, 7,00
  32. Silvano Notari, I sorrisi del pensiero - Poesie, 2007, 8°, pp. 88, 10,00
  33. Linuccia Blanco, Imprinting, 2010, 8°, pp. 64, 10,00 – ISBN 978-88-96071-34-2
  34. Giusy Cancemi, Un po' di me attraverso il mare... (Poesie), 2009, 8°, pp. 56, – ISBN 978-88-96071-17-5 – Esaurito
  35. Soleamaro, Ogni volta che vorrai (Poesie), 2009, 8°, pp. 56 + CD – ISBN 978-88-96071-19-9 – Esaurito
  36. Antonino Causi, Versi in libertà, 2009, 8°, pp. 56, – 9,00 – ISBN 978-88-96071-20-5
  37. Angelo Rullini, L’autra facci, 2010, 8°, pp. 64, 10,00 – ISBN 978-88-96071-29-8
  38. Corrado Bono, La nuova alba, 2010, 16°, pp. 64, 10,00 – ISBN 978-88-96071-36-6
  39. Paola Liotta, Aretusea, 2011, 8°, pp. 88, 10,00 – ISBN 978-88-96071-40-3
  40. Sonia Alia, Le nostre esistenze, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-56-4
  41. Maria Teresa Asaro,I Sette Peccati Capitali - Perle filosofiche in versi, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 –ISBN 978-88-96071-57-1
  42. Giuseppina Boccaccio, Cuore mio, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-58-8
  43. Francesco Bologna, Petali sul pentagramma, 2012, 8°, pp. 56, 9,50– ISBN 978-88-96071-59-5
  44. Lucia Bonanni, Cerco l'infinito, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-60-1
  45. Corrado Cancemi, Il tempo si è fermato, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-61-8
  46. Giuseppe Cardella, Ti lodo e ti canto, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-62-5
  47. Sandra Carresi, L'ombra dell'anima, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-63-2
  48. Fabiola Colombo, Ho ancora una parola per te, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-64-
  49. Salvatore Di Pietro, Pensieri inversi, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-65-6
  50. Francesca Di Stefano, Gocce di..., 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-66-3
  51. Liborio Erba, Colui che scrive..., 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-67-0
  52. Anna Maria Folchini Stabile, Il nascondiglio dell'anima, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-68-7
  53. Cristina Gervaso, Mentre le stelle dormono, 2012, 8°, pp. 56, € 9,50 – ISBN 978-88-96071-69-4
  54. Davide Giannelli, Vivere d'amore, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-70-0
  55. Federico Guastella, Geroglifico, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-71
  56. Giuseppe Ingardia, Recondite armonie, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-72-4
  57. Emanuele Insinna, La magia dei sogni, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-73-1
  58. Mariagrazia Bellafiore, Scivola tra le dita la sabbia, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-74-8
  59. Laura La Sala, Sarò leone, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96075-75-5
  60. Cettina Lascia Cirinnà, Vibrazioni sconosciute, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-76-
  61. Veronica Lazzari, Veronicose - Poesie, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-77-9
  62. Cetta Lentinello, Grembo di versi, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-78-6
  63. Vanessa Leonardi, Versincorsa, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-79-3
  64. Manuela Magi, Deambulo sul sogno tuo, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-80-9
  65. Corrado Morale, Jauttri tempi, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-81-6
  66. Ada Neri, Penelope,,, il mio viaggio - dalla città dei Mille, mille pensieri, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-82-3
  67. Marianna Novara, Mediterraneo, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-83-0
  68. Giuseppe Pernagallo, L'eternità morirà prima del mio amore, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-84-7
  69. Domenico Setola, Intermittenze, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-85-4
  70. Valeria Spicuglia, Come rosa rossa, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-86-1
  71. Rita Stanzione, L’inchiostro è un fermento di macchie in cerca d’asilo, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-85-4
  72. Surano Paola, I giorni e le ore, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-88-5
  73. Maiello Fulvio, C’è un’isola nel mare senza tempo, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-89-2
  74. Turriziani Nadia, Vorrei urlare al mondo tutto, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-90-8
  75. Viotti Roberta, Eowyn, 2012, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-91-5
  76. Patrizia Andrich, Ho visto due cuori, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-97-7
  77. Giuseppina Boccaccio, Pensieri sopravvissuti - Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-98-4
  78. Tiziana Boccaccio, Vibrazioni del mondo - Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-99-1
  79. Lucia Bonanni, Il messaggio di un sogno - Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-49-6
  80. Adele Campagna, …Di me cosa sapete? - Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-50-2
  81. Giuseppe Cardella, Mezzu chilu di poesii - Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-96071-51-9
  82. Sandra Carresi, Le ali del pensiero - Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-00-5
  83. Paolo Caruso, I colori della speranza - Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-01-2
  84. Paolo Cillo, L’amore e la speranza - Poesie, 2013, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-02-9
  85. Fabiola Colombo, Quando osservo una foglia che cade da un albero – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-03-6
  86. Valentina Corbani, Dove tu sei – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-04-3
  87. Veronica Corradini, Orizzonte in frantumi – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-05-0
  88. Rosa D’Agostino, Brividi d’amore – Poesie, 2013, 8°. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-06-7
  89. Lucia Di Luciano, Ci sono giorni – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-07-4
  90. Carmela Di Rosa, I colori dei miei anni – Poesie, 2013, 8°, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-08-1
  91. Giovanni Catalano, Canti e cunti – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-09-8
  92. Anna Maria Folchini Stabile, A volte non parlo – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-10-4
  93. Maria Antonia Forte, Di sogno in sogno – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-11-1
  94. Giovanni Gangemi, Ricordati di me – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-12-8
  95. Domenico Giansiracusa, Il mio cuore – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-13-5
  96. Federico Guastella, Nuvole – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-14-2
  97. Giuseppe Ingardia, Volano gli anni senza mai ritorno – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-15-9
  98. Pompilio Ingrosso, Il vento e l’aquilone – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-16-6
  99. Cettina Lascia Cirinnà, Era il tempo della poesia (era il nostro tempo) – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-17-3
  100. Veronica Lazzari, Dizionario dei veronimi e dei contrari – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-18-0
  101. Anna Rita Lisco, Le voci di una conchiglia. Versi tra cielo e terra – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-19-7
  102. Maria Grazia Bellafiore, Emozioni – Poesie, 2013, 8°, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-20-3
  103. Davideadesso (Davide Bove), Verso il cielo – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-21-0
  104. Emanuele Lo Presti, Versi dei viali della vita, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-22-7
  105. Zaira Lorefice, Una stella per il tuo cielo – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-23-4
  106. Ada Neri, L’amuri si senti – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-24-1
  107. Ivana Orlando, Attimi di plastica – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-25-8
  108. Piazza Giovanni, Qui la filicità si fa puisia – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-26-5
  109. Francesca Sommantico, In un soffio di vita – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-27-2
  110. Loreta Salvatore, Poietica – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-28-9
  111. Raffaele Puccio, Arcobaleni – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-29-6
  112. Benedetta Sarrica, Spazio liquido – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-30-2
  113. Anna Scarpetta, Io sono solo un granello di sabbia – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-31-9
  114. Piero Simoni, Presenza – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-32-6
  115. Felice Serino, La luce grida – Poesie sparse (1980-2011), 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-33-3
  116. Maria Rita Scasciafratti, L’urlo dell’anima – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-34-9
  117. Ilary Tiralongo, Sogni di cenere – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-35-7
  118. Rita Stanzione, È a chiazze la mia bella stagione – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-36-4
  119. Gianni Terminiello, Destino di un poeta – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-37-1
  120. Gisella Toscano, L’altalena dei miei pensieri – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, 9,50 – ISBN 978-88-98381-38-8
  121. Paola Surano, La rosa in scatola – Poesie, 2013, 8°, pp. 56, € 9,50 – ISBN 978-88-98381-39-5
  122. Antonella Santoro, Nell’aria come vela – Poesie, 2013, 2013, 8°. pp. 56, € 9,50 – ISBN 978-88-98381-40-1
  123. Iolanda Alessi, Risvegli di memorie – Poesie, 2013, 8°, pp. 152, € 14,00 – ISBN 978-88-98381-41-8
  124. Emanuele Albanese, Il mondo che vorrei. Poesie? ...Forse no!, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00, ISBN 978-88-98381-47-0
  125. Patrizia Andrich, Tra le ortiche un papavero – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-48-7
  126. Sebinella Bianca, La melodia perfetta - Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-49-4
  127. Margherita Bianco, E finalmente la felicità – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-50-0
  128. Kevin Alex Bisinella, Sentire ancora una volta il sentimento – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-51-7
  129. Giuseppina Boccaccio, Poter sognare, ancora – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-52-4
  130. Loredana Borghetto, Anch'io sento quel canto – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-53-1
  131. Maria Grazia Cavallaro, Respiro l'immenso – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-54-8
  132. Paolo Cillo, Viaggia con me – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-55-5
  133. Mina D'Agostino, La parola è il mio dono – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-56-2
  134. Rosa D'Agostino, Cuore vagabondo – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-57-9
  135. Giorgio Della Luna, Diverso è uguale – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-58-6
  136. Salvatore Di Maria, Un battito d'ali – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-59-3
  137. Carmela Di Rosa, Amo la vita, l'amo così com'è – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-60-9
  138. Maximiliano Di Santo, Exit - Uscite di emergenza – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-61-6
  139. Catello Di Somma, Coi vostri occhi, nella vostra anima – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-62-3
  140. Nina Esposito, D'un tale amor si può anche morire – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-63-0
  141. Nadia Felicetti, Così sono io – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-64-7
  142. Maria Antonia Forte, La mia poesia che canta – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-65-4
  143. Sabrina Ghiringhelli, Il farsi d'oro del tempo rubato – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-66-1
  144. Francesco Giuliano, M'accorsi d'amarti – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-67-8
  145. Federico Guastella, Tu, mio giorno e mia notte – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-68-5
  146. Giuseppe Ingardia, Tra versi dolci e pungenti roveti – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-69-2
  147. Laura La Sala, Arsure di vita – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-70-8
  148. Cettina Lascia Cirinnà, Fiamme ardenti – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-71-5
  149. Yuleisy Cruz Lezcano, Diario di una ipocrita – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-72-2
  150. Rosalia Maria Lo Bue, Chi sono e chi voglio essere – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-73-9
  151.  Carmelo Loddo, Nelle briciole dei miei giorni – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-74-6
  152.  Gianni Martinetti, Tra presente e passato – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-75-3
  153.  Andreina Massi, Io mare –Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-76-0
  154.  Maria Mele, Ieri oggi e domani – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-77-7
  155.  Salvatrice Motta. Le rime della vita – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-78-4
  156.  Alberico Paglia, Durano in eterno le mie canzoni – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-79-1
  157.  Giovanni Parentignoti, Davanti all’uditorio colpa ha parola – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-80-7
  158.  Franco Picini, Lì dove la vita gioca ai dadi ruzzola anche il mio destino – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-81-4
  159.  Denise Pietrella, Frammenti di me – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-82-1
  160.  Bianca Pistorio, Come cerchi incrociati – Poesie e filastrocche, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-83-8
  161.  Raffaele Puccio, Rose d’amore – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-84-5
  162.  Maria Chiara Quartu, Raggiungevamo il cielo sognando quel domani – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-85-2
  163.  Federica Ribis, Infinite giravolte fra i mari fluttuanti – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-86-9
  164.  Stefania Scarale, Davanti a me solo maschere e pantomime – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-87-6
  165.  Marco Scarpulla, Titolo a piacere – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-88-3
  166.  Felice Serino, Gli anni ci diranno – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-89-0
  167.  Carlo Sorgia, Dove il sole incontra il mare – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-90-6
  168.  Antonella Tissot, Frammenti di passato e di presente – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-91-3
  169.  Davide Toffoli, Invisibili come sassi – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-90-0
  170. Sebastian Cortese, Come un bambino pieno di lacrime e amore – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-98381-94-4
  171. Corrado Bono, Tra cespugli e fanghiglia si leva il canto… – Poesie, 2014, 16°, pp. 56, € 8,00 – ISBN 978-88-98381-95-1
  172. Carmelo Sessa, Baciato dalla Luna – Poesie, 2014, 8°, pp. 56, , € 10,00 – ISBN 978-88-98381-96-8
  173.  Patrizia Andrich, Sono un’anima in viaggio – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-003-5
  174.  Sebastiano Artale, Che bellu stu cantu ri sti puisii, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-004-2
  175.  Berta Biagini, Sfogliando pagine di vita – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-005-9
  176.  Loredana Borghetto, Vite in cammino – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-006-6
  177.  Veronica Bravato, Vorrei… – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-007-3
  178.  Anna Campisi, La mia verità – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-008-0
  179.  Corrado Cancemi, Ti parlo, poesia – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-009-7
  180.  Maria Grazia Cavallaro, Souvenir d’amore – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-010-3
  181.  Anna Maria Chiapparo, Il mio canto – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-011-0
  182.  Paolo Cillo, Giochi di parole di un umile custode della vita – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-012-7
  183.  Salvatore (detto “Turi”) Coffa, Picchì scrivu – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-013-4
  184.  Mario Dainese, Vorrei… Oh, come vorrei… – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-014-1
  185.  Natascia Deambrogio, Evocando suoni e parole provenienti dal cuore – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-015-8
  186.  Salvatore Di Maria, Angeli smarriti – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-016-5
  187.  Carmela Di Rosa, Ora ho la vita da raccontare – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-017-2
  188.  Giuseppe Eroe, Insieme a te – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-018-9
  189.  Nina Esposito, Voglia di primavera – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-019-6
  190.  Nadia Felicetti, Lontano dalla mente e vicino al battito – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-020-2
  191.  Fabrizio Fergnani, Tempo (che scorre…) – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-021-9
  192.  Vincenzo Fiaschitello, Se lo spirito soffia dove vuole – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-022-6
  193.  Paolo Fichera, Effimera emozione – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-023-3
  194.  Maria Antonia Forte, Fluttuo così sulla linea del mio tempo – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-024-0
  195.  Francesco Giuliano, Quando bellezza m’appare – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-025-7
  196.  Pietro Vizzini, Sono le parole – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-049-3
  197.  Federico Guastella, Almanacco – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-026-4
  198.  Santina Gullotto, Il buio e la luce – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-027-1
  199.  Cettina Lascia Cirinnà, Innocenti evasioni – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-028-8
  200.  Yuleisy Cruz Lezcano, Piccoli fermioni d’amore – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-029-5
  201.  Rosalia Maria Lo Bue, Dedicato al tempo – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-030-1
  202.  Stefano Magro, Dedicato al tempo – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-031-8
  203.  Damiano Martorelli, Sulle ali del vento – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-032-5
  204.  Andreina Massi, Sa di sale – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-033-2
  205.  Rita Morfeo, Emozioni – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-034-9
  206.  Salvatrice Motta, Vita nella vita – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-035-6
  207.  Antonella Nastasi, Acciacchi di una trentenne – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-036-3
  208.  Bianca Pistorio, Microcosmo – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-037-0
  209.  Floriana Porta, L’acqua non parla – Poesie e haiku, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-038-7
  210.  Raffaele Puccio, Cerchi nell’acqua – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-039-4
  211.  Anna Scarpetta, Sognando la grande Amazzonia – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-040-0
  212.  Marco Scarpulla, Ritenzione onirica – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-041-7
  213.  Felice Serino, Nel perdurare la lice – Poesie sparse (1978-2014), 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-042-4
  214.  M. Lorena Settineri, Dono meraviglioso – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-043-1
  215.  Carlo Sorgia, Mentre l’anima vibra – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-044-8
  216.  Ivone Stragliotto, Amor, che ovunque sei – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-045-5
  217.  Marianinfa Terranova, Srotolare la mia anima – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-046-2
  218.  Davide Toffoli, Ogni foto che resta. Camminatore e camminamenti – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-047-9
  219. Antonio Vecchio, Echi del cuore – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-048-6
  220. Corrado Calafiore, Miraggio di gioia – Poesie, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-050-9
  221. Stefania Scarale, Poesie d'amore, forse, 2015, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-052-3
  222. Corrado Insolia, Scarti – Poesie, 2015, 8°, pp. 82, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-053-0
  223. Sebastiano Artale, Quella che rimane sei tu poesia – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-054-7
  224. Aurora Augello, Sassi come pugni – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-055-4
  225. Maria Nunzia Ciccarone, Le vele dell’anima – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-056-1
  226. Paolo Cillo, Mi sono messo a scrivere – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-057-8
  227. Salvatore (detto “Turi”) Coffa, Turi Coffa u cantastorii – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-058-5
  228. Fabiola Colombo, Presente – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-059-2
  229. Umberto Confalonieri, È gioia anche per voi – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-060-8
  230. Sebastiano Cugno, Confini del tempo – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-061-5
  231. Simone Cumbo, Lasciateci ai nostri sogni – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-063-9
  232. Mario De Rosa, Il filo che anche al buio ti guida – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-064-6
  233. Natascia Deambrogio, La vera me – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-065-3
  234. Giorgio Della Luna, Pioggia di miele – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-066-0
  235. Carmela Di Rosa, Ti prenderò… … Mi prenderai per mano – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-067-7
  236. Giuseppe Eroe, Questo sogno l’ho già visto, lo sto vivendo – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-068-4
  237. Nina Esposito, Tra oggi e ieri – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-069-1
  238. Nadia Felicetti, Cercando … mentre io ammiro il cielo – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-070-7
  239. Vincenzo Fiaschitello, Se una notte d’estate – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-071-4
  240. Erica Gavazzi, Come foglia al vento – Poesie e Tilljód, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-072-
  241. Luisa Gentile, Ricordi e dolci sensazioni – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-073-8
  242. Francesco Giuliano, Ragione e sentimento – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-074-5
  243. Federico Guastella, Anima mia – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-075-2
  244. Emanuele Insinna, La vera libertà nella poesia – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-076-9
  245. Cettina Lascia Cirinnà, Il lago e la sua poesia – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-077-6
  246. Lia Lo Bue, Battiti di ciglia – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-078-3
  247. Damiano Martorelli, Il vento della memoria – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-079-0
  248. Giuseppe Mazzarella, La terra mia – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-080-6
  249. Maria Mele, Poesia è - Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 - ISBN 978-88-6954-081-3
  250. Emilia Merenda, Diversamente poeta – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-082-0
  251. Alessia Modica, Nel qui e ora – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-083-7
  252. Rita Morfeo, Amor che t’amo – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-084-4
  253. Salvatrice Motta, Eccomi – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-085-1
  254. Paola Nateri, Sottovoce – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-086-8
  255. Alessandra Nateri Sangiovanni, Fèrula – Poesie ottobre 2014 – giugno 2015, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-087-5
  256. Cristina Picciolini, La vita che ancora a me guarda e ancora mi ispira – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-088-2
  257. Sebastianomattia Rossitto, Vittima del finito in quest’oceano infinito – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-089-9
  258. Antonella Santoro, Pensami, ricordami, vedimi – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-090-5
  259. Felice Serino, Dell’indicibile essenza noi sostanza e pienezza – Poesie sparse 2002-2015, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-091-2
  260. Lorena Settineri, … Tenta ancora la mia penna a tatuare la mia anima – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-092-9
  261. Martina Silvestri, … Per ritrovarsi fragili e forti – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-093-6
  262. Carlo Sorgia, Oltre la vetrata – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-094-3
  263. Teo Spigno Pittaluga, Ti do una pagina del mio tempo: so che saprai leggerla – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-095-0
  264. Marianinfa Terranova, Bussole per questo transitare – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-096-7
  265. Cristina Vascon, È la luna che bussa alla porta – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-097-4
  266. Maria Pia Vido, Incanto – Poesie, 2016, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-098-1
  267. Francesco Basile, Per sempre un ricordo di vita – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-112-4 268)                 
  268. Corrado Carbè, Io sono lì sospeso tra nuvole, sogno e vento – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-113-1
  269.  Simona Carboni, L'incantavanzi – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-114-8     
  270. Paolo Cillo, E alla fine sei arrivata tu – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-115-5
  271. Paola Ciurcina, Tra il Tempo e l’eterno – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-116-2
  272. Salvatore (detto “Turi”) Coffa, In dialettu avulisi scrivu e ricu – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-117-9
  273. Carmela Di Rosa, È tempo... Che tempo! – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-118-6
  274. Nadia Felicetti , Coscienza e cuore – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-119-3
  275. Fabrizio Fergnani, Intrecci. Bello esserci! – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-120-9
  276. Vincenzo Fiaschitello, Finché ci sono i vivi – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-121-6
  277. Alexandra Firita, La mia poesia viene da lontano – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-122-3
  278.  Maria Antonia Forte, Sul ciglio di un pensiero – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-123-0
  279. Simona Forte, Nella brevità della notte che s’infrange – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-124-7
  280. Antonina Fronte, Grazie a te Universo – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-125-4
  281. Erica Gavazzi, Di realtà sognanti e rivali – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-126-1
  282. Francesco Giuliano, Voglio lasciare traccia – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-127-8
  283. Federico Guastella, Segni – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-128-5
  284.  Grazia La Gatta, Ricordi e pensieri a nuovo – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-129-2
  285. Laura La Sala, Poesie del cuore – Poesie senza tempo, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-130-8
  286. Cettina Lascia Cirinnà, L’arte della sopravvivenza – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-131-5
  287. Gianluca Macelloni, Non chiamatele poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-132-2
  288. Pietro Moceo, Voglia di libertà – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-133-9
  289. Nateri Sangiovanni Alessandra, Argento – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-134-6
  290. Mimma Raspanti, Lussureggia il silenzio – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-135-3
  291. Antonella Santoro, Sensazioni – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-136-0
  292. Anna Scarpetta, Nella competizione globale – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-137-7
  293. Marco Scarpulla, La quinta stagione che mi governa – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-138-4
  294. Felice Serino, Ad altezze segrete – Poesie sparse – 2002-2016, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-139-1
  295. Lorena M. Settineri, Nei rintocchi della sera – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-140-7
  296. Carlo Sorgia, Malia mi assale – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-141-4
  297. Rita Stanzione, Di ogni sfumatura – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-142-1
  298. Marianinfa Terranova, Bussole per questo transitare – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-143-8
  299. Cristina Vascon, Ritorno – Ai Colli Euganei e un po’ più in là – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-144-5
  300. Mia Pia Vido, Continuo presente – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-145-2
  301. Miriam Vinci, È in questa nudità che vorrei vestiti di poesia – Poesie, 2017, 8°, pp. 56, € 10,00 – ISBN 978-88-6954-146-9
libri acquista
EVENTI E ACCADI...MENTI DA SEGUIRE
GIORNO PER GIORNO


 NOVITA' NELLE NOSTRE PAGINE
Urso
Araba
Fenice
Poesia
della
settimana
Poeti e poesia Novità Edizioni Urso Catalogo Edizioni
Urso
Mneme Giovani scrittori Urla la tua
opinione
Archivio amici
artisti
Libri in
stampa
Novità in libreria
iscriviti alla ''Mailing List''
Archivio
nostri autori
Icono-
grafica
Concorsi letterari Link utili
Schede libri sulla Scuola Mafia?
No, grazie!
Collana
OPERA PRIMA
Libri viaggi turismo tempo liberato libri per tutti i concorsi Libri di cultura varia
Libri giuridici fiscali e tecnici
DIZIONARI

SEGNALA il nostro sito
il nostro sito


Urso-Avola

 


Torna su...